Utente cancellato
Gentili dottori,
Sono un ragazzo di 20 anni, non fumo e non bevo ne faccio uso di droghe.
Da quasi un mese ho i linfonodi del collo ingrossati anche se l' ecografia effetuata circa 2 settimane fa ne ha evidenziato il diametro di 0.5 mm e la natura reattiva: nessun problema alla tiroide e niente di anormale. Non ho dolore nemmeno al tatto ma sono incominciate alcune fitte nella parte alta della gola (sopra al pomo d'adamo) localizzate ai lati della trachea che mi hanno fatto preoccupare. Queste non vengono mentre deglutisco o parlo ma sporadicamente durante la giornata. Non presento gola infiammata, influenza, febbre raucedine o abbassamento della voce.
Il medico di base mi ha prescritto una terapia antibiotica senza però darmi spiegazioni di eventuali cause.
Premetto che sono un tipo ansioso e ipocondriaco; queste fitte possono essere collegate al rigonfiamento dei linfonodi o ad uno stadio ansioso e di forte stress? Possono destare preoccupazioni soprattutto in ambito respiratorio? Esistono cause improvvise (esclusi traumi e episodi di anafilassi) che possono occludere la gola in modo repentino ed impedire la respirazione?
Ringrazio anticipatamente.

[#1]  
Dr. Gianluca Capra

28% attività
0% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
VIGEVANO (PV)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2004
Gentile utente, la causa di tale sintomatologia potrebbe essere stress oppure in assenza di flogosi al distretto delle vie aeree superiori un problema di reflusso gastroesofageo, in consideraizone del quadro sintomatologico riferito non mi preoccuperei piu del dovuto e parlanoden con il suo curante poptrebbe programmare comunque una fibroscopia nasale laringea
Gianluca Capra

[#2] dopo  
210140

dal 2014
Gentile dottore, la ringrazio per la risposta e per le sue rassicurazioni, mi sento molto più tranquillo.
Le auguro una buona giornat6a e la ringrazio nuovamente.