Utente
buona sera, un mesetto fa mi son procurato una distorsione alla caviglia dx giocando a calcio, dopo il trauma ho continuato a giocare per un buon quarto d'ora fino a quando ho sentito una fitta che mi ha fatto smettere! ho applicato dopo la doccia del ghiaccio spray. I giorni successivi la caviglia non era molto gonfia e il livido non era di grossa entità, ma avvertivo dolore; ho applicato della pomata Voltaren ed ho assunto degli antiinfiammatori per 2 gg (non ho voluto esagerare); tutt'oggi però il dolore non è scomparso, adesso riesco a camminare tranquillamente ma se provassi a correre avverto dolore nella zona del malleolo esterno ed il tendine d'achille; cosa devo fare per recuperare l'attività sportiva?

[#1]  
Dr. Roberto Leo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
8% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,
il suo racconto evidenzia come Lei non si sia affatto curato adeguatamente dopo la distorsione.
Per prima cosa il ghiaccio spray e' da bandire!
Si usa in campo per situazioni particolari e non per distorsioni che producono addiruttura un "livido".
Il ghiaccio migliore degli sportivi che hanno avuto un trauma di qualsiasi tipo e' rappresentato dalla "vecchia" borsa del ghiaccio riempita di cubetti ed applicata sulla cute con interposizione di un panno spugna per le prime 48 - 72 ore dal trauma!
Il fatto che lei non si sia curato adeguatamente ha compromesso il recupero che adesso sara' piu' lento rispetto al normale.
Per accorciare i tempi a questo punto delle cose e' adeguato che lei applichi localmente la sera per i prossimi 15 - 20 giorni un cerotto anti-infiammatorio.
Utile altresi' eventualmente in aggiunta, un ciclo di laserterapia a scopo anti-infiammatorio.
Cordiali saluti.
Dr. Roberto LEO

[#2] dopo  
Utente
Grazie per la risposta, comunque il ghiaccio lo sto applicando il pomeriggio dopo pranzo per circa 15 minuti e applicando la pomata, ma è più indicato il cerotto anti-infiammatori per accorciare i tempi di recupero?

[#3]  
Dr. Roberto Leo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
8% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2008
E' utile che utilizzi il cerotto da mantenere a permanenza per tutta la notte e la pomata all'ora di pranzo.
In tal modo otterra' il massimo effetto anti-infiammaotorio possibile per via cutanea!
Cordiali saluti
Dr. Roberto LEO

[#4] dopo  
Utente
posso associare un anti-infiammatorio tipo Aulin?

[#5]  
Dr. Roberto Leo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
8% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2008
SI se non ha patologie in atto o pregresse a carico dell'apparato gastro-intestinale (ulcera - gastrire - ernia jatale).
Cordiali saluti
Dr. Roberto LEO

[#6] dopo  
Utente
ok, grazie tante ed auguri per un sereno 2009.

[#7] dopo  
Utente
salve, il dolore è scomparso quando cammino, si presenta in maniera poco rilevante in determinate posture del piede, posso iniziare una riabilitazione possibilmente "fatta in casa" dato che con gli orari che ho attualmente non posso frequentare una eventuale palestra.

[#8]  
Dr. Roberto Leo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
8% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2008
L ariabilitazione "fai da te" e' a mio modo di vedere sempre da sconsigliare.
Almeno una guida una volta ogni 8 - 10 giorni ci vuole.
Saluti
Dr. Roberto LEO

[#9] dopo  
Utente
salve, sto effetuando una riabilitazione specifica; il dolore è quasi del tutto scomparso tanto che lunedì ho ripreso a correre sul tapis roulant daccordo col fisioterapista; non avvertivo dolore durante il gesto ma il giorno avvertivo un po di dolore! sono stato fermo 2 gg in quanto impossibilitato a recarmi presso il centro ed il dolore è scomparso quasi del tutto; cosa fare?

[#10]  
Dr. Roberto Leo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
8% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2008
Cosa fare.
A questo punto e' difficile rispondere ad una domanda tanto specifica senza un consulto clinico.
La prima osservazione che Le posso fare e' che un pochino di dolore residuo alla ripresa dell attivita' sportiva, soprattutto di corsa, potrebbe essere normale,.
Se la frequanza e soprattutto la intensita' del dolore dovessero essere eccessive ritengo opportuna una rivalutazione clinica.
Saluti.
Dr. Roberto LEO