Utente
BUONGIORNO, MIA MADRE E' UNA SIGNORA DI 59 ANNI, ALTEZZA 1,62 METRI. DESCRIVO IN BREVE LA SUA CRONISTORIA. 4 ANNI FA LE E' STATA ASPORTATA LA TIROIDE, IN QUANTO SOFFRIVA DI IPERTIROIDISMO E AVEVA DEI NODULI. QUEST'ESTATE, A SEGUITO DI PROBLEMI RILEVATI ALLA PELLE DELLE MANI E NON ANCORA RISOLTI, IL DERMATOLOGO LE HA FATTO FARE UNA SERIE DI ACCERTAMENTI, QUALI: RX COLONNA DORSALE, RX COLONNA LOMBARE, RX ANCHE, DALLA QUALE RISULTA QUANTO SEGUE: DIFFUSA RIDUZIONE OSTEOPOROTICA DEL TONO CALCICO SENZA EVIDENZA DI LESIONI FOCALI; NON SI SONO EVIDENZIATI COLLASSI SOMATICI VERTEBRALI NE' ALTERAZIONI FOCALI A CARICO DELLE ANCHE. COXA PRE PROFONDA BILATERALE CON OSTEOFITOSI MARGINALE COXOFEMORALE. SCLEROSI DEI TETTI ACETABOLARI CON MAGGIORE EVIDENZA A DX IN RAPPORTO A SOFFERENZA DEGENERATIVA. NON ALTERAZIONI SACROILIACHE. CALCIFICAZIONI DELLE PARTI MOLLI E IRREGOLARITA' ENTEOSOPATICA DEI CONTORNI IN CORRISPONDENZA DEGLI SPAZI INTERSOMATICI. DISMORFISMO L5-S1 CON PRESENZA DI MARCATE ALTERAZIONI DEGENERATIVE INTERAPOFISIARIE. ARTROSI INTERSPINOSA LOMBARE.
IL MIO MEDICO DI BASE, IN DISACCORDO CON L'ESITO SOPRA DESCRITTO, LE HA PRESCRITTO DI ESEGUIRE LA MOC, LA QUALE HA PORTATO AL SEGUENTE RISULTATO:
ESAME DEL FEMORE:
COLLO:BMDg/cm2)0,566 AREA(cm2)5,34 BMC 3,03 ZScore(-20,6%)-1,35 TScore(-32,4%)
- 2,49
WARD:BMDg/cm2)0,426 AREA(cm2)1,19 BMC 0,51 ZScore(-28,9%)-1,12 TScore(-44,8%)
-2,24
G.T. BMDg/cm2)0,47 AREA(cm2)12,07 BMC 5,68 ZScore(-35,0%)-2,29 TScore(-44,5%)
- 3,43.
CONCLUSIONI: INCREMENTO SIGNIFICATIVO DEL LIVELLO DEL RISCHIO DI FRATURA OSSEA.

ESAME DELLA COLONNA:
L2:BMDg/cm2)0,924 AREA(cm2)11,86 BMC 10,96 ZScore(+2,8%)+0,19 TScore(-9,2%)
-0,71
L3:BMDg/cm2)0,972 AREA(cm2)12,91 BMC 12,55 ZScore(+3,7%)+0,25 TScore(-8,2%)
-0,63
L4:BMDg/cm2)1,04 AREA(cm2)14,54 BMC 15,13 ZScore(+8,1%)+0,48 TScore(-3,6%)
- 0,24.
CONCLUSIONI: VALORI DENSIOMETRICI MEDI NELLA NORMA.

IL MIO MEDICO DI BASE, ALLA VISTA DI QUESTI ULTERIORI ACCERTAMENTI E NON SAPENDO QUALE VALORE ATTRIBUIRE AI DUE RISULTATI COSI' DIVERSI FRA LORO DELLA MOC, LE HA PRESCRITTO DI ASSUMERE UNA PASTIGLIA AL MESE DI BONVIVA PER SEI MESI E DI CAMMINARE ALMENO UN'ORA TUTTI I GIORNI.

CHIEDO A VOI, GENTILI DOTTORI, SE CONCORDATE CON QUANTO SCRITTO SOPRA O SE POTETE DARCI ULTERIORI SUGGERIMENTI.
VI RINGRAZIO SIN DA ORA.

[#1]  
Dr. Gianni Nucci

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
16% attualità
16% socialità
LUCCA (LU)
FOLLONICA (GR)
FAENZA (RA)
PISTOIA (PT)
MONTECATINI-TERME (PT)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2010
Gentile utente, a volte l'osteoporosi alla colonna è sottostimata dalla macchina se è presente tanta artrosi o una alterazione della forma della schiena. Quindi presumo che sia più veritiero il valore misurato al femore. La terapia impostata dal medico curante sembra quindi corretta, coi limiti che abbiamo in un consulto on-line. Cordiali saluti.
Gianni Nucci, MD
Chirurgo Ortopedico
Responsabile U.F. Ortopedia Santa Rita Hospital - Montecatini Terme
www.ilposturologo.it

[#2] dopo  
Utente
Gentile Dottore,
La ringrazio per averci aiutato a trovare una chiave di lettura, in quello che rimaneva un forte dubbio nel medico di famiglia, ossia se effettivamente c'è o meno osteoporosi.
Colgo l'occasione per chiederLe un'altra informazione e cioè se è consigliabile farsi visitare da un ortopedico per far valutare nel complesso la situazione, sia per quanto riguarda una cura della schiena e delle anche, che per quanto riguarda l'osteoporosi, oppure se le questioni vanno affrontate separatamente.
Cordiali saluti

[#3]  
Dr. Gianni Nucci

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
16% attualità
16% socialità
LUCCA (LU)
FOLLONICA (GR)
FAENZA (RA)
PISTOIA (PT)
MONTECATINI-TERME (PT)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2010
Gentile utente, un ortopedico può benissimo prendersi carico del problema dei dolori del rachide e dell'osteoporosi contemporamenamente, anzi, un lavoro completo può aiutare ancora meglio a trattare i problemi di sua madre. Cordiali saluti.
Gianni Nucci, MD
Chirurgo Ortopedico
Responsabile U.F. Ortopedia Santa Rita Hospital - Montecatini Terme
www.ilposturologo.it

[#4]  
Dr. Giuseppe Coli'

32% attività
16% attualità
16% socialità
LEQUILE (LE)
PAVIA (PV)
GALLIPOLI (LE)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Gentile utente, mi permetto di inserirmi nei contatti per meglio chiarire alcuni concetti.
I valori densitometrici, quando non omogenei, conducono come comportamento a considerare sempre il valore "peggiore".
All'età di sua madre, ritengo che nell'interpretazione dei dati non ci si possa "cullare" su una sovrastima dei valori vertebrali "da lomboartrosi". Poichè l'osso delle vertebre è prevalentemente trabecolare (o spugnoso) e risente subito delle alterazioni del metabolismo osseo, al contrario del femore in cui l'osso è prevalentemente corticale (o compatto) e risente più lentamente dei cambiamenti metabolici, sarebbe il caso di completare le indagini con ulteriori esami, ai fini di escludere problemi metabolici ossei che interessino prevalentemente l'osso corticale.
Mi riferisco ad esami del sangue e delle urine su campione delle 24 ore che valutino il metabolismo osseo, che il suo medico potrà prescriverle. In attesa degli stessi, la saluto cordialmente
Dr. Giuseppe Colì
Specialista Ortopedico
Malattie metaboliche dell'osso
Ex responsabile centro Osteoporosi