Utente
Buonasera,
volevo un Vostro perere sul refermo emerso dalla radiografia vertebrale di mio figlio.
E' un ragazzo di 18 aa e per un periodo di circa 2 settimane si lamentava di un dolorino al fianco sinistro, dopo di che sono andata dal medico curante che mi ha ordinato la radiografia completa della colonna.
Il referto è stato :
"deviazione scoliotica dx convessa del rachide lombare con asimmetria delle ali iliache, di cui la sin. risulta più sollavata di circa 2 cm ".

Vorrei sapere cosa bisogna fare e se con le cure ci possone essere buoni risultati.

In attesa di una Vostra risposta
Vi porgo Cordiali saluti.

[#1]  
Dr. Gianni Nucci

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
8% attualità
16% socialità
LUCCA (LU)
FOLLONICA (GR)
FAENZA (RA)
PISTOIA (PT)
MONTECATINI-TERME (PT)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
Gentile utente,
Si presume che a 18 anni la crescita sia ormai alla fine, quindi non dovrebbe peggiorare ulteriormente ma non è ormai possibile "raddrizzare" la scoliosi.
Ci vorrebbe una visita dallo specialista per capire se, vista la dismetria non trascurabile, può essere utile un rialzo sotto l'arto più corto, o della ginnastica posturale se l'ortopedico riterrà che il dolore al fianco può essere messo in correlazione con la deformità scoliotica e la dismetria.
Ovviamente, credo che la radiografia sia stata fatta in ortostasi.
Cordialità.
Gianni Nucci, MD
Chirurgo Ortopedico
Responsabile U.F. Ortopedia Santa Rita Hospital - Montecatini Terme
www.ilposturologo.it