Utente
Il giorno 29/8 ho subito un tamponamento.
Ho effettuato RM il cui esito è il seguente:
E' stato studiato il tratto di rachiede compreso tra i basicranio e D2
Perdita della fisiologica lordosi cervicale con tendenza alla rettilineizzazione
Si segnale posizione lievemente cranializzata del dente dell'epistrofeo su base dismorfica in verosimile lieve platibasilia.
Canale rachideo di dimensioni nei limiti della norma.
Non evidenti aree focali di alterato segnale a carico dei segmenti scheletrici indagati in particolare non edema della spongiosa.
Il disco intersomtico C6 - C7 è assottigliato, degenerato e presenta una marcata protrusione mediana - paramediana bilaterale, ai limiti con l'ernia in sede mediana. Modesta protrusione mediana dei dischi intersomtici C4 - C5 e C5 - C6.
Non sicuri rilievi patologici a carico della porzion di midollo spinale esplorata.
Potreste gentilmente darmi una spiegazione "più semplice" ?
Ringrazio anticipatamente.
Saluti

[#1]  
Dr. Gianni Nucci

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
16% attualità
16% socialità
FAENZA (RA)
PISTOIA (PT)
MONTECATINI-TERME (PT)
LUCCA (LU)
FOLLONICA (GR)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2010
gentile utente,
Sembra che ci sia un'ernia cervicale e che abbia un osso un pò differente dal normale, da sempre, anche se questa ultima cosa si valuta meglio con altri esami che non con la RM.
Per capire se una di queste cose può essere la causa dei suoi dolori, è importante far vedere l'esame (e il collo!!) ad un ortopedico.
Saluti cordiali.
Gianni Nucci, MD
Chirurgo Ortopedico
Responsabile U.F. Ortopedia Santa Rita Hospital - Montecatini Terme
www.ilposturologo.it

[#2] dopo  
Utente
Buongiorno, la ringrazio per la risposta; lunedì avrò la visita Ortopedica.
Precedentemente in data 14/12/2010 avevo fatto RMN cervicale il cui referto era il seguente:
Regolare l'allineamento metramerico.
Non alterazioni strutturali ossee.
In C6-C7 il disco intersomatico è ridotto di spessore con aspetto protruso in sede mediana-paramediana bilaterale; uncoartrosi bilaterale conmodesta riduzione d'ampiezza dei canali di coniugazione.
Modesta protrusione mediana del disco C6-C6.
Normale ampiezza del canale vertebrale.
Regolare aspetto del midollo spinale.

Pensa che questo tamponamento del 29/8/11 abbia peggiorato la situazione?
Grazie saluti

[#3]  
Dr. Gianni Nucci

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
16% attualità
16% socialità
FAENZA (RA)
PISTOIA (PT)
MONTECATINI-TERME (PT)
LUCCA (LU)
FOLLONICA (GR)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2010
Impossibile dirlo senza la visione diretta delle immagini, ma mi sembra difficile. Nella prima RM non si fa menzione della alterazione congenita, forse perché non è stato studiato anche quel punto.
Cordialità.
Gianni Nucci, MD
Chirurgo Ortopedico
Responsabile U.F. Ortopedia Santa Rita Hospital - Montecatini Terme
www.ilposturologo.it

[#4] dopo  
Utente
Grazie dottore, senz'altro l'ortopedico che visionerà le immagini potrà verificare meglio; giustamente on-line non è possibile.
Per quanto riguarda invece le protrusioni e l'ernia?
Grazie, saluti

[#5]  
Dr. Gianni Nucci

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
16% attualità
16% socialità
FAENZA (RA)
PISTOIA (PT)
MONTECATINI-TERME (PT)
LUCCA (LU)
FOLLONICA (GR)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2010
Idem, non si può dire senza la visione delle immagini.
Saluti cordiali.
Gianni Nucci, MD
Chirurgo Ortopedico
Responsabile U.F. Ortopedia Santa Rita Hospital - Montecatini Terme
www.ilposturologo.it

[#6] dopo  
Utente
Visita ortopendica del 12/9
Diagnosi: esiti da trauma distorsivo rachide cervicale
Evitare sforzi
Deltacortene 5mg cp x 2 al g x 7 g, poi 1 cp al g - limpidex 1 cp al g
Visita fisiatrica per programma riabilitativo (ciclo tens - ciclo ionoforesi+orudis, ciclo ultrasuoni rachide cervicale)
Prognosi 25 g.

Visita fisiatrica del 13/9
Attualmente contratta e dolente la muscolatura paravertebrale in regione cervicale e dorsale, limitata funzionalità articolare della colonna vertebrale, brachialgia dx, ROT presenti e simmetrici, modesto deficit di forza mano dx, normoesteisa, riferiti episodi vertiginosi
Si consiglia Muscoril 8 mg 1 cp die per 8gg
Microser 8 mg 1x2 die per 10 gg
n. 6 tecar rachide cervicale
n. 10 massaggi rachide cervicodorsale
Prognosi un mese da rivedere.

[#7]  
Dr. Gianni Nucci

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
16% attualità
16% socialità
FAENZA (RA)
PISTOIA (PT)
MONTECATINI-TERME (PT)
LUCCA (LU)
FOLLONICA (GR)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2010
Attendiamo la fine delle terapie.
Saluti cordiali.
Gianni Nucci, MD
Chirurgo Ortopedico
Responsabile U.F. Ortopedia Santa Rita Hospital - Montecatini Terme
www.ilposturologo.it

[#8] dopo  
Utente
Grazie, posso chiederle quali sono gli esami per verificare se la posizione del dente dell'epistrofeo è un'alterazione congenita o no?
Cordiali saluti.

[#9]  
Dr. Gianni Nucci

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
16% attualità
16% socialità
FAENZA (RA)
PISTOIA (PT)
MONTECATINI-TERME (PT)
LUCCA (LU)
FOLLONICA (GR)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2010
In teoria, un esame TC mirato può studiare meglio la zona, ma questo ovviamente solo se lo specialista lo ritiene necessario.
Saluti cordiali.
Gianni Nucci, MD
Chirurgo Ortopedico
Responsabile U.F. Ortopedia Santa Rita Hospital - Montecatini Terme
www.ilposturologo.it

[#10] dopo  
Utente
Visita neurochirurgica:
EON documenta una diminuzione ROT tricipitale dx e ipostenia bicipite dx.
si ritiene opportuno approfondimento diagnostico con TAC C5-D1
Collateralmente si segnala una risalita del dente dello epistrofeo su base congenita si consiglia pertanto di associare nell'indagine TAC lo studio dei livelli C1-C2.

Esito TAC:
A livello della cerniera atlo-occipitale si apprezza una risalita del dente dell'epistrofeo in quadro di palibasilia. Regolari i rapporti articolari tra C1 e C2. Non alterazioni strutturali ossee a focolaio. A livello C5-D1 è sostanzialemente mantenuto l'allineamento sagittale dei metameri vertebrali esaminati. Il canale rachideo presenta dimensioni nei limiti della norma. Si apprezza la presenza di alteriazioni degenerativo-artrosiche con apposizioni osteofitosiche del muro posteriore a livello C6-C7. Si osserva inoltre iniziale uncoartrosi al medesimo livello. Nei limiti le dimensioni utili dei forami di coniugazione.
Il disco intersomatico C6 -C7 è assottigliato, degenerato e presenta una marcata protrusione mediana - paramediana bilaterale, con impronta sul sacco durale. lieve protrusione mediana del disco.

L'8/11 mi recherò nuovamente dal neurochirurgo il quale aspettava esito tac per confermare o meno la necessità di intervento.

[#11] dopo  
Utente
A due mesi dal trauma, nessun miglioramento con tecar, massaggi, cortisone.
Visita ortopedica del 11/2011
paziente sempre sofferente con modesto benficio dalle terpie eseguite
Permane notevolmente contratta e dolente la muscolature parvertebrale dx in regione cervicodorsale, defici funzionale alla rotazione dx del collo e all'estensione, parestesie territorio n.ulnare mano dx, deficit di forza.
si consiglia
limpidex, deltacortene, nicetile, massaggi osteopatici. Prognosi 2 mesi.

Visita neurochirurgica del 11/2011
migliorata la astenia del tricipite dx, persite diminuzione rot tricipitale.
Sindrome dolorosa parzialmente controllata dalla terapia medica antidolorifica (Jurnista)
La tac conferma discopatia c6-c7 con lieve riduzione foramiale (sin e dx)
Consiglio osservazione
Ciclo di terapia con deltacortene 25mg - 1/2 cpr due volte al giorno per 10gg e 1/2 cpr una volta al giorno per 5 gg
Da rivedere a marzo 2012.

Per quanto riguarda c1-c2 il neurochirurgo conferma che si tratta di una anomalia
congenita.

Il neurochirurgo mi ha detto che il quadro potrebbe essere da intervento ma secondo lui potrebbe non essere risolutivo per il dolore che potrebbe essere anche dato da uno schiacciamento del nervo al momento dell'incidente e che ci potrebbero volere anche anni per vedere miglioramenti.

Ringrazio anticipatamente chi vorrà darmi qualche consiglio, in particolar modo se qualche medico legale assicurativo mi può dare informazioni su come vengono valutate queste situazioni.
Cordiali saluti.

[#12] dopo  
Utente
Purtroppo il dolore è sempre più insopportabile.
il medico mi ha prescritto EMG
l'esito è il seguente:
Muscoli opponente del pollice, estensore proprio dell'indice, abduttore del V dito, flessore ulnare e radiale del carpo e tricipite br. dx: attività spontanea assente. Potenziali di unità motoria di durata ed ampiezza in prevalenza nella norma, con presenza, in diverse aree, di forme medio-lunghe, polifasiche, o di durata incrementata; reclutamento in quadro di transizione ricca per sforzo massimale.
Muscoli bicipite br,deltoide dx:attività spontanea assente. Potenziali di unità motoria di durata ed ampiezza nella norma; reclutamento in quadro di interferenza per sforzo massimale.
Conclusioni: l'esame è compatibile con lieve radicolopatia deficitaria C7-C8 destra, cronica, senza segni di denervazione in atto.

E' il caso di risentire il neurochirurgo?

Ho fissato appuntamento con un medico specialista in terapia del dolore.

Saluti.

[#13]  
Dr. Gianni Nucci

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
16% attualità
16% socialità
FAENZA (RA)
PISTOIA (PT)
MONTECATINI-TERME (PT)
LUCCA (LU)
FOLLONICA (GR)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2010
Sicuramente mostrare il risultato dell'esame può aiutare il neurochirurgo a proporre come continuare le cure.
Cordialità.
Gianni Nucci, MD
Chirurgo Ortopedico
Responsabile U.F. Ortopedia Santa Rita Hospital - Montecatini Terme
www.ilposturologo.it

[#14] dopo  
Utente
Grazie, sempre molto gentile, contatterò nuovamente il neurochirurgo.
Saluti.

[#15] dopo  
Utente
Ho risentito il neurochirurgo perchè la situazione non è migliorata, il dolore è sempre continuo e non gestibile farmacologicamente.
Mi ha proposto intervento per sostituzione del disco con innesto o protesi e ricostruzione del relativo spazio.
Quali possono essere i rischi?
Non sono informata sui tempi di ricovero/riabilitazione post-intervento e ripresa normale attività lavorativa.
Saluti