Utente
Egregio Dott., dopo aver fatto magneto terapia e tecar, per una sospetta contrattura al trapezio, non ho avuto nessun risultato. A questo punto ho fatto una radiografia del rachide cervicale e dorsale in quanto i sintomi farebbero pensare ad una dorsalgia, infatti il dolore è localizzato tra la scapola sinistra e la colonna vertebrale e spesso lamento una cervicalgia e un forte bruciore al lato sinistro della spalla che comprende anche il trapezio. Il referto della rx è il seguente: Segno x di cervicoartrosi intersomatica e peduncolo-apofisaria con iniziale osteofitosi margino-somatica. Riduzione in altezza dello spazio intersomatico C5 -C6 e C6-C7. Segni di spondilolisi dorsale. atteggiamento scoliotico dorsale destro- convessa.
Il mio medico mi sta dando delle punture di nicetile e il bruciore è diminuito. Mi consiglia di fare una risonanza? nella mia città esiste un buon centro di fisioterapia, perchè ad oggi ho speso tanti soldi senza concludere nulla? Inoltre, posso continuare il nuoto? In attesa di un suo riscontro la saluto cordialmente

[#1]  
Dr. Umberto Donati

40% attività
20% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
FORLI' (FC)
ZOLA PREDOSA (BO)
SAN GIOVANNI IN PERSICETO (BO)
MONTE SAN PIETRO (BO)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
E' possibile che il dolore che riferisce sia legato alle discopatie che riporta, ma solo con il referto Rx non è possibile stabilire la diagnosi e quindi nemmeno la terapia giusta.
Si rivolga a un bravo ortopedico o a un bravo medico fisiatra che prenda in considerazione, fra le altre, anche questa ipotesi e decida se occorrono altri accertamenti e di che tipo. Una volta ottenuta la diagnosi sarà possibile decidere il trattamento appropriato.
A distanza e senza averLa visitata purtroppo non è possibile dirLe di più.
Cordiali saluti
Umberto Donati, MD

www.ortopedicoabologna.it

[#2] dopo  
Utente
egregio dottore, le comunico l'esito della risonanza magnetica e gradirei un suo parere:
A C5 C6 marcata protusione discale inftraforaminale bilaterale con conflitto con la radice spinale.
A C6 C7 piccola ernia posteriore mediana ad ampio raggio sfiora il midollo e le radici anteriori.
A D9 D10 disco disidratato con segnale basso in T2 mostra marcata protusione che prevale leggermente a destra.
Antra discreta protusione D6 D7.
Normale aspetto del canale spinale e del midollo ad eccezione di un minimo ampliamento del canale ependimanle solitamente virtuale, all'altezza del cono (disrafismo).
Assenza di alterazioni morfologiche congenite o acquisite dell'astuccio osteo vertebrale.

Mi hanno consigliato di effettuare la terapia del dolore,vprrei sapere il suo parere e inoltre
volevo sapere se posso continuare a nuotare.
cordiali saluti

[#3]  
Dr. Umberto Donati

40% attività
20% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
FORLI' (FC)
ZOLA PREDOSA (BO)
SAN GIOVANNI IN PERSICETO (BO)
MONTE SAN PIETRO (BO)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prima di tutto bisogna chiarire che "dorsalgia" non è una patologia ma un sintomo: vuol dire semplicemente "dolore al tratto dorsale della colonna vertebrale". Qualsiasi dolore in quella sede, e quindi anche "tra la scapola sinistra e la colonna vertebrale", è una dorsalgia.
La RMN mostra un quadro di discopatie che potrebbe confermare l'ipotesi da me avanzata nella precedente risposta.
Bisogna che lo specialista che L'ha visitata e che ha prescritto la RMN veda le immagini e non il solo referto per potere con esse completare la visita, fare la diagnosi e decidere il trattamento, che può essere medico e/o fisico. Non avendoLa visitata non posso esprimere un parere su una decisione terapeutica, che per sua stessa natura richiede obbligatoriamente la visita diretta. Mi pare solo un po' inconsueto che da una parte debba fare "la terapia del dolore" e dall'altro Lei pretenda di nuotare: in genere chi ha tanto male da dover ricorrere a un centro per il trattamento del dolore non ha nemmeno voglia non di dico di nuotare ma nemmeno di pensare al nuoto.
Lo specialista che La segue è il solo a poter decidere in proposito: noi da qui non abbiamo gli elementi indispensabili per farlo.
Cordiali saluti
Umberto Donati, MD

www.ortopedicoabologna.it