Utente
Gentili Medicitalia,
sono un uomo di 30 anni alto 1,78 e peso 75 kg svolgo un lavoro sedentario e occasionalmente faccio sport. Sono un soggetto allergico e ho sempre sofferto d'asma con eventi acuti che ho curato con vasodilatatori quali il ventolin e il singulair. Da qualche anno le manifestazioni d'asma si sono ridotte moltissimo anche se ho sempre con me per qualsiasi necessità il ventolin. Dal test delle prove allergiche risultavo molto sensibile a tutto ma in particolar modo alla polvere e al pelo del gatto. In primavera, infatti, è uno starnutire continuo ma non ho mai preso antistaminici. Inoltre, di notte, la mia compagna ha notato che talvolta vado in apnea e russo. Da piccolo ho effettuato vari controlli da cui emergevano adenoidi e setto nasale nella norma. Al mattino faccio difficoltà ad alzarmi e ho sempre molta sonnolenza. Da sempre ormai espiro con la bocca, ho difficoltà a sentire odori e sapori e sono sempre in uno stato di raffreddore che mi provoca naso tappato e talvolta lievissimo mal di testa.
Cosa mi consigliate? Dovrei recarmi da un otorino o uno pneumologo? Quali sono i primi passi per cercare di trovare un po di sollievo?
Ringrazio anticipatamente.
Fabrizio

[#1]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Il consiglio che posso darle a distanza è quello di rivolgersi a Milano, ad esempio presso il policlinico Universitario di via sforza, Clinica Otorinolaringoiatrica, Allergologia. In prima istanza, verrà decisa la terapia piu' adatta nel suo caso e, se necessario, un intervento chirurgico per risolvere la sindrome da ostruzione nasale sofferta.
Un cordiale saluto
Dr. Raffaello Brunori

[#2] dopo  
Utente
Da cosa potrebbe essere causata l'ostruzione nasale? Da allergia, asma o altro?
Grazie per l'attenzione.

[#3]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Io non la conosco personalmente, ma una causa allergica potrebbe essere plausibile nel suo caso.
Dr. Raffaello Brunori