Utente 165XXX
Gentili dottori, tempo fa mi sono stati rimossi due bottoni (credo si chiamino così) posti nel lato palatale di due premolari (per far agganciare gli elastici). Successivamente alla rimozione di questi, ho notato l'anatomia del denti predetti diversa. Mi spiego. Ora sono con ogni evidenza molti più sottili di prima. Hanno perso la loro forma, sono appiattiti. Premetto che il medico, successivamente alla rimozione, ha utilizzato lo strumento per la rimozione del composito. Mi sono rivolto anche ad un secondo medico per rappresentargli il problema e questi ha agito con la fresa ritenendo esserci un po di composito. Fatto sta che, dopo questo secondo intervento la situazione è ancora peggio. Confrontati con i corrispondenti del lato opposto si notano essere molto più piccoli e piatti. La mia domanda: è mai possibile che ben due professionisti, nel maneggiare strumenti che dovrebbero conoscere come le loro tasche (passatemi l'espressione) finiscano per arrecare un danno al paziente? E non è che di danno non ve ne sia. I denti sono assottigliati. Oltre tutto, si nota benissimo la differenza tra la parte centrale della faccia dentale con la zona gengivale, quest'ultima tanto più spessa che si nota uno scalino. Per non parlare che ora hanno con colore pressoché giallo... segno dell'assottigliamento dello smalto. Il problema che mi pongo è: a termine del trattamento ortodontico, quando mi dovranno essere rimossi i brackets, ci sono possibilità che mantenga la dentatura "sana e salva"? Io credevo che il trattamento ortodontico dovesse mirare a migliorare l'occlusione mantenendo intatta la dentatura. La preoccupazione che sto vivendo è sufficiente a far si che mi sia pentito dall'iniziare tale cura. Inutile dire che per i medici - entrambi - è tutto normale.

[#1]  
Dr. Marco Finotti

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
in effetti le conclusioni le ha già fatte lei per cui poco possiamo aggiungere noi
ovviamente la terapia ortodontica mira a migliorare l'occlusione e ovviamente la rimozione degli attacchi dovrebbe lasciare integro lo smalto
cordiali saluti
Finotti Marco
www.implantologiaitalia.com
www.centromedicovesalio.it