Utente
Buongiorno,
ho 30 anni, sono alto 1.83 e peso 92 kg; a parte l'ultimo periodo, pratico regolamente sport, di cui molta corsa.
Ho appena avuto il risultato di una Rm del rachide lombo-sacrale.
"..non ernie discali. il disco D11-D12 protrude in sede mediana-paramediana sinistra."
Mi sono sottoposto a questo accertamento diagnostico perchè da circa un mese e mezzo soffrivo di dolori lombosacrali che si propagavano lungo tutta la gamba destra.
Dopo aver assunto antinfiammatori e qualche seduta di fisioterapia (in cui mi è stato spiegato che ho la schiena e proprio il tratto lombare notevolmente contratti) il dolore è diminuito parecchio, anche se permane la sensazione di fastidio in zona lombare.
Volevo gentilmente sapere se i miei dolori possono essere legati alla protrusione e se quest'ultima può degenerare in un'ernia.
Inoltre vorrei sapere se sia di qualche utililità rivolgermi ad un osteopata.

Ringraziando tutti i professionisti che scrivono sul forum, spero che qualcuno di loro possa aiutarmi.

Cordiali saluti, Alessandro.

[#1]  
Attivo dal 2008 al 2016
La sintomatologia da Lei descritta dovrebbe indicare una sofferenza discale in sede lombosacrale ed in particolare in L5-S1.
Il problema individuato dalla RMN è più in alto cioè sulla base dorsale pertanto non corrisponde alla sua attuale sintomatologia.
Bisognerà accertare meglio l'origine del problema.
Distinti saluti