Utente
Buongiorno ! Sono gia da tanto tempo, 2 anni, che sto combatendo questo dolore, e ho bisogno del vostro aiuto per un diagnosi, perche ho girato tanti specialisti ,otorini ,dentisti, e nessuno mi puo dare una diagnosi definitiva! Tutto e iniziato 2 anni fa da un brutto raffreddore, stavo curando un molare e mi hanno trovato su radiografia che il molare curato anni fa, era stato devializzato male, con materiale della terapia canalare spinto verso seno mascellare, mi hanno poi rifatto la terapia canalare bene! Il materiale che pescava nell seno mascellare si e rotto un grande pezzo e volato e si e bloccato nell ostium ! Avevo dolori , e dopo una Tac hanno scoperto che ho la sinusite! Dopo 1 anno sono stata operata di un otorino bravo e mi ha rimosso quell pezzo di materiale bloccato nel naso! Pero anche dopo questo intervento Fess, continuano i dolori alla guancia a fianco del naso sono gonfia un po e anche sotto il occhio ho un gonfiore che li avevo gia molto prima del intervento, da quando mi sono raffreddata! Continuo ad avere dolori solo da parte sinistra, tipo sotto vuoto, pressione, e con quelli gonfiori da 2 anni! Ho rifatto una Tac dopo l'intervento, e non ho nulla di sinusite! Solo una ipertrofia dei turbinati, una rinite e leggera deviazione del setto nasale! E anche la radice del molare che e in poi posizione sotto la mucosa!
Questi dolori e gonfiori gia da 2 anni non spariscono, solo momenti quando non li sento, pero al caldo ho notatato che mi fanno di piu male, come un palloncino che si gonfia e si sgonfia! Tutti specialisti mi dicono che puo tratarsi di il nervo trigemen oppure che ce qualcosa con il molare! Dentisti mi assicurano che non e nulla anomalo con il molare, perche non sento dolori, il otorino dice che non ho sinusite, io non so cosa piu fare e capire!
Vi chiedo cortesemente il vostro aiuto e consigli! Grazie!

[#1]  
Dr. Giancarlo Cassani

40% attività
20% attualità
12% socialità
CASALPUSTERLENGO (LO)
SAN COLOMBANO AL LAMBRO (MI)
MILANO (MI)
PIACENZA (PC)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Buongiorno,
molto difficile chiarire a distanza il problema.
Sembra non vi siano più segni di sinusite attiva grazie alla asportazione del corpo estraneo dopo fess.
Tuttavia la sintomatologia farebbe pensare a una sofferenza sinusale residua, magari da ex vacuo, o anche per una mini fistola residuata sul pavimento sinusale e comunicante con la cavità orale.
In entrambe queste situazioni ( ipotesi) si potrebbe verificarsi una specie di meccanismo "a valvola" che si chiude o si apre , per esempio per un lembo di mucosa ipertrofica in una delle sedi suddette.
Alle volte con un colorante tipo fistolografia si potrebbe valutare se vi sono tragitti anomali con meccanismo " a valvola"... ma sono solo ipotesi.
cordiali saluti
Dr. GIANCARLO CASSANI

[#2] dopo  
Utente
Buongiorno Dottore, e grazie della risposta! Dopo il intervento Fess eseguito a dicembre anno scorso, mi ha visitato l'otorino perche mi lamentavo degli stessi dolori di prima dell intervento, e con quell gonfiore leggero ma notabile sotto l'occhio sinistro e anche a fianco del naso sulla parte sinistra un gonfiore, lui mi ha consigliato la TAC pensando che il problema puo essere una sinusite odontogena! Ho fatta la TAC Massiccio Facciale snmd , ad aprile anno scorso con questo esito:

ESITI DI PREGRESSO INTERVENTO CHIRURGICO DI ANTROSTOMIA MASCELLARE SN.
A SINISTRA SI CONFERMA LA PRESENZA DI PICCOLA SINECHIA LOCALIZZATA TRA LA PARETE DELLE FOSSA NASALE MEDIA ED IL TURBINATO MEDIO OMOLATERALE, GIA EVIDENZIATA ALL ESAME CLINICO.
LIEVISSIMO ISPESSIMENTO DELLA MUCOSA DEL PAVIMENTO DEL SENO MASCELLARE SN.; APICE DI ELEMENTO DENTARIO 26 IN POIPOSIZIONE SOTTOMUCOSA MASCELLARE.
CELLULE DI HALLER A DX, LA MEDIALE OBLITERATA. SENI FRONTALI, SENI SFENOIDALI E CELLE ETMOIDALI ANTERIORI E POSTERIORI NORMOPNEUMATIZZATE. COMPLESSI OSTEO-MEALI PERVI.

Sono tornata dal otorino con la questo esito e mi ha detto che non ho la sinusite odontogena, i seni sono puliti, pero secondo lui puo essere o un ramo del nervo trigemen oppure devo consultare un altro parere del dentista riguardo a questo mollare che prima dell intervento mi hanno rifatto la terapia canalare, forse la radice di questo mollare che va nell seno mascellare! Il dentista mi ha fatto un controllo e tutto aposto con il mollare, il fatto che non sento dolore quando mangio non ha nulla che fare con il mollare, puo darse che e una malocclusione per il fatto che di notte soffro di bruxismo oppure il trigemen!
Sinceramente e non lo so dove piu sbattermi la testa, e capire cosa ho, di certo i dolori come una forte pressione e come un gonfiore li sento, alla aria condizionata, al caldo mi fa peggio la guancia, sento gonfiore, sotto vuoto