Utente 983XXX
buongiorno
mia madre di 61 anni in data 24-01-2009 è stata dimessa con la seguente diagnosi:
Metastasi multidistrettuali ( polmone dx e sx femore dx ) di adenocarcinoma
della giunzione retto-sigma, in trattamento chemioterapico.
portatrice di pacemaker protesi meccanica mitralica. Diabete mellito tipo 2° in fase di insulinodipendenza.
Durante la degenza ha intrapreso primo ciclo di terapia citostatica secondo schema " Bevacizumab-FOLFOX4 " , che ha ben tollerato.
Vorrei cortesemente sapere se è in serie pericolo di vita a tempo breve e se si puo' curare con magari un altro farmaco piu idoneo .
Cosa mi consigliate ?
Grazie e distiti saluti .

[#1] dopo  
Prof. Marco Catani

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
gentile utente, in base a quello che lei ha inviato, mi sembra di intuire che la signora, sua madre, dovrebbe essere stata trattata per il tumore principale (quello del colon). non mi dice quando è stata sottoposta ad intervento e dopo quando sono state ravvisate le metastasi. il fatto che abbia ben tollerato il primo ciclo. queste domande comunque le rivolgerei anche allo specialista che l'ha in cura in quanto è lui quello che ha sotto mano tutti i dati per poter rispondere. bisogna comunque dire che le neoplasie che insorgono in persone in età avanzata hanno un decorso più lento rispetto a quelle che insorgono in persone giovani. detto questo bisogna dire anche che una persona non è una statistica e non si può predire con precisione quanto tempo....
coraggio, bisogna combattere.

Marco Catani
http://www.marcocatani.it
Il consulto online non può nè deve sostituire la visita reale