Utente
Buon pomeriggio,

ho subito una frattura della rotula destra a causa di una caduta sulle ginocchia.

In ospedale mi è stato immobilizzato il ginocchio con un tutore dalla caviglia all'inguine e mi hanno indicato di fare una risonanza magnetica per verificare la necessità o meno di un intervento chirurgico.

Nell'attesa di vedere l'ortopedico vi riporto di seguito l'esito dell'esame:

RM ginocchio DX (esame diretto)
Esame eseguito con apparecchiatura PHILIPS INGENIA D-STREAM ad alto campo magnetico 1, 5 Tesla

L'indagine documenta recente frattura della rotula con rima complessa e persistenza di esteso edema intraspongioso.
Si evidenzia focale interruzione e lieve irregolarità della superficie articolare della faccetta rotulea laterale.
Una più estesa interruzione della corticale è presente sul profilo anteriore della rotula ove si associa un piccolo ematoma sottocutaneo in sede mediana.

Tenue disomogeneità strutturale del tendine rotuleo senza dimostrabili interruzioni o focali lesioni.
Estensopatia del quadricipite senza rottura.

Piccola area di edema della spongiosa sottocorticale sul margine antero-mediale del piatto tibiale per associati fenomeni contusivi.

Nella norma i legamenti crociati e collaterali.

Non si documentano rotture dei menischi.

Discreto versamento intrarticolare.


A vostro avviso è necessaria l'operazione chirurgica oppure basterà l'immobilizzazione e successiva riabilitazione?


Grazie

[#1]  
Dr. Giuseppe Coli'

32% attività
16% attualità
16% socialità
PAVIA (PV)
GALLIPOLI (LE)
LEQUILE (LE)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Gentile utente, per una corretta valutazione è necessario visualizzare direttamente le immagini che nei referti possono essere descritte in maniera diversa in base a chi le osserva. Per la rotula, la decisione sulla necessità di un intervento, dipende dal grado di scomposizione della frattura, soprattutto sulla sua faccia posteriore che rappresenta la superficie di scorrimento nei movimenti articolari ed è bene che non presenti "scalini". Onestamente non ritengo la RMN un esame utile in tal senso, è molto meglio la radiografia o, se necessario, un approfondimento con esame TAC. Dopo questa premessa, posso solo dirle che se la lesione è realmente una "lieve irregolarità della superficie articolare della faccetta rotulea laterale" come riportato nel referto, potrebbe anche non essere necessario un intervento chirurgico. Sicuramente il collega ortopedico, che valuterà di persona le immagini, potrà consigliarla con più precisione. Cordialità
Dr. Giuseppe Colì
Specialista Ortopedico
Malattie metaboliche dell'osso
Ex responsabile centro Osteoporosi