Utente
Salve...il giorno 09/03 ho preso una storta e sono caduta ma mi sono rialzata e senza troppi dolori.
Dopo 57 giorni di quarantena sono uscita per la consueta camminata che ero solita fare ma la sera avvertivo un dolore al piede dx, lato esterno, dall'attaccatura del mignolo a sotto il malleolo, un dolore bruciante da non farmi appoggiare il piede a terra, e a volte arriva fino al gluteo.
La mattina seguente non avvertivo dolore e sono andata a fare un'altra camminata ma a metà percorso il dolore mi si ripresenta, forte e bruciante.
Stando ferma non mi fa male ma se metto il piede a terra non riesco a camminare, riesco a muovere le dita e anche a roteare il piede ma poggiandolo mi fa male e mi brucia...in attesa di una visita dal mio ortopedico mi potreste azzardare un'ipotesi di diagnosi...grazie mille e buona serata

[#1]  
Dr. Daniele Tradati

28% attività
16% attualità
12% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2019
Prenota una visita specialistica
Carissima,

da quello che lei riferisce, per quanto a distanza, le ipotesi diagnostiche potrebbero essere:
- un frattura da stress del 5 metatarso
- un tendinite del tibiale anteriore o degli estensori delle dita o dei peronei
- una fascite plantare
-un sovraccarico delle teste metatarsali
-etc

Un saluto,
Dott. Daniele Tradati
Regalami un minuto del tuo tempo come io ho fatto con te, valuta la qualità della riposta lasciando una recensione.Il modo migliore per dire grazie