Utente
Salve. Da diverso tempo soffro di un disturbo al viso, con dolore talvolta molto forte e improvviso (tipo scossa elettrica) che va dall'altezza dell'occhio fino alla bocca, impedendomi spesso anche di sfiorare la parte interessata dal dolore. Mi sono rivolta al dentista, ma dall'ortopanoramica eseguita, non risultano problemi. Consigliata dal medico di famiglia, sono quindi sottoposta ad una tac massiccio facciale, il cui referto è il seguente: Indagine eseguita senza mdc mediante acquisizione volumetrica sul piano assiale integrata da ricostruzioni su piani ortogonali. Scoliosi destroconvessa del setto nasale con sperone con sperone osseo che protrude in fossa nasale destra, ridotta di calibro. Conservata la trasparenza dei seni mascellari delle cellette etmoidali e dei seni frontali. Pneumatizzazione dei recessi pterigoidei, paradosso. Si consiglia visita valutazione ORL.
E' necessario un intervento per ridurre la scoliosi ed eliminare lo sperone? Il disturbo riferito è legato a questo problema?
Grazie

[#1]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Certo, non c'altro da fare se vuole correggere la deviazione del setto nasale e togliere lo sperone. La decisione dell'intervento spetta solo a lei, in base alla sua valutazione personale di una eventuale cattiva respirazione. Per quanto riguarda invero la sintomatologia dolorosa, dubito che possa dipendere da questa situazione. Probabilmente, si tratta di algie cranio-facciali. Giusta la richiesta di una visita specialistica otorinolaringoiatrica.
Un cordiale saluto
Dr. Raffaello Brunori

[#2] dopo  
Utente
Gentile dott. Brunori,
La ringrazio per la tempestività e la chiarezza della sua risposta. Farò certamente una visita dall'otorino, anche se, in realtà, non ho particolari difficoltà di respirazione. Il mio problema resta il dolore. Lei parla di probabili algie cranio-facciali. In che modo è possibile accertarne la causa ? Eventualmente esistono farmaci per curarle o che possano almeno alleviare il dolore? La ringrazio e la saluto cordialmente.

[#3]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Sicuramente: sarà lo Specialista, una volta fatta la diagnosi, a prescriverle la cura od a indirizzarla ad un altro Specialista , ovvero un Neurologo.
Mi farà piacere ricevere sue notizie dopo la visita. Buona serata
Dr. Raffaello Brunori

[#4] dopo  
Utente
Grazie dottore, la aggiornerò senz'altro.

[#5] dopo  
Utente
Gentile dottore,
la visita otorinolaringoiatrica ha confermato la la diagnosi risultante dalla TAC: Deviazione destro-convessa del setto nasale, turbinati non ipertrofici, infraorbitario di sinistra senza limitante ossea.
Dalla visita endoscopica risulta che la respirazione è buona, pertanto non è necessario alcun intervento. Il dolore sarebbe causato invece dalla nevralgia del trigemino, che essendo "scoperto" nell'infraorbitario di sinistra, risulta molto sensibile alle infiammazioni. E' dunque necessario prevenire le infiammazioni delle vie respiratorie con una cura che comprende irrigazioni nasali con Dymista, Immunogold, Pafinur e Nicetile, da ripetere due volte all'anno nell'arco di tre mesi (una sorta di vaccino).
Spero che in questo modo si riducano gli episodi dolorosi. Grazie della collaborazione.

[#6]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Sono contento che si sia definita la causa della sintomatologia, augurandoci che possa risovere il tutto con la cura prescritta che mi sembra idonea per la patologia in oggetto.
Buona serata
Dr. Raffaello Brunori

[#7] dopo  
Utente
Grazie ancora.