Utente
Gentili dottri, ho gia' richiesto consulto per questa situazione, ma in neurologia.Ma adesso volevo chiedere se nei sintomi che descrivero' ci possa essere la formazione di un'ernia.Dopo aver avuto un dolore per circa tre mesi alla schiena dx e all' inguine dx con formazione di una pallina, ed avendo escluso linfonodi, mi recai da un primo ortopedico che mi disse essere una sindrome adduttoriale (pubalgia).Mi prescrisse farmaci gladio e eventuali terapie.Ho preso l' antiinfiammatorio e il dolore è passato ma la pallina c'era.A distanza di un mese , mi si è scatenato una forte dolore come una pulsazione sempre inguine destro e mi si è formata un'altra contrattura, a seguito di cio' sono stata giorni con spasmi ,che accusavo all' utero,come delle coliche,nel frattempo il dolore lo inizia ad accusare anche all' inguine sx.Stare seduta , lavare i pavimenti,qualsiasi cosa mi comprimeva la zona mi fa sentire sensazioni come spasmi, dolori , bruciore.Mi sono recata dalla fisiatra abbiamo fatto tecar, ultrasuoni e laser.A seguito di queste terapie improvvisamente,dopo tre giorni dall' ultima, accusai fortissimo bruciore all'inguine dx,con irradiazione nella zona vaginale. presi di corsa un brufen ma niente come fosse acqua.Parlai con il fisiatra e mi mando dal' ortopedico , perche' la mia reazione era esagerata e sicuramente c'era dell' altro.A seguito della visista mi è statao detto di trattarsi di lombalgia con irradiazione nel nervo femorale e un' infiammazione pube-adduttore dx,e a detta del medico avendo fatto le terapie avevo scatenato un'infiammazione gia' presente per il surriscaldamento della zona.Prescritte RM zona lombo-sacrale e RM pelvi.Emocromo, ves,proteina C reattiva.Come terapia farmacologica depo-medrol 40 mg 3 fiale e sirdalud 1 cpr a sera per 20 giorni.Le analisi sono perfette solo la ves con valore compreso per la donna tra 5 e 9 , è pari a 9.Non ho fatto ancora la terapia farmacologica,perche' a causa degli effetti collaterali ho un po' paura , essendo un soggetto che ha avto problemi di flora batterica.L' ortopedico mi ha tastato la zona lombo-sacrale e mi faceva male, e davanti sentivo un po' di dolore nella zona che il medico ha definito l'ileospsoas, sopratutto dopo avermi mosse le gambe ,dopo ho accusato dolori ad entrambi i lati inguinali,un po' piu' su tra addome e pelvi.Ho dolore bassa ventre,ho il pube gonfio e spesso sento bruciore al nervo, con conseguente addormentamento della zona, e soprattuto sento spasmi ovunque,sopratutto nell' intersezine delle cosce fino a dietro le natiche dove è presente a volte bruciore , si puo' dire le avverto anche a livello della zona vaginale sia spasmi e bruciori ,si immagini il disagio!!!!Quindi lombalgia non curata con una tale infiammazione, oppure la presenza di un'ernia o a livello vertebre, crualgica, intestinale puo' dare questi fastidi,e puo' essere un po' piu' interna e non tastabile?Grazie Cordiali Saluti.

[#1]  
Dr. Michele Milano

48% attività
0% attualità
20% socialità
CINQUEFRONDI (RC)
MONCALIERI (TO)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
adesso volevo chiedere se nei sintomi che descrivero' ci possa essere la formazione di un'ernia...

Aspetti il risultato della RMN.

Cordialmente
Dr. M. Milano
drmilano@libero.it - www.lamanoedintorni.altervista.org
NB: il consulto online non può nè deve sostituire la visita reale

[#2] dopo  
Utente
Ben Grazie della risposta, dottore, quindi se ho ben capito per lei si tratta di ernia (presumibilmente), beh io spero solo che !)sia curabile, 2) questo non sensazione alla gamba e al pube con lieve coinvolgimento anche zona vaginale, mi scompaia una volta fatte la cure.Ho fatto la RM pelvi-e zona lombo sacrale......mi hanno fatto bere 1l di acqua , la sensazione e' stata come se a vascica piena ci fosse qualcosa che mi comprimesse nella zona pubica-adduttoriale..con conseguente dolorino.Quindi un'ernia puo' portare cio'.In ultimoo , volevo chiederle,ma se fosse un'ernia inguinale, non se ne sarebbe dovuto accorgere con la visita l' ortopedico??Di solito si dice che l' ernia esce fuori ed è tastabile.....
Volevo chiederle infine, a pate l'ernia al disco alle vertebre quindi, che differenza c'è tra ernia inguinale, intestinale, e crualgica o sono tutte le stessa cosa??? GRazie le faro' sapere Cordiali Saluti.

[#3]  
Dr. Michele Milano

48% attività
0% attualità
20% socialità
CINQUEFRONDI (RC)
MONCALIERI (TO)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
l'ernia inguinale non è di competenza ortopedica ma di competenza chirurgica.
L'ernia inguinale è lo scivolamento dell'intestino a livello del canale inguinale.
L'ernia discale è uno scivolamento del disco intervertebrale nel canale midollare.
Sono cose diverse.

