Utente 436XXX
salve gentilissimi dottori , scrivo qui perche ho avuto pareri discordanti e diagnosi diverse , mi sono fidato sempre dei medici che mi hanno visitato ,ho fatto le visite di controllo e mi hanno liquidato tutti dicendo che devo aspettare che il problema si risolve , il primo medico che mi aveva visitato mi diagnosticò un semplice stiramento muscolare , cura di cortisone antinfiammatori e miorilassanti rivado a visita e mi dice che è normale che non risolvo e mi dice di fare stretching mostrandomi gli esercizi e che dovevo portare pazienza , il secondo mi diagnosticò la sacroileite mi ha mandato da un'osteopata mi ha fatto mettere il plantare e mi ha detto che col tempo sarebbe passato , nessun miglioramento, allora mi dirigo da un reumatologo che mi dice che il problema non è la sacroileite ma una vertebra a cuneo e che non c'era nulla da fare se non controllare il dolore ( sempre solita storia cortisone , miorilassanti ) a controllo mi dice che non devo sforzarmi e che col tempo migliora , allora non contento provo un neurochirurgo che mi dice che ho due protusioni ma non danno fastidio e che il problema è la zona dorsale che ha i dischi disidratati , mi scrive il gabapentin che assumo per un breve periodo ma mi dava problemi quindi interrompo la terapia anche perche avevo avuto qualche reazione allergica da altri farmaci , , mi dirigo allora dall'ortopedico che mi dice non è campo mio devi vedere un chirurgo vertebrale , lo faccio mi opera le due protusioni con la coblazione , vado a visita e mi dice che le protusioni vanno meglio e di avere pazienza perche quello che c'era da fare è stato fatto , aspetto 4 mesi ma non migliora , altro neurochirurgo che mi dice che forse il problema è dalla protusione a livello t3 t4 , di nuovo cortisone miorilassanti e antinfiammatori , elettromiografia negativa e mi dice di aspettare, ora l'ultimo consulto da un radiologo interventista che mi dice che forse il problema non è dalle cause sopra citate ma potrebbe essere un fenomeno artrosico delle faccette articolari , sto aspettando la risonanza con contrasto per poi tornare da lui , ora mi chiedo : ho dolori alla zona bassa della schiena al gluteo e al piede dolori pungenti come pugnalate riesco a non stare seduto o fermo ma riesco a camminare , il tutto è iniziato in palestra facendo un esercizio , perdendo la concentrazione ho inarcato leggermente la schiena , seguito da un rumore ( scrivo l'onomatopeica : striiict) , è possibile che il fenomeno artrosico mi si è presentato allora? non sono cumulativi e non traumatici i processi artrosici ? sono due anni e mezzo che sto facendo questo calvario senza via d'uscita , ho 27 anni appena compiuti e vorrei riprendere in mano la mia vita i miei hobby e prima cosa vorrei cercare di capire almeno da dove derivano i dolori per eliminarli se possibile , anche a livello psicologico mi sta creando problemi perche da un lato voglio essere combattivo e risolvere dall'altro lato inizio ad aver paura di non uscirne piu

[#1]  
Dr. Ibrahim Akkawi

36% attività
8% attualità
12% socialità
SASSO MARCONI (BO)
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2018
Prenota una visita specialistica
Le protrusioni discali non fanno male. Il dolore viene quando si infiammano le faccette articolari e quindi vengono compressi i nervi. Per risolvere questa infiammazione può provare agopuntura, ozonoterapia o infiltrazione epidurale. (L'artrosi non viene a quest'etå)
Saluti
Dr. Ibrahim Akkawi
Specialista in Ortopedia e Traumatologia
i.akkawi@libero.it

[#2] dopo  
Utente 436XXX

grazie mille dottore, se posso , potrei chiedere se l'infiammazione può essere causata da qualche lesione tendinea legamentosa che in qualche modo crea una minima instabilità? a parte i dolori fissi, se faccio fare una specie di massaggio palpando la zona sento il dolore che mi evoca i sintomi inoltre questa zona corrisponde esattamente a dove avevo sentito il rumore eseguendo l'esercizio in maniera errata e sempre nella stessa zona avverto scrosci articolari e crepitii. se faccio esercizi propriocettivi ( camminare con elastico alle caviglie , oppure da sdraiato metto l'elastico alle ginocchia e apro le gambe ) sento il dolore localizzato alla zona dolente ( situazione simile a quando mi feci male alla cuffia dei rotatori ( li però non avvertivo crepitii) , li per li fa male di piu ma poi si alleggerisce leggermente il dolore, anche se lo scroscio articolare aumenta . inoltre questo tipo di lesioni ( se fossero presenti ) sono rilevabili con la diagnostica per immagini ( se vi sono lesioni superiori a quelle di primo grado). grazie ancora dottore e mi scusi se mi sono dilungato troppo

[#3]  
Dr. Ibrahim Akkawi

36% attività
8% attualità
12% socialità
SASSO MARCONI (BO)
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2018
Si l’infiammazione può derivare da micro instabilità. Per questo serve la ginnastica posturale per rinforzare i muscoli stabilizzanti della schiena. Quando fa gli esercizi non deve esagerare e non deve sentire troppo male. Deve aumentare l’intensità degli esercizi gradualmente. Per vedere delle instabilità si fanno delle radiografie dinamiche in flessione ed estensione. Saluti
Dr. Ibrahim Akkawi
Specialista in Ortopedia e Traumatologia
i.akkawi@libero.it

[#4] dopo  
Utente 436XXX

grazie mille dottore , proverò ad informarmi dove effettuano in zona infiltrazioni o ozonoterapia o agopuntura e provo con posturale e esercizi leggeri , grazie mille dottore, gentilissimo

[#5]  
Dr. Ibrahim Akkawi

36% attività
8% attualità
12% socialità
SASSO MARCONI (BO)
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2018
Prego. Saluti
Dr. Ibrahim Akkawi
Specialista in Ortopedia e Traumatologia
i.akkawi@libero.it