Utente
Salve gentili specialisti

Circa una decina di giorni fa ho sentito all’ improvviso un lieve male dietro l’orecchio, durato qualche secondo, poi mi solo accorto di avere del catarro tra naso e orecchio. Non è ovviamente il primo "inverno" in tale condizione, la differenza è che in genere riuscivo ad espellere il catarro abbastanza facilmente, se non naturalmente, ora invece secrezioni “esterne” proprio minime. Non è un male forte, diciamo a livello di dolore, però ogni tanto mi dà un po’ di dolenzia, comunque più che altro è il disturbo di sentire questo catarro dietro l’orecchio….
Inoltre mi accorgo che sono più suscettibile ai rumori da questa parte sinistra, allora chiedo, perdonate la banalità delle domande, ma il catarro può dar dolenzia e fastidio ai rumori?
Il medico mi ha prescritto il cortisonico Clenil con fluimicil in aerosol, poi io faccio anche i fumenti (suffumigi) però al di là del giovamento temporaneo, non vedo un gran miglioramento, cioè questo catarro non si dissolve, non esce.
Cosa potrei ancora fare per star meglio e risolvere questo problema? Se qualcosa si può fare, ovvio!
Ringrazio chi mi risponderà, e Buon 2014!

[#1]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Sicuramente, nel suo caso è necessaria una visita specialistica otorinolaringoiatrica con esame audio-impedenzometrico. Nel caso la diagnosi di catarro nell'orecchio medio venisse confermata, allora si dovrà approntare una cura piu' idonea. Mi faccia sapere. Un cordiale saluto
Dr. Raffaello Brunori

[#2] dopo  
Utente
Gentile dottor Brunori

grazie per il consiglio e certamente provvederò alla visita otorino.
Sono veramente esterefatto perchè come dico, in passato di catarro ne ho avuto ma in qualche modo o usciva spontaneamente, o comunque con mucolitici. Ma tant'è.
Mi sto anche chiedendo se ci può essere relazione tra questa situazione attuale e quanto diagnosticò una ventina di anni fa un suo collega, da cui andai preoccupato perchè sentivo degli scricchiolìì nell'orecchio sx, e lui mi disse che dipendevano dalla faringite cronica che avevo..
La saluto cordialmente

[#3]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Non vedo una correlazione fra la faringite cronica diagnosticatela a suo tempo ed il catarro tubarico attuale. Ora, comprenda, io non conosco personalmente il suo caso specifico e le mie sono solo supposizioni. Lo Specialista cui si rivolgerà potrà essere piu' esaustivo, avendo modo di studiare il suo problema.
Cordialmente
Dr. Raffaello Brunori

[#4] dopo  
Utente
Grazie dott. Brunori
Lei è sempre molto gentile, ricordo anche in scorse occasioni.
Rileggendo la mia replica devo però fare ammenda, mi sono sbagliato a scrivere: il suo collega non mi diagnosticò FARINGITE ma RINOFARINGITE CRONICA, mi scuso per la distrazione. Che ci sia attinenza coi problemi attuali?
La saluto molto cordialmente

[#5]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Se, all'epoca, il Collega aveva diagnosticato una rinofaringite, le cose cambiano: ci puo' essere una correlazione con il catarro tubarico, per il passaggio di muco dal naso all'orecchio attraverso la tuba d'Eustachio.
Le auguro una buona giornata
Dr. Raffaello Brunori

[#6] dopo  
Utente
Grazie dottor Brunori

già questa possibile correlazione con le due situazioni distanti nel tempo può dare un senso alla mia situazione attuale,che poi spero a breve un suo collega suffragherà, o smentirà, e sentiamo comunque che dirà..
Saluti cordiali

[#7]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Mi farà piacere avere sue notizie dopo la visita. Buona serata
Dr. Raffaello Brunori