Utente
Egregio Dottore ,
ho 53 anni , sono OSS e lavoro da 10 anni tra Casa di Riposo ( 4 anni )e poi e ancora tuttora in una struttura per disabili mentali gravi , prima facevo la casalinga . Nel marzo 1989 sono stata operata di discectomia L5-S1 l'intervento è andato bene e non ho più avuto problemi . Da circa un 1 anno ho mal di schiena in punti diversi ma poi è passato . Ho eseguito una radiografia al rachide cervicale e lombare con esito : manifestaziuoni artrosiche degli ultimi 3 metameri con discopatia C5-C6 , C6-C7 ;manifestaziuoni artrosiche al passaggio dorso-lombare con sofferenza discale T12-L1 ed L1-L2 . in seguito a questa l'ortopedico mi ha prescritto una RMN con esito :protruso in sede mediana paramediana destra il disco C5-C6
modestamente protruso in dede mediana anche il disco C6-C7
protruso circonferenzialmente il disco L1-L2 con maggior focalità in sede paramediana sinistra
minimamente protruso circonferenzialmente il disco L4-L5 .
a luglio 2010 sono stata operata alla spalla sinistra : borsectomia , conflitto subacromiale ed acromionplastica .dopo l'intervento alla spalla ho proseguito il mio lavoro con diverse limitazioni tra cui il sollevamento pesi e la movimentazione continua . ora mi ritrovo con mal di schiena ed una sciatica alla gamba destra .
In base ai miei dati cosa mi può dire al riguardo della mia schiena ? Riesco ancora lavorare come O.S.S. ? Devo cambiare mansione o lavoro ? è possibile che la mia schiena si è ridotta cosi per via del mio lavoro ? Secondo lei posso inoltrare la domanda di malattia professionale ? Nel mio settore riguarda la schiena .
La ringrazio in anticipo

[#1]  
Dr. Umberto Donati

40% attività
20% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
FORLI' (FC)
ZOLA PREDOSA (BO)
SAN GIOVANNI IN PERSICETO (BO)
MONTE SAN PIETRO (BO)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Mi scuso ma per un errore mio non è risultata visibile la risposta, che Le torno a dare.

I referti descrivono un'artrosi diffusa al rachide cervicale e lombare con discopatie multiple. Non è possibile, solo in base ai referti e a una generica descrizione di "mal di schiena ed una sciatica alla gamba destra", stabilire quale sia la situazione della Sua schiena. Spesso un quadro analogo a quello descritto nei referti lo si può trovare anche in persone della stessa età che non soffrono di disturbi. Devo ricordare anche che la RMN non ha nessun significato clinico da sè sola ma acquista rilievo solo quando va a completare la visita specialistica, andandosi ad aggiungere alla Sua storia clinica, alla descrizione dei Suoi sintomi e ai segni clinici che possano essere emersi dalla visita stessa.
E' quindi indispensabile una visita ortopedica o fisiatrica: lo Specialista, DOPO averLa ascoltata, interrogata e visitata, e DOPO aver visto le immagini di Rx e RMN potrà illustrarLe in modo specifico qual è la situazione. Sarà lo stesso specialista a rispondere alle Sue domande, anche considerando le altre patologie concomitanti. Il Suo lavoro è un lavoro faticoso e Le sono state già riconosciute le limitazioni. Con la risposta dello Specialista potrà rivolgersi al Medico Competente della Struttura dove lavora per valutare se le limitazioni siano sufficienti. Al bisogno si rivolga al Patronato per essere consigliata e seguita nella Sua pratica
Cordiali saluti
Umberto Donati, MD

www.ortopedicoabologna.it

[#2] dopo  
Utente
Egregior Dr. Donati ,
inanzi tutti voglio ringraziarla per avermi inviata 2 volte la sua risposta , purtroppo sono cosr che succedono e non si deve scusare . La Rx l'ha già vista L'Ortopedico e mi ha fatto fare la RMN appena possibile vado dallo stesso Specialista per farmi eseguire una RMN dal tratto rachide dorsale perchè con tutto il rachide in visione RMN si ha un quadro completo e mi può consigliare cosa fare . In questi giorni vado all'INPS per inoltrare la domanda di un ciclo di cure termali ad Abano .
Il medico della Struttura fa un po gli interessi della stessa , quando ho fatto tutti gli esami e le visite andrò da un Patronato .

