Utente 501XXX
Buongiorno
Scrivo per conto di una donna di 57 anni, buona salute, nessun sintomo particolare (a parte sudorazione probabilmente imputabile a meno pausa). Da qualche mese ha notato la presenza di un grosso nodulo (circa 6 cm) alla radice della coscia destra.
Ha eseguito su consiglio di uno specialista la Pet/tc (per sospetto linfoma), questa è il referto "si documenta focale ed intenso iperaccumulo del radiocomposto in corrispondenza di grossolana tumefazione tissutale a densità disomogenea (SUV max 11.4) localizzata a livello della radice della coscia di destra.
Concomita iperaccumulo del radiocomposto in corrispondenza di formazioni di verosimile pertinenza linfonodale a sede: otturatoria destra (SUV max 2.2), iliaco esterna destra (SUV max 3.2) ed inguinale omolaterale, queste ultime in stretto rapporto di contiguità sopra descritta (range SUV max 3.8 - 10.9).
Tali reperti risultano fortemente sospetti per patologia ad elevato metabolismo glucidico e meritevoli pertanto di correlazione con esame bioptico.
Nei limiti del potere di risoluzione della metodica, non si documentano aree di patologico iperaccumulo radiocomposto in sede encefalica e nei restanti segmenti corporei esaminati".
In attesa dell'incontro con l'oncologo, potete darmi una mano nell'interpretazione del referto?

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Lo Iacono

24% attività
20% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
PALERMO (PA)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2015
Carissimo, l'esame evidenzia la presenza di una lesione sospetta per neoplasia. Per tale motivo va organizzata presoo una biopsia per capirne la natura e indirizzare le cure in base al risultato della biopsia. Le localizzazioni sembrano di pertinenza esclusivamente linfonodale, quindi si potrebbe sospettare una malattia di tipo linfoproliferativa.
Dr. Giorgio Lo Iacono
Specialista in Chirurgia Toracica
IEO - Istituto Europeo di Oncologia, Milano - www.ieo.it

[#2] dopo  
Utente 501XXX

La ringrazio per la sua pronta risposta. ho prenotato un consulto con un ematologo e
mi attiverò già domani per organizzare la biopsia..
Da profana in materia, dalla lettura del referto la mia sensazione è che la patologia sia per il momento circoscritta e comunque ancora in fase iniziale (alcuni SUV sono contenuti)...mi sbaglio?
Grazie mille..

[#3] dopo  
Dr. Giorgio Lo Iacono

24% attività
20% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
PALERMO (PA)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2015
Attenda l'esito della biopsia prima di scegliere lo specialista a cui rivolgersi.
Dr. Giorgio Lo Iacono
Specialista in Chirurgia Toracica
IEO - Istituto Europeo di Oncologia, Milano - www.ieo.it