Dolore da sotto l'orecchio sinistro sino alla base del collo, da non poter toccare

Periodicamente mi viene un dolore sotto l'orecchio sinistro che arriva sino alla base del collo, tale da non poterlo nemmeno sfiorare. Il dolore è accompagnato da forte sonnolenza, spossatezza e in passato anche da febbre alta. Da cosa può essere causato? Non risponde ad antibiotici e antinfiammatori. Tutto è iniziato all'età di 13 anni con febbre periodica (ogni 30-40 gg)per la durata di 10 giorni. Nessun medico mi ha saputo indicare la causa. Adesso ho 28 anni, e sono distrutta.
[#1]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,9k 1,1k
Si è mai sottoposta ad una tac dell'orecchio medio ed a una ecografia del collo, comprese le ghiandole salivari?

Dr. Raffaello Brunori

[#2]
dopo
Utente
Utente
Ho fatto un ecografia al collo nel 2000, con il seguente risultato:
"Formazioni linfonodali modestamente aumentati di volume sono apprezzabili in sede sottomandibolare destra(20x8,8mm) e sinistra (17x8 mm) ed in sede latero-cervicale d'ambo i lati (<20 mm).
Tali formazioni linfonodali mantengono la fisiologica morfologia ovalare; non ben apprezzabile l'iperecogenicita' ilare. Il quadro depone per stato
flogistico-reattivo. Opportuno monitoraggio clinico.
Morfo-volumetricamente ed ecostrutturalmente regolare si presenta la ghiandola tiroide."

Non ho mai fatto la Tac all'orecchio perchè i medici non lo hanno ritenuto opportuno, anche se il mio disturbo ha avuto inizio sempre all'orecchio sinistro e solo successivamente a quello destro poichè l'infiammazione si diffondeva in tutta la gola.
All'eta' di 3 anni e mezzo ho dovuto asportare le tonsille perchè avevo un'otite catarrale. Fino all'età di 13 anni ho avuto episodi di faringiti febbrili.
Il 6/2/1996 ha avuto inizio il mio calvario. Voglio porre fine al mio disturbo perchè non mi fa vivere bene. Seguirò il suo consiglio.
[#3]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,9k 1,1k
Mi farà piacere conoscere i risultati degli accertamenti diagnostici
[#4]
dopo
Utente
Utente
Oggi sono stata dal medico perchè ho 38 di febbre. Dopo la visita mi ha detto che per lui si tratta di infiammazione della tonsilla linguale sinistra e mi ha prescritto il rocefin. Secondo lui la tac all'orecchio non è necessaria perchè il dolore che ho al collo è causato dalla tonsilla linguale. Mi ha fatto capire che non c'è un rimedio radicale. Sono sicura che tra un mese mi succederà la stessa cosa(come sempre).
Dottore cosa mi consiglia?
[#5]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,9k 1,1k
Mi pare che il suo Medico di Famiglia si prenda troppe responsabilità nel non prescrivere accertamenti che, invece, sarebbero utili per lo Specialista. A questo punto conviene che si sottoponga ad una visita da parte di un Otorinolaringoiatra: sarà questi a prescriverle gli accertamenti necessari per una diagnosi. Il Medico curante, cosi', non si potrà rifiutare di prescriverle tali esami.
[#6]
dopo
Utente
Utente
DOTT.OGGI MI SONO SOTTOPOSTA ALL'ECOGRAFIA AL COLLO.L'ESAME HA RILEVATO ALCUNI LINFONODI LATEROCERVICALI, CON GENERICI CARATTERI ECOGR. DI REATTIVITA'(MORFOLOGIA OVALARE E BUONA RAPPRES.NE ILARE) E DIMENSIONI MAX DI 18MM A DESTRA E 22MM A SINISTRA.I LINFONODI SONO PIU' NUMEROSI A SINISTRA.
TIROIDE DI NORMALI DIMEN.NI E MORFOLOGIA.
LOBO DX :DT 17MM;DAP 12MM; LOBO SX: DT 14MM;DAP 13MM;ISTMO 1MM.MICRO-AREOLA DI COLLOIDE DI 2MM AL TERZO SUPERIORE DEL LOBO DX.
ALLA VALUTAZIONE CON COLOR DOPPLER SI RILEVA REGOLARE DISTRIBUZIONE DI SEGNALI VASCOLARI INTRAPARENCHIMALI.
NON SI DOCUMENTANO ALTERAIONI DELLE GHIANDOLE PAROTIDI E SOTTO-MANDIBOLARI.

IERI POMERIGGIO SONO STATA VISITATA DALL'OTORINO CHE MI HA CONTROLLATO:LA GOLA IL NASO LE ORECCHIE, MISURATO L'UDITO E PER FINIRE MI HA SOTTOPOSTO ALLA RINOSCOPIA:TUTTO E' NELLA NORMA ANCHE SE HA TROVATO LA TONSILLA LINGUALE IPERTROFICA NON AVEVA PLACCHE NE'ERA MOLTO ARROSSATA TALE DA POTER GIUSTIFICARE UN'EPISODIO FEBBRILE DA 38/39 GRADI.
[#7]
dopo
Utente
Utente
IERI, FINO ALLE ORE 16 STAVO MALISSIMO.AVEVO FORTE DOLORE ALLA TESTA ,NAUSEA E LA FEBBRE A 38.9, NON HO VOLUTO
LA TACHIPIRINA (CHE AVEVO GIA' PRESO DURANTE LA NOTTE VERSO LE ORE 3)MA HO PRESO UNA PASTIGLIA DI CIBALGINADUE
FAST.ALLE 19,30 LA TEMPERATURA ERA 36.8 DOPO 3 ORE E' SCESA A 36.00.OGGI SONO SFEBBRATA DOMANI VEDRO'.I VARI SINTOMI PERO' CI SONO ANCORA.
[#8]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,9k 1,1k
Dovremmo capire, pero', cosa determina la presenza dei linfonodi reattivi. Lo Specialista le ha detto qualcosa a riguardo?
[#9]
dopo
Utente
Utente
HO PARLATO CON LA DOTTORESSA CHE MI HA EFFETTUATO L'ECOGRAFIA,LA QUALE HA DETTO SOLAMENTE CHE, LA PRESENZA DI LINFONODI REATTIVI, PRESENTI IN MISURA MAGGIORE SUL LATO SINISTRO (LATO IN CUI HO SEMPRE PER PRIMA IL DOLORE), E' UNA REAZIONE ALL'INFIAMMAZIONE ESISTENTE.
NON HA AVANZATO NESSUNA IPOTESI SU COSA POSSA FAR SCATURIRE E DA DOVE POSSA PARTIRE L'INFIAMMAZIONE.
[#10]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,9k 1,1k
Il quesito deve essere posto non all'ecografista ma al Medico Specialista che conosce il suo caso clinico. Buona domenica

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test