La ringrazio per la sua esauriente risposta

Cordiali Saluti

[#3] dopo  
Utente
Egregio Dr.Donati
sono riuscita a leggere il referto rilasciandomi dall'ortopedico dopo i Rx
affetta da : cervicalgia con rigidità e contrattura paravertebrale ai Rx ridotta lordosi , discopatia artrosica C5-C6 e C6-C7
lombalgia in esiti di intervento ED L5-S1
attualmente : lombalgia con rigidità e contrattura paraspinale . si consiglia RMN rachide cervicale e rachide lombale .
poi mi ha rilasciato un certificato per il medico del INPS per la richiesta delle cure termali con scritto :
affetta da : rachialgia diffusa cervico.dorso-lombare con discopatie multimetameriche e rigidità con contrattura paraspinale . si consiglia ciclo di cure termali .
in base a questi 2 certificati lei cosa mi consiglia ? le cure termali mi daranno beneficio ?
La ringrazio per la Sua risposta

Cordiali Saluti

[#4]  
Dr. Umberto Donati

40% attività
20% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
FORLI' (FC)
ZOLA PREDOSA (BO)
SAN GIOVANNI IN PERSICETO (BO)
MONTE SAN PIETRO (BO)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Premetto che "cure termali" non vuole dire nulla: sarebbe come dire "cure mediche" oppure "cure fisiche" senza dire che medicine assumere o a quali fisioterapie sottoporsi. Comunque le terapie si decidono solo dopo una diagnosi, e questa si ottiene solo con la visita diretta. Se l'Ortopedico ha ritenuto che siano appropriate per il Suo caso le cure termali, non ho certo elementi, a distanza e senza averLa visitata, per dire se vadano bene o no, né tanto meno se Le daranno beneficio.
Cordiali saluti
Umberto Donati, MD

www.ortopedicoabologna.it

[#5] dopo  
Utente
Egregio Dottore ,
La ringrazio elle sue risposte eseguo al più presto possibile unavisita ortopedica .

Cordiali Saluti

Ely

[#6] dopo  
Utente
Egredio Dottore ,
sono andata al controllo ortopedico e mi ha rilasciato quanto segue :
affetta da dorsalgia centrale
lombosciatalgia dx senza deficit periferici
si consiglia : continuare terapia in atto , ciclo di FKT rachide lombare ( TENS , massagio , ginnastica )
RMN rachide dorsale.
ho eseguito la RMN dorsale con il seguente esito : metameri ossei esaminati in asse , diametri ossei canalari nei limiti di norma , non erniazioni di materiale discale ai livelli esaminati , liberi gli spazi liquorali perimidollari , normale per intensità di segnale il midollo dorsale , si segnala protrusione circonferenziale del disco L1-L2 con appoggio sulla faccia anteriore del sacco durale .
mi può spiegare gentilmente cosa significa questo ?
In data 07/02/11 ho avuto la visita del medico del lavoro e mi ha dato delle limitazioni ma non mi ha consegnata la copia finora e ho fatto un ulteriore richiesta per avere la copia delle limitazioni in quanto una copia ha consegnata al Direttore del personale e il quale non mi ha detto niente in merito su quanto era scritto . Dopo 10 giorni dalla visita mi ha chiamato per comunicarmi che in base alle mie limitazione mi ha cambiato turnazione che è la seguente 9.30-13.30 e 18.30-21 per 6 giorni consecutivi con 1 riposo (nonostante che abito a 27 km dal posto di lavoro ) mi diceva che era agevolato inoltre mi ha detto di fare domanda di invalidità cosi non devo più lavorare . Mi sono già rivolta ai sindacati e vorrei fare domanda di malattia professionale , lei cosa mi consiglia ? Conosce qualche medico che mi può consigliare per la malattia professionale su questo sito ?I pochi soldi che avevo risparmiato gli ho speso tutti .
La ringrazio di cuore

Cordiali Saluti
Ely

[#7]  
Dr. Umberto Donati

40% attività
20% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
FORLI' (FC)
ZOLA PREDOSA (BO)
SAN GIOVANNI IN PERSICETO (BO)
MONTE SAN PIETRO (BO)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
La "protrusione circonferenziale del disco L1-L2 " è segno di una sofferenza del disco fra la 1^ e 2^ vertebra lombare. Il disco quando è alterato perde parte del proprio contenuto di acqua, cioè si disidrata e finisce per sporgere nel canale vertebrale. Da sè solo non è un elemento che consenta di fare diagnosi e decidere trattamento: va contestualizzato con il quadro clinico, e quindi la valutazione di questo segno può essere effettuata solo dallo specialista che L'ha visitata.
Per quanto riguarda il problema delle mansioni può inserire il consulto nell'area "medicina del lavoro". Non mi è invece possibile suggerire nominativi di specialisti perché non è questa la funzione del sito, ma il Patronato al quale può rivolgersi ha sicuramente dei professionisti di riferimento.
Cordiali saluti
Umberto Donati, MD

www.ortopedicoabologna.it

[#8] dopo  
Utente
Egregio Dottore ,
la ringrazio per la sua esauriente risposta e il suo consiglio .

