Utente 553XXX
Buona sera,
a seguito di una scintigrafia con i leucociti marcati si è evinto: mobilizzazione della protesi con segni scintigrafici di sovrapposizione infettiva.

Cosa significa in maniera più dettagliata?

Si può fare una cura antibiotica per combattere l' infezione? Esistono altri strumenti?
Devo rivolgermi solo all ortopedico o anche ad un infettivologo?
Grazie

[#1]  
Dr. Emanuele Caldarella

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PARMA (PR)
RHO (MI)
COMO (CO)
MARCALLO CON CASONE (MI)
CIGLIANO (VC)
QUAREGNA (BI)
MATERA (MT)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2009
Caro utente,

il valore di un singolo esame scintigrafico, senza poter guardare all'insieme dei dati non ha molto senso e può essere fuorviante. Riesce a darci maggiori informazioni? Anzitutto quando è stato operato? Per quale motivo ha effettuato questo esame? Hanno prescritto altri accertamenti? Ma soprattutto... cosa più importante... Di che protesi parliamo? Anca? Spalla? Ginocchio? Caviglia?

Cordiali saluti
Dr. Emanuele Caldarella

Chirurgia dell'anca e del ginocchio
emanuele.caldarella@medicitalia.it

[#2] dopo  
Utente 553XXX

Gent.mo dr, grazie per il Suo cortese riscontro.
L'intervento, di protesi al braccio, è avvenuto 7 anni fa.
In questi 7 anni non ho avuto nessun problema.
Da circa 6 mesi, a seguito di uno sforzo, ho iniziato ad avere i valori del sangue un pò sballati che, tuttavia, si sono normalizzati nel tempo ad eccezione della ves e pcr rispettivamente di 68 e 43,5.Ho spesso infiammazione alle gengive., forse dovuto all anticoagulante che prendo. L'ortopedico mi ha prescritto la scintigrafia, a seguito della quale, è emerso quanto innanzi scritto.
Cosa posso fare?
grazie

[#3]  
Dr. Emanuele Caldarella

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PARMA (PR)
RHO (MI)
COMO (CO)
MARCALLO CON CASONE (MI)
CIGLIANO (VC)
QUAREGNA (BI)
MATERA (MT)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2009
Caro utente,

purtroppo è un caso abbastanza delicato e andrebbe valutato con attenzione dal Suo ortopedico oppure presso un centro specializzato in infezioni ortopediche.

Cordiali saluti
Dr. Emanuele Caldarella

Chirurgia dell'anca e del ginocchio
emanuele.caldarella@medicitalia.it