Utente
Salve. la situazione è lunga e complessa, spero di riuscire ad abbreviare.
3 anni fa caddi con lo snowboard sul sacro e stetti 10 gg che non potevo nè alzarmi, nè sedermi con forti dolori. Poi passò. Da quel momento in poi, a scadenze sempre più ravvicinate mi tornavano quei dolori, che in genere mi partivano dal coccige, quasi sopra l'ano, con delle contrazioni che a volte riguardavano anche la zona vaginale, l'inguine, scendevano per la coscia, ma quasi mai oltre il ginocchio. Inizialmente questi dolori mi venivano ogni 2 o 3 mesi, o con una fatica particolare, ma poi il tempo che stavo bene si è sempre più ridotto e ora è da Aprile che non cammino quasi più. Nel senso che se sto stesa a letto, soprattutto sui fianchi sto bene e non ho dolore, la mattina mi alzo riposata e sto benissimo, ma come ci cammino per 5 min mi vengono dolori che partono dal sacro e salgono alle sacro iliache e lungo la colonna, e poi alternativamente nei glutei ecc...
Ho fatto di tutto e ho girato tantissime cliniche e ospedali, e anche tanti specialisti, Ho avuto una decina di diagnosi diverse: coccigodinia, ernia (poi smentita), scivolamento delle vertebre (idem), depressione, intossicazione da farmaci, sacro ileite, microfrattura, lussazione del coccige, infiammazione dovuta a problemi posturali, come anteroversione del bacino, tumori alle ossa, all'addome ecc..., malattie reumatiche ecc...
In tutto ciò io ho una decina tra risonanze e rx che evidenziano una colonna quasi perfetta e senza problemi. L'unica cosa che ho fatto una scintigrafia e evidenzia un'infiammazione diffusa, accentuata nella zona lombare e sacro iliaca, ma diffusa anche alle spalle, sterno, femori, colonna e ginocchio destro (però sul ginocchio destro ci presi una butta caduta) e sapevo già da anni che avevo del liquido dentro).
E da una rx è uscito che ho una leggera anteversione degli ultimi metameri coccigei. Le analisi del sangue che ho fatto fino ad ora smentiscono cose gravi, a parte la ves e la ferritina che è alta e la proteina c reattiva che è un pò al limite max (0,60). Le altre immunologiche le sto aspettando ma il reumatologo dove sono stata tende ad escludere la malattia reumatica perchè il dolore viene con il movimento, quindi gli sembra più un problema meccanico inoltre dalla visita che mi ha fatto io saltavo di dolore quando lui premeva sul sacro.

Intanto nessuno ci capisce niente, non esce niente dalle indagini, e io conti nuo a dover stare a letto perchè non riesco a camminare nè a stare seduta.
Che posso fare? a chi posso rivolgermi? quale può essere la causa di queste infiammazioni? E perchè posso stare solo stesa (perchè seduta mi fa male il sacro e la parte immediatamente sopra.
A proposito ho già fatto mesi di fisioterapia in acqua, da una posturologa, chiropratici, e osteopati; sono stata al campus biomedico, a villa stuart, a villa claudia, alla clinica della colonna, e da vari altri specialisti neurochirurgo, fisiatra, ortopedico, reumatologo...

Io sto a Roma, c'è uno bravo e onesto che può aiutarmi visto che questa storia mi è già costata più di 20.000 euro senza risolvere niente e ho finito i soldi del prestito?!
Vi prego aiutatemi sono disperata!

[#1]  
Dr. Giuseppe Coli'

32% attività
16% attualità
16% socialità
LEQUILE (LE)
PAVIA (PV)
GALLIPOLI (LE)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Gentile utente, ci spiace venire a sapere di questi suoi travagli senza soluzione e, soprattutto, dopo aver eseguito consulenze di vario genere. Così on-line, quindi, è ancora più difficile poterla aiutare. Lo scatenamento dei dolori quando seduta può dipendere dal peso che si concentra in quella zona in tale posizione, durante il cammino si mettono in funzione dei muscoli che hanno inserzione nella zona. Mi viene da chiederle se ha problemi di evacuazione, emorroidi, se la tosse le acuisce il dolore. Ci tenga informati
Dr. Giuseppe Colì
Specialista Ortopedico
Malattie metaboliche dell'osso
Ex responsabile centro Osteoporosi

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio per la risposta. No non ho nessun disturbo di quel tipo. Il mio medico di famiglia stamane dava molta rilevanza a questa anteversione dei metameri coccigei che è risultata dalla rx in proiezione obliqua. Dice che questo può portare un'infiammazione così forte e diffusa se non curata. In effetti a me il dolore parte da quel punto, però sto aspettando le analisi immunologiche per scongiurare il peggio, anche perchè se non esce niente, l'unico piccolo risultato che abbiamo è questa cosa del coccige. Boh!

[#3] dopo  
Utente
Salve dottore. Ho fatto 6 infiltrazioni alle faccette articolari per sospetta sindrome faccette articolari. Se la diagnosi era giusta sarei dovuta star bene anche per qualche mese. Purtroppo passati i dolori dell'infiltrazione è tornato tutto più o meno come prima...

Non so più a chi rivolgermi e che fare.
E ora?
Non vi viene in mente niente? Vi prego sono disperata, non c'è nessuno che riesce ad aiutarmi!!!

[#4]  
Dr. Giuseppe Coli'

32% attività
16% attualità
16% socialità
PAVIA (PV)
GALLIPOLI (LE)
LEQUILE (LE)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Gentile signora, non è possibile a distanza riuscire ad esserle utile quanto necessario. Non mi resta che consigliarle di affidarsi ad un medico omeopata o agopuntore per cercare "soluzioni alternative". Mi tenga comunque informato
Dr. Giuseppe Colì
Specialista Ortopedico
Malattie metaboliche dell'osso
Ex responsabile centro Osteoporosi