x

x

Recupero udito

Salve,
sono francesca di roma e ho 41 anni; ho un problema di udito, classificato dalle visite fatte, come ipoacusia bilaterale e porto le protesi acustiche da quando avevo 6 anni circa. Il problema non era stato scoperto subito, forse dovuto ad una forma forte di otite, che ha indebolito il nervo acustico. Da allora, il mio udito è rimasto invariato e il mio grado do sordità non è totale, si parla del 50 %, e per giunta non ho nessun problema a prendere aereo, andare sott'acqua e fare tiro a segno con la pistola sia a fuoco che ad aria compressa. Per un fattore di estetica ho provato ad utilizzare gli apparecchi "interni" cioè quelli che vanno interamente all'interno dell'orecchio ma ci sono stati dei problemi di ascolto. Volevo sapere se per questo tipo di problema è possibile intervenire chirurgicamente per il ripristino dell'udito, per poter definitivamnte accantonare la protesi acustica, oppure se dovrò portarli sempre.
Grazie della disponibilità e buona giornata
Francesca
[#1]
Dr. Morando Morandi Otorinolaringoiatra, Foniatra 372 7
Gentile Signora, sembrerebbe trattarsi di una ipoacusia neurosensoriale e quindi non suscettibile di miglioramento nè con terapia medica nè chirurgica. Rimane valido l'impiego delle protesi acustiche...in questo senso vi sono molte novità in quanto esistono protesi impiantabili chirurgicamente e dunque non visibili esternamente....tuttavia ho qualche perplessità nel consigliare questa scelta perchè,temo,siamo ancora in una fase iniziale anche se si stanno facendo passi da gigante!

dott. M. Morandi

[#2]
dopo
Utente
Utente
Salve Dott. Morandi,
la ringrazio della sua risposta e anche se, devo essere sincera, pensavo di risolvere il problema di non usare più le protesi. Certo che però l'idea di impiantarli chirurgicamente non mi spaventa, anzi, e sono sincera, mi affascina... credo che sia una sorta del tipo "donna bionica".... Anche se è ancora presto, ha per caso qualche info più?
Per adesso la ringrazio tantissimo della sua disponibilità.
Francesca

Soffri di allergia? Partecipa al nostro sondaggio