Sofferenza vestibolare: tempi di recupero

Buongiorno, riassumo brevemente:
il 21 gennaio, per la prima volta e senza nessun segno premonitore, ho accusato fortissima nausea e vertigini. Per 2 giorni ho continuato ad avere nausee e per una settimana non ho potuto alzarmi se non appoggiandomi a qualcosa per le vertigini continue. La guardia medica, dopo aver escluso con dei test patologie neurologiche centrali, ha diagnosticato una "labirintite". Dopo una settimana, avendo letto che è inutile il riposo, ho ricominciato a lavorare pur con qualche difficoltà. I sintomi visivi, oltre alla mancanza di equilibrio, erano come se vedessi un filmato molto mosso. dopo un mese ho fatto la visita dall'otorino (civile di Brescia), nel frattempo i sintomi erano migliorati anche se sempre presenti; il referto parla di sofferenza vestibolare dx in fase di remissione con l'indicazione per ginnastica vestibolare e l'assunzione di un antiossidante per i nervi come aiuto; inoltre mi ha consigliato di insistere con lo sport, calcio e corsa, perchè incremeta la stimolazione dell'apparato vestibolare. Alla mia domanda sull'origine del problema, il dottore ha risposto che non è semplice da individuare ma probabilmente di origine virale.
Ora sono passati 2 mesi e mezzo e la situazione, anche se in continuo leggero miglioramento, non è ancora tornata normale. Continuo ad avere una leggera oscillopsia, soprattutto nella corsa, inoltre durante la rotazione veloce del capo da un lato, verso destra, non riesco a mantenere lo sguardo fisso su un punto, mentre dall'altro lato sì. Inoltre ho scoperto da poco, una posizione che scatena una vertigine: reclinando il capo all'indietro oppure sdraiandomi supino, dopo 4-5 secondi vedo ruotare il soffitto per altri 3-4 sec. se ripeto subito la prova la vertigine dura molto meno mentre alla terza volta non accade più. Devo attendere 15-20 minuti perchè si ripeta.
Il mie quesiti sono i seguenti: i tempi di recupero sono nella norma o devo prenotare una ulteriore visita specialistica? Inoltre il fatto che ci sia una posizione che scatena la vertigine non può essere l'indicazione della presenza di otoliti ?
Rigrazio anticipatamente per l'eventuale risposta
cordiali saluti
Sergio
[#1]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,9k 1,1k
Cio' che afferma è plausibile e, per questo, le consiglio di consultare un altro Specialista. E' possibile che la sintomatologia sofferta possa dipendere, in parte, dalla presenza degli otoliti e, per l'altra parte, da una forma virale. Vorrei sapere se è stato sottoposto ad un esame audio-vestibolare. Buona serata

Dr. Raffaello Brunori

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie per la risposta, durante la visita sono stato sottoposto ad alcuni test di equilibrio in posizione eretta e ad alcuni cambi di posizione da seduto a sdraiato sul fianco. Nessuna altra indagine strumentale.
Devo dire che al tempo non avevo ancora scoperto la posizione "scatenante" e la manovra sul fianco non ha provocato che un lieve senso di sbandamento ma non una vertigine vera e propria.
Se può servire, mi sono anche accorto che i sintomi sono abbastanza attenuati per alcune ore dopo un allenamento (sostanzialmente corsa).
Cordiali Saluti

Sergio
[#3]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,9k 1,1k
Ritengo sempre utile, nel suo caso, un esame audio-vestibolare per arrivare ad una diagnosi certa. Cordialmente
[#4]
dopo
Utente
Utente
grazie, procedo subito alla prenotazione.
Riguardo ai tempi di recupero, pur senza una diagnosi certa, ritiene siano congruenti? (e soprattutto quali potrebbero essere?)

buon lavoro
Sergio
[#5]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,9k 1,1k
I tempi di recupero variano dalla diagnosi che riusciremo ad avere attraverso gli esami consigliati
[#6]
dopo
Utente
Utente
grazie,
Sergio
[#7]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,9k 1,1k
Grazie a lei. Rimango in attesa di sue notizie dopo l'esame. Buona serata

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test