Utente
Buonasera, Dottori

Nella prima metà di Giugno (non ricordo esattamente il gg), presa dalla rabbia dopo un litigio, ho colpito l'anta di un mobile con la parte esterna della mano dx; poco dopo, nella zona della nocca del mignolo, si è presentato un lieve gonfiore, non avevo dolore, misi del ghiaccio e andai a letto.
La mattina seguente il gonfiore era sparito e nei giorni successivi rimase solo un livido chiaro.


Qualche giorno fa la mano mi ha fatto male ma non ho assolutamente associato la cosa alla botta di quella sera, ora confrontando la zona con la stessa della mano sx, noto che è un po' più spessa e, dopo averla "pasticciata" ho un pochino di dolore.


Avevo escluso la frattura proprio per il gonfiore sparito nel giro di qualche ora e per la capacità di muovere la mano e fare tutto quello che ho sempre fatto, ora però il vedere la zona un pochino più spessa e provare un lieve dolore mi ha messo dubbi.

Potrebbe esserci una frattura?

Grazie.

[#1]  
Dr. Umberto Donati

40% attività
20% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
FORLI' (FC)
ZOLA PREDOSA (BO)
SAN GIOVANNI IN PERSICETO (BO)
MONTE SAN PIETRO (BO)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Non è possibile accertarlo a distanza, o almeno escludere una infrazione del 5 metacarpo . Una frattura completa del colletto del 5 metacarpo si manifesta invece con un abbassamento della nocca, e non mi pare il suo caso. Per avere una risposta certa bisogna che si faccia visitare da un ortopedico.
Cordiali saluti
Umberto Donati, MD
Umberto Donati, MD

www.ortopedicoabologna.it