La spalla adriani mi ha assicurato che ho una banale tendinite

Salve sono Daniele 18 anni pratico body building da 2 anni. A dicembre mi è avenuta una tendinite al capolungo del bicipite. Ho fatto della fisioterapia convenzionata e mi è passata ma visto l'ignoranza e l'indifferenza dei fisioterapisti che non mi hanno fatto ne una scheda di recupero o che dopo uno 2 allenamenti mi è ritornata. Da li ho provato a stare fermo prendendo farmacitipo toratol aulin ecc a volontà ma nulla dopo circa 2 mesi il mio medico a provato a farmi una infiltrazione con l'ago lungo ma nulla. A marzo dopo essermi fatto visitare dal noto ortopedico specialista per la spalla Adriani mi ha assicurato che ho una banale tendinite e mi ha mandato a far fisioterapia da gennari (ex fisioterapista della nazionale italiana di pallavolo ). Ho fatto + di un mese di fioterapia basata sul ipertermia laserterapia iono e ultrasuoni + esercizi ma nulla. Per quanto ho speso 1600 euro risultati quasi nulli. Ho subito anche 3 sedute di mesoterapia che cmq mi è sembrata essere la + efficace

La mia domanda è questa è possibile che ormai la mia situazione sia cronica? se si visto che ormai ci devo convivere posso rientrare in palestra e sforzando piano piano riprendere l'attivita anche se ho dolore? tanto se mi fà male stando fermo preferisco reaggire e rifare tutto ciò che facevo prima

Voglio anche denunciare visto i numerosi medici che ho girato che c'è una inconpetenza assurda

Grazie
[#1]
Attivo dal 2006 al 2009
Perfezionato in medicine non convenzionali
Come ogni sintomo che si verifica nell’organismo, bisogna sempre indagare il motivo per cui si è verificato. Perchè un soggetto che fa body building, quindi in piena forma, che mangia bene, sta attento al suo fisico, all’improvviso si verifica una tendinite, anche se ha fatto uno sforzo, questo non doveva succedere. Vuol dire che qualcosa eisteva antecedentemente, che poi ha causato la sintomatologia dolorosa. La resistenza ad ogni terapia, indica che si tratta di una artrite reattiva, una infiammazione presente in una zona anche lontana, può provocare una infiammazione reattiva in un tendine o in una articolazione, ma soprattutto a livello della insersione del tendine all’osso. Pertanto va indagata la presenza dell’infiammazione, che può essere asintomatica e persistente nel tempo. Molti agenti patogeni possono provocare tale alterazione, che vanno indagati, per approfondire la diagnosi e stabilire una terapia. Che non deve essere con cortisonici o antibiotici, altrimenti si risolve poco, è solo sintomatica, come quelle che ha eseguito, ma deve incidere sulle cause che hanno determinato la patologia. Le consiglio:
· ANTICORPI ANTI-ADENOVIRUS
· ANTICORPI ANTI-ASPERGILLUS FUMIGATUS IgG
· ANTICORPI ANTI-BORRELIA BURGDORFERI lgG e lgM
· ANTICORPI ANTI-CAMPYLOBACTER JEJUNII lgG e IgM
· ANTICORPI ANTI-STREPTOCHINASI
· ANTICORPI ANTI-CANDIDA
· ANTICORPI ANTI-CHLAMYDIA PNEUMONIAE lgG e lgM
· ANTICORPI ANTI-HELICOBACTER PYLORI lgG e lgA
· ANTICORPI ANTI-MICOPLASMA PNEUMONIAE lgG e lgM
· ANTICORPI ANTI-CHLAMYDIA TRACHOMATIS ]gG e lgA ANTICORPI ANTI-CITOMEGALOVIRUS lgG e lgM
· ANTICORPI ANTI-EPSTEIN BARR (EBNA-IgG, EBNA-IGM, VCA-IGG, VCA-IGM, EA-IGG,
inoltre, non so se lo fa, ma l'allenamento va seguito con la composizione corporea, non con i giocattolini, che spesso si vedono in giro, ma con apparecchi seri, si vede come è composto il corpo, membrane cellulari, quindi stato delle cellule, liquidi totali, intra-extra-cellulari, da cui dipende l'idratazione dei tendini, massa magra e grassa, metabolismo basale, da tutto questo dipende il buon funzionamento dei muscoli, che proprio nello sport che lei pratica, è essenziale.
Saluti
[#2]
dopo
Attivo dal 2006 al 2010
Ex utente
volevo precisare che la risonanza magnetica ha dato esisto positivo non si rileva nulla. Inoltre mi stò allenando con i pesetti da 5 kg + streching e stò avendo ottimi risultati

