Utente 112XXX
Buongiorno.
A seguito di alcune perdite e di una visita ginecologica sono stata operata per una neoformazione ovarica, poi risultata benigna. Durante il ricovero ospedaliero sono stata sottoposta ad una tac total body dalla quale è inoltre risultata una macchia ai polmoni: "Segni di BPCO con prevalenza della componente enfisematosa e presenza di numerose bolle di medio e grosso calibro localizzate diffusamente in sede subpleurica. A livello dellobo superiore sx, segmento mediale, si osserva una formazione nodulare solida, a margini sostanzialmente regolari e omegeneamente vascolarizzata, del diametro di circa 20x15 mm. Si segnalano inoltre due voluminosi linfonodi ipervascolarizzati in sede precarenale (20 mm e 18 mm). Non altri noduli solidi a livello del restante paranchima polmonare, bilateralmente. assenza di versamento pleurica, bilateralmente".
Richiestami una pet ho provveduto a fare anche quella: "Iperaccumulo del tracciante a livello della regione precarenale (SUVbw max 4.0). Si evidenzia inoltre tenue accumulo del tracciante a livello del lobo superiore sinistro (SUVbw max 1.1).
Adesso mi è stato chiesto di fare un agoaspirato (FNAB tc guidata) del nodulo polmonare superiore.
Vorrei sapere, conscia delle difficoltà che comporta un'analisi senza visone delle tac, se è corretto l'iter che sto seguendo, se la patologia pende per benignità o malignità del nodulo e a cos'altro potrebbero essere attribuibili i linfonodi gonfi?
Cordialmente

[#1] dopo  
Dr. Carlo Pastore

36% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2004
Gentile Utente,

direi che l'iter diagnostico è corretto. Una biopsia TC guidata del nodulo è opportuna. Solo con l'esame istologico si potrà avere una certezza della natura. Certamente non è da escludere a priori un fatto infiammatorio quindi una lesione benigna. Un grande in bocca al lupo

Resto a disposizione, cari saluti

Carlo Pastore
www.ipertermiaroma.it
Dr. Carlo Pastore
www.ipertermiaitalia.it

[#2] dopo  
Utente 112XXX

Gent. Dott. Pastore,
innanzi tutto La ringrazio per la risposta.
Oggi ho incontrato un medico di una clinica romana in cui dovrei sottopormi all'ago aspirato, indicatomi e consigliatomi da un noto chirurgo di Roma (specializzato sul torace). Il Dott. mi ha dato esplicitamente detto che ho il 90% di probabilità che il polmone collassi durante l'intervento. Sostiene che alcune bolle e la posizione della macchia complichino ampiamente l'intervento.
Mi consiglia di cambiare medico e di rivolgermi ad un ospedale? Riguardo a quanto precedentemente scrittoLe, nel caso di lesione benigna quale sarebbe l'iter da seguire? Cordialmente

[#3] dopo  
Dr. Carlo Pastore

36% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2004
Cara Amica,

non entro nel merito della difficoltà della biopsia non avendo visionato le immagini TC. Direi però che in genere non si presenta come una procedura così drammatica. Magari è consigliabile una struttura dotata di idonei spazi e macchinari per gestire eventuali complicanze. Se la lesione risultasse benigna non di deve semplicemente fare più nulla e monitorarla nel tempo per verificare l'eventuale crescita.

Resto a disposizione, un caro saluto

Carlo Pastore
www.ipertermiaroma.it
Dr. Carlo Pastore
www.ipertermiaitalia.it

[#4] dopo  
Utente 112XXX

Ho seguito il suo consiglio e mi sono rivolta ad un istituto ospedaliero. Valuteranno la tac e la pet per decidere se procedere con l'ago aspirato sul nodulo o effettuare una broncoscopia con prelievo di campione sui linfonodi. Mi faranno sapere la prossima settimana.
Nel frattempo La ringrazio. La terro' informata. Grazie ancora.
Saluti

[#5] dopo  
Dr. Carlo Pastore

36% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2004
ok... tienimi aggiornato... un caro saluto

Carlo Pastore
www.ipertermiaroma.it
Dr. Carlo Pastore
www.ipertermiaitalia.it

[#6] dopo  
Utente 112XXX

Gent. Dott. Pastore,
dall'ospedale mi hanno oggi comunicato l'intenzione di abbandonare l'ipotesi di un ago aspirato e procedere con una broncoscopia guidata con prelievo di campioni DAI LINFONODI. Mi hanno spiegato che avendo delle bolle ed essendo la macchia in posizione centrale non ritengono opportuno procedere con un ago aspirato del nodulo. Inoltre mi hano detto che c'è una certa preoccupazione riguardo ai linfonodi, troppo "attivi" per essere considerare il nodulo benigno. Mi chiedo, quale potrebbe essere l'iter da seguire nel caso di malignità del nodulo (lobo superiore sx)? Intervenire chirurgicamente, chemio, radio?
Cordialmente.
P.S.: l'ospedale è il policlinico

[#7] dopo  
Utente 112XXX

Buonasera Dottore. Ho effettuato la broncoscopia con prelievo sui due linfonodi (per la precisione 6 prelievi sui due linfonodi). L'esame citologico ha dato esito negativo. cosa mi consiglia di fare adesso?
Cordialmente, ringraziandoLa anticipatamente

[#8] dopo  
Dr. Carlo Pastore

36% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2004
Cara Amica,

mi piacerebbe, se possibile, visionare la documentazione e ciò che è stato eseguito sino ad ora. Mi dici che l'ospedale è il Policlinico... potremmo vederci di persona. Il mio numero telefonico lo trovi sulla mia scheda personale di medicitalia oppure sul mio sito www.ipertermiaroma.it

Resto a disposizione, un caro saluto

Carlo Pastore
www.ipertermiaroma.it
Dr. Carlo Pastore
www.ipertermiaitalia.it

[#9] dopo  
Utente 112XXX

Gentile Prof. Pastore,
ho provveduto a ripetere la broncoscopia con prelievo di campione non solo dai linfonodi, ma anche dalla macchia.
Ecco l'esito: "lembi di epitelio bronchiale, materiale ematico e tessuto cartilagineo. Quadro compatibile con amartoma condroide".
di cosa si tratta?

[#10] dopo  
Utente 112XXX

rettifico. Dal prelievo fatto su un linfonodo è stato identificato un ADENOCARCINOMA. Stranamente la macchia risultava invece un amartoma.
Il 22 comincerò la chemioterapia presso l'ospedale pertini. una seduta ogni 21 giorni.
Spero di essere in tempo.
Saluti

[#11] dopo  
Dr. Carlo Pastore

36% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2004
Gentile Utente,

è appunto opportuna questa decisione terapeutica trattandosi di un adenocarcinoma.

un grande in bocca al lupo

Cari saluti

Carlo Pastore
www.ipertermiaroma.it
Dr. Carlo Pastore
www.ipertermiaitalia.it