Inoltre non è possibile fare diagnosi a distanza, soprattutto in un caso così complesso, per cui faccia riferimento a chi l'ha visitata.

Cordialmente
Dr. M. Milano
drmilano@libero.it - www.lamanoedintorni.altervista.org
NB: il consulto online non può nè deve sostituire la visita reale

[#4] dopo  
Utente
Infatti Dottore io sono andata dall' ortopedico, perche' la contrattura mi faceva male, ma è stato il medico stesso , a seguito di visita a dire che sicuramente c'è dell' altro (almeno si crede) percio' mi ha fatto fare le Risonanze pelvi e zona lombo sacrale.Perchè una pubalgia che cmq è presente anche se di modesta infiammazione, dopo le terapie non poteva dare tutti questi problemi.Comunque dottore la ringrazio.Saluti.

[#5] dopo  
Utente
Salve dottore, le riscrivo per confermarle che non ho un'ernia , il referto dice che L4-L5 e L5-S1 presentano spessore e segnale in T2 inferiori alla norma per fenomeni degenerativi e debordano posteriormente nel canale vertebrale a sede mediana e paramediana bilaterale improntando lievemenete il sacco durale. Comunque l' ortopedico ha visto anche il dischetto dato con la risonanza e a parte confermando questa lombalgia femorale-crurale ha esaminato le vertebe che presentano tutte delle piccolissme erniette di small mi sembra si chiamano e che queste possono creare problemi di nevriti.Terapia Farmacologia altre siringhe di depro-medrol, e sirdalud, terapie fisitrica venti in totale sedute di tens,ultrasuoni.laser e massoterapia. Sto meglio ma qualche disturbo lo sento ancora.Dalla risonanza delle pelvi invece non risulta nulla .Grazie Saluti.

[#6] dopo  
Utente
Gentile Dottore, ho quasi finito le terapie, mancano altre 7 sedute ,faccio LA TENS,ULTRASUONI,LASER E MASSOTERAPIA IN TOTALE DEVO FARE 20 SEDUTE.IL BRUCIORE SCHIENA INGUINE E'PASSAATO MA IL DOLORE LO HO ANCORA.IN PIU' HO UN FASTIDIOSSISSIMO DOLRE-BRUCIORE LIEVE CHE IO ACCUSO A LIVELLI PERIANALE -VAGINALE.Lì ORTOPEDICO MI DICE CHE E' IL NERVO CRURALE , MA NONLO SOPPORTO PROPRIO CON TUTTI I CONSEGUENTI FASTIDI CHE MI COMPORTA . LE TERAPIE FARMACOLOGICHE LE HO TERMINATE , MA HO SEMPRE QUESTA INFIAMMAZIONE CHE VA A GIORNI ,UNA VOLTA SI E UNA NO.mI CHIEDVO SE SI POTESSERO ASSOCIARE DELLE TERAPIE ANTIINFIAMMATORIE , AL POSTO DEL CORTISONE , TIPO NON SO DICLOREUM SIRINGHE, PERCHE' CMQ ALMENO A DETTA DEL FISIATRA A LA LOMBO-CRUALGIA HA PRESO INTERNAMENTE CIOE' TIPO COME AVVIENE PER GLI UOMINI, PROPRIO LA' , ANCHE SE LA CAUSA SCATENANTE E' SEMPRE LA SCHIENA E LA FORTE CONTRATURA.NON LE SOPPORTO PIU' TUTTE QUESTE NEVRITI , PERCHE' PIU' CHE DOLORE IO HO BRUCIORI QUINDI SONO NEVRITI....IN ULTIMO VOLEVO CHIEDERLE MA QUANTO TEMPO CI VUOLE PER GUARIRE? SE SI GUARISCE OVVIAMENTE...E SE MI PUIO' CONSIGLIARE ALTRE TIPOLOGIE DI VISITE , PARTE QELLA GINECOLOGICA CHE FARO' PERCHE PPRENDE ANCHE QUEI NERVETTI IL BRUCIORI CHE HO ...HO SENTITO PARLARE DELL' OSSIGENO-OZONO TERAPIA, MA SENTO PARERI DISCORANTI IN MERITO , E CHE OGGI I PROBLEMI COME IMIEI SONO CURATI PIU' CON IL MOVIMENTO E NON COME UN TEMPO CONLO STARE PIU' FERNI POSSIBILI....GRAZIE.

[#7]  
Dr. Michele Milano

48% attività
0% attualità
20% socialità
CINQUEFRONDI (RC)
MONCALIERI (TO)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Non posso indicarle qual è la terapia adatta a lei anche perchè la risposta è decisamente variabile da individuo ad individuo.
Le consiglio di far riferimento a chi ha la possibilità di visitarla e, quindi, scegliere la terapia a lei più congeniale.
Riguardo l'ozono terapia non vi è evidenza scientifica della sua efficacia.

Cordialmente
Dr. M. Milano
drmilano@libero.it - www.lamanoedintorni.altervista.org
NB: il consulto online non può nè deve sostituire la visita reale