una domanda come vanno presi questi anticorpi? c'è bisogno di una ricetta ?Domani segnalerò al mio medico tutto questo che mi ha scritto.
[#3]
Dr. Simone Cigni Ortopedico, Chirurgo della mano 711 7
Consiglierei di non riprendere alcuna attività se non dopo un netto miglioramento dei sintomi. Eseguirei una valutazione accurata della spalla ed eventualmente una ecografia o RM.
Cordialmente

Dr Simone Cigni

[#4]
dopo
Attivo dal 2006 al 2010
Ex utente
guardi è da dopo pasqua che mi alleno con 6 kg e faccio streching tutti i giorni e adesso sentio solo fastidio no dolore piano piano aumenterò pure di carico
[#5]
Attivo dal 2006 al 2009
Perfezionato in medicine non convenzionali
Gli anticorpi non si prendono per bocca, ma sono esami del sangue che vanno ad indagare lìorigine delle artriti reattive, sulle quali bisogna agire, per poter instaurare una terapia adeguata.
[#6]
dopo
Attivo dal 2006 al 2010
Ex utente
in settimana farò le analisi spero di risolvere questo problema che non c'è la faccio più
[#7]
dopo
Attivo dal 2006 al 2010
Ex utente
e se fosse una semplice tendinite come mi hanno detto tutti come mi devo comportare, devo imparare a conviverci cercando di rifare tutto quello che facevo prima?
[#8]
dopo
Attivo dal 2006 al 2010
Ex utente
volevo anche chiedervi le 3 mesoterapie che mi hanno fatto possono aver riportato danni ai tessuti?
[#9]
Attivo dal 2006 al 2009
Perfezionato in medicine non convenzionali
La tendinite chi la ha provocata? come mai è venuta la tendinite? fermarsi alla sola rappresentazione esterna, non mi sembra corretto, bisogna sempre rispondere ai perchè si verificano i sintomi e le patologie, fermarsi al solo sintomo, non conclude niente, attaccare il solo sintomo con qualsiais terapia sintomatica, mesoterapia, pomate, antidolorifici, laser, se ne inventano dei più strani. Bisogna risalire al disagio del sistema immunitario che ha provocato il sintomo. Capisco che è più difficile e che bisoga avere li esami strumentali giusti e sprattutto i ragionamenti giusti, ma questa è la medicina, è il lavoro che si deve fare, sono le risposte che si devono dare alle persone esaminate. Fermarsi alla superficialità non è corretto, e soprattutto, non fa terapia. Le artriti reattive hanno una importanza fondamentale, capisco che nessuno le considera. Le ho detto precedentemente che non ragionare è più facile che ragionare.
Saluti
[#10]
dopo
Attivo dal 2006 al 2010
Ex utente
scusate ho parlato con il mio medico e mi ha detto che in caso in cui avessi un'artrite reattiva avrei dolore a tutte le giunture non solo al tendine del capolungo del bicipite
[#11]
Attivo dal 2006 al 2009
Perfezionato in medicine non convenzionali
Vuole aspettare che le venga la sintomatologia completa, prima di itervenire?, La medicina convenzionale, non ha armi per le artriti reattive, infatti per poter eseguire una terapia adeguata, bisogna individuare l'agente eziologico, informare il sistema immuniatrio della sua presenza con il genoma opportunamente diluito, stabilire altri farmaci per aiutarlo. Vuole "imparare a conviverci cercando di rifare tutto quello che facevo prima?" che non è servito a niente?. Vuole effettivamente guarire, o continuare a stare male?. La tendinite è solo la punta di un Iceberg, che dimostra il disagio del sistema immunitario, che va riportato ad una situazionfisiologica.
Saluti
[#12]
dopo
Attivo dal 2006 al 2010
Ex utente
fatte le analisi nessuna artrite
[#13]
Attivo dal 2006 al 2009
Perfezionato in medicine non convenzionali
Mi scusi, ma quali analisi ha eseguito?
Sarebbe buona norma che le indicasse, un semplice "fatte le analisi nessuna artrite", non misembra molto gentile, nei confronti di che le ha dato consigli.
Indichi per favore i risultati degli esami eseguiti e i valori di riferimento.
Grazie,
[#14]
dopo
Attivo dal 2006 al 2010
Ex utente
scusi forse son sembrato sgarbato ma sono ormai 8 mesi che non riesco a riprendere neake in minima parte la vita che facevo prima(sportiva sia chiaro)stò spendendo solo soldi x nulla
[#15]
Attivo dal 2006 al 2009
Perfezionato in medicine non convenzionali
Proprio per questo motivo, le chiedo che esami ha eseguito, per riuscire a capire cosa le sta succedendo; spesso, ho constatato, analizzando attentamente gli esami eseguti, si trova la soluzione.
Saluti
[#16]
dopo
Attivo dal 2006 al 2010
Ex utente
Una domanda in che caso si può operare una tendinite?
[#17]
Attivo dal 2006 al 2009
Perfezionato in medicine non convenzionali
Come le ho detto, bisogna sempre andare all'origine del problema, porre una diagnosi esatta, applicare la terapia giusta, se si esegue un intervento fine a se stesso, in un organo infiammato, si ottiene un insuccesso.
Riferisca le analisi eseguite, invece di mettere
fatte le analisi nessuna artrite
non mi sembra nemmeno molto corretto, nei confronti di chi le rsponde.
saluti
[#18]
dopo
Attivo dal 2006 al 2010
Ex utente
so che non è corretto ma stò facendo gli esami di maturità e non ho tempo x copiare cmq som 2 settimane che metto ghiaccio tutti i giorni adesso x la vita di tutti i giorni è quasi recuperato sento lo un poccolo fastidio
[#19]
Dr. Simone Cigni Ortopedico, Chirurgo della mano 711 7
Ma è stato visitato da un ortopedico?
Esegua un controllo specialistico.
Questo è il mio consiglio.
[#20]
dopo
Attivo dal 2006 al 2010
Ex utente
direi di si circa da 5 ortopedici e da uno specialista della spalla che mi ha comunicato che molto probabbilmente dovrò dubire un intervento chirurgico
[#21]
dopo
Attivo dal 2006 al 2010
Ex utente
mi sapreste condigliare una struttura non privata a Roma dove potermi fare visitare=?
inoltre sapete dirmi se esistono assicurazioni che possa coprire gli eventuali costi di una operazione e di una riabilitazione?
[#22]
Attivo dal 2006 al 2009
Perfezionato in medicine non convenzionali
Invece di cercare chi la può operare,
come le ho detto, bisogna sempre andare all'origine del problema, porre una diagnosi esatta, applicare la terapia giusta, se si esegue un intervento fine a se stesso, in un organo infiammato, si ottiene un insuccesso.
Riferisca le analisi eseguite, invece di mettere
fatte le analisi nessuna artrite
non mi sembra nemmeno molto corretto, nei confronti di chi le rsponde.
Gli esami di maturità sono finiti.
saluti
[#23]
Dr. Simone Cigni Ortopedico, Chirurgo della mano 711 7
Sarebbe interessante sapere che diagnosi è stata fatta dallo specialista della spalla e quale intervento le sia stato proposto. Evidentemente esistono nel suo caso problematiche risolvibili chirurgicamente (come succede quotidianamente nei reparti ortopedici), ma senza sapere di più è impossibile valutare quanto le è stato proposto. A Roma credo non ci siano problemi a trovare un ortopedico che la visiti non privatamente!
Esistono certamente polizze assicurative che possono coprirle le spese eventuali. Ma direi che devono essere stipulate prima dell'evento patologico!
[#24]
dopo
Attivo dal 2006 al 2010
Ex utente
sostanzialmente normo rappresentate le principali componenti della cuffia dei rotatori per quanto possibile dalle scansioni di basa.
Ipertrofia dell'articolazione acromio claveare senza tuttavia scomparsa del piano di scorrimento adiposo subacrominale. Normorappresentata la porzione extra articolare del capolungo del bicipite omerale che tuttavia presenta distensione fluida della tunica vaginale

che significa?
[#25]
dopo
Attivo dal 2006 al 2010
Ex utente
qualcuno mi può consigliare qualche centro a roma dove posso rivolgermi?