Cordiali Saluti

[#9] dopo  
Utente
Egregio Dottore , ho riavuto problemi alla schiena con dolori lombosacrali che mi prendeva la coscia anteriore e il polpaccio posteriore fino alle dita esterne del piede dewlla gamba destra , mi sono andata in pronto soccorso e l'ortopedico che mi ha prescritto una rmn lombale il cui esito è : degenerato il disco L1-L2 con riduzione in altezza e minima protrusione circonferenziale dell'anulus . medesimo reperto è presente anche ad L2-L3 . normocontenuti i restanti dischi intersomatici esaminati . oggi sono stata dal ortopedico per il controllo , ha visionato le rmn precedenti ,e mi ha detto che la mia schiena ha niente di particolare e che il problema si dovrebbe risolvere con la fisioterapia . lei cosa pensa in merito , visto che ha letto anche gli esiti degli analisi precedenti . secondo lei cosa dovrei fare per la mia schiena ? va bene circa 2 mesi poi ho delle ricadute con dolori atroci . la ringrazio per la sua gentile risposta

[#10]  
Dr. Umberto Donati

40% attività
20% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
FORLI' (FC)
ZOLA PREDOSA (BO)
SAN GIOVANNI IN PERSICETO (BO)
MONTE SAN PIETRO (BO)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
L'ortopedico che L'ha visitata ha avuto la possibilità di valutare direttamente il quadro clinico e di vedere le RMN; io, che non ho avuto né l'una né l'altra non ho nessun elemento per poter dire "cosa ne penso". Dal referto posso solo dire che le due protrusioni non danno i disturbi che riferisce; aggiungo che la sua descrizione dell'irradiazione all'arto inferiore fa pensare a due radici irritate. Se non è convinta l'unica cosa che posso consigliare è di sentire un secondo parere da un Fisiatra.
Cordiali saluti
Umberto Donati, MD

www.ortopedicoabologna.it

[#11] dopo  
Utente
egregio dottore , la ringrazio per la sua esaudiente e chiara risposta ho un appuntamento dal mfisiatra venerdi e spero che mi dia una risposta e una riabilitazione adeguata . purtroppo devo dirle che il suo collega dove sono andata ha letto velocemente tutti i referti (e neanche guardato le lastre dalle risonanze )e non mi ha dato risposte alle mie domande il che vale a dire che in 10 minuti anmnesi clinica guardato i referti visita e stesura del suo referto , mentre lei mi da risposte chiare e precise .
con gratitudine ely

[#12] dopo  
Utente
egregio dr Donati , nel fratempo ho fatto la domanda per malattia professionale ( purtroppo respinta ) alla medicina del lavoro e loro hanno fatto leggere le rmn da me fatte in precedenza da un loro neuroradiologo e il quale ha diagnosticato oltre a quello gia esistente una piccola ernia intraspongiosa sul piatta inferiore di L2 . ho fatto visita fisiatrica con successiva fisioterapia di ciclo TENS sulla zona lombare e sul muscolo inferiore della gamba destra . al con controllo ortopedico mi è stato prescritto una EMG con il seguente referto : sofferenza neurogena nel territorio radicolare di L4/L5 bilaterale di modesta entità . ho fatto anche la ginnastica posturale ma i dolori rimangono . Lei a questo punto cosa mi può dire sulla mia patologia e cosa mi può consiglia di fare ? non posso andare avanti una vita ad avere i dolori alla schiena e alla gamba che aumentano anche quando guido la macchina .

cordiali Saluti

ely

[#13]  
Dr. Umberto Donati

40% attività
20% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
FORLI' (FC)
ZOLA PREDOSA (BO)
SAN GIOVANNI IN PERSICETO (BO)
MONTE SAN PIETRO (BO)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
L'ernia intraspongiosa (detta anche ernia di Schmorl) non ha nessun significato clinico e non dà nessun disturbo, quindi faccia finta di non averla.
L'EMG descrive una sofferenza modesta delle due radici in corrispondenza del disco L4/5, ma non so quali siano i sintomi.
Non mi chieda ancora cosa penso! cosa puo fare?. A distanza non è possibile trovare soluzioni che sono difficili da trovare anche per chi L'ha visitata. Un bravo Fisiatra può spiegarLe bene la situazione, suggerire le terapie adatte, ma anche informarLa sulla evoluzione e sui possibili risultati.
Cordiali saluti
Umberto Donati, MD

www.ortopedicoabologna.it

[#14] dopo  
Utente
Egregio Dr . Donati la ringrazio per la sua veloce risposta . Sono in terapia fisiatrica e anche ortopedica .

cordiali saluti

ely