Utente
Salve dottore,sono una donna di 31 anni con 1 passato di ansia cronica e attacchi di panico recidivanti,per fortuna ora superati quasi del tutto! Nel corso degli anni ho iniziato a soffrire con la cervicale, col rachide verticalizzato(ho effettuato vari cicli di fisoterapia ma con scarsi risultati.Il sintomo predominante era quello delle vertigini,anzi degli sbandamenti! si trattava pero' di un problema saltuario fino al 31 luglio d quest'anno,quando improvvisamente ho avvertito 1 forte sbandamento e da allora la mia vita e' 1 inferno! convivo da 1 mese e mezzo con sbandamenti cronici,continui,col dolore e la tensione al collo,alle mandibole e orecchie tappate! spesso soffro di nausea e una sensazione di calore e di bruciore al viso e al braccio sinistro! dato il peggioramento della sintomatologia ho eseguito vari e nuovi accertamenti! un ecodoppler dei vasi del collo,negativo, delle prove vestibolari bed side negative(oculomotorie) e una nuova rx cervicale con seguente referto: inversione della fisiologica lordosi con fulcro c3 c4! riduzione degli spazi interdiscali c5 c6 e c6 c7! cio' che mi tormenta sono gli sbandamenti cronici con oscillopsia! l'ortopedico che m ha visitato mi ha dato delle terapie:la tecar,la tens e il laser che non ho ancora iniziato! ho un bimbo di 16 mesi,tra 1 mese dovrei iniziare il lavoro e sono a pezzi,non so come fare! levobren,torecan,microser non hanno dato alcun risultato! stamane per strada,mi sono sentita malissimo,con sbandamenti,rumori alle orecchie,senso di svenimento! attendo risposte! con stima!

[#1]  
Gentile signora,
non è facile orientarsi in una ipotesi diagnostica a distanza, però credo che vada maggiormente indagato il rachide cervicale con una RM.
Ne parli al Suo ortopedico.
Cordialmente