Attivo dal 2006 al 2017
Buonasera,
in seguito a forte dolore e limitazione funzionale ho effettuato oggi eco spalla.
Premetto che nel 2007 ho subito un acromionplastica e nel 2011 e 2012 altri due interventi per ricostruzione cercine.
Dall'ultimo intervento , non ho avuto più grossi problemi ,fino ad ora.

La cuffia presenta spessore assottigliato.
Non si apprezzano lesioni parziali o a tutto spessore dei tendini della cuffia per quanto possibile indagare, ma si rileva assottigliamento e disomogeneità soprattutto a livello del versante inferiore.
Assottigliato il tendine sovraspinato , con aspetto finemente disomogeneo della struttura per tendinopatia.
In corrispondenza dell'inserzione del clb sono presenti alcune immagini iperecogene dotate di cono d'ombra posteriore , riferibili a calcificazioni : periartrite calcifica.
Sul trochite omerale presenza di una minima irregolarità del profilo corticale a livello dell'inserzione del sottoscapolare con piccole immagini iperecogene , compatibile con conflitto.
Edema della guaina del clb lungo la doccia omerale in tenosinovite.
Discreta distensione da versamento della borsa subacromiale , per borsite essudativa.

Opportuna valutazione specialistica

IN attesa della visita (ecografia fatta oggi)....vorrei gentilmente chiedervi, consapevole della difficolta di diagnosi senza visita,che quadro mi potrei aspettare da questo esito.
Saluti

[#1]  
Dr. Antonio Mattei

40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Dall'esame eseguito sembra trattarsi di una tendinopatia calcifica della C.R. con tenosinovite del CLB. Purtroppo l'esame ecografico non valuta l'articolazione gleno omerale e in considerazione dell'intervento subito sarebbe molto utile valutarne lo stato.
Come giustamente sottolinea importante comunque e anzi direi indispensabile eseguire un buon esame clinico da uno specialista della spalla.
Cordiali saluti
Antonio Mattei

[#2] dopo  
Attivo dal 2006 al 2017
buongiorno, innanzitutto La ingrazio per la sua disponibilità.
In seguito a visita ortopedica, ho effettuato rmn,il cui esito è il seguente
Il sovraspinoso inserzionale presenta nel settore anteriore una interruzione a tutto spessore di circa 15 mm di lunghezza con moncone tendineo prossimale che appare abbastanza netto con segnale iperintenso in t2,come per rammollimento degenerativo.
Raccolta fluida della borsa subacromiale per passaggio dalla cavità articolare attraverso la lesione.
Non lesioni del sottoscapolare,il quale si presenta ispessito,fusiforme,grossolano e regolare nel suo settore inserzionale come per tendinopatia inserzionale calcifica cronica.
Normale il capolungo che si presenta in sede, di spessore normale e appare circondato da liquido.
Non alterazioni a carico del cercine glenoideo dimostrabili col presente esame.
Note aartrosiche acromion-clavicolari con sporgenza del complesso aumentato di dimensioni nello spazio subacromiale, ove entra in conflitto con la cuffia dei rotatori.

In attesa di visita ortopedica, potrebbe spiegarmi gentilmente questo esito?
RingraziandoVi ancora,saluti

[#3]  
Dr. Antonio Mattei

40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Purtroppo ha una rottura del tendine del muscolo Sovraspinato e in questi casi, se la clinica dovesse confermmare, sarebbe consigliabile eseguire l'intervento chirurgico di riparazione.
Cordiali saluti
Antonio Mattei

[#4] dopo  
Attivo dal 2006 al 2017
Buonasera,eccomi qua di nuovo.<br />
Ho effettuato visita da ortopedico x visione rmn.<br />
Come mi aveva accennato Lei nella precedente risposta,mi ha consigliato la riparazione del sovraspinato (lesione completa),inoltre mi farà la tenotomia del clb.<br />
Mi ha chiaramente detto che da questo intervento (che sarebbe il quarto sulla stessa spalla),ne trarro <br />
Sicuramente dei benefici,ma allo stesso tempo di nn illudermi di poter riavere una spalla nuova.<br />
Lei cosa ne pensa(anche della tenotomia)??La mia maggiore preoccupazione è non riuscire più a lavorare (lavoro come operaia)e purtroppo non ho un lavoro fisso in cui poter far valere eventuali limitazioni.<br />
Fino a che punto potrò ricominciare ad usare il braccio?Ne varrà la pena sottoporsi a questo ennesimo intervento?<br />
La ringrazio ancora una volta per la sua disponibilità.

[#5] dopo  
Attivo dal 2006 al 2017
Mi perdoni,le pongo una domanda che ho dimenticato di porre all'ortopedico.
Visto che mi è stato detto che il tendine rimane attaccato giusto per 1 mm,secondo lei puo essere controproducente effettuare viaggi lunghi in macchina,dal momento che sento che le vibrazioni mi accentuano il dolore?

[#6]  
Dr. Antonio Mattei

40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gli altri interventi eseguiti sono di differente natura.
La riparazione del sovraspinato penso che sia necerraria e quando si esegue questo intervento di prassi si esegue la tenotomia del capo lungo del bicipite.
Il recupero spesso è ottimale ma purtroppo la garanzia non ci può essere a priori.
Per quanto riguarte il periodo di attesa non ci sono problemi a fare viaggi in macchina.
Cordiali saluti
Antonio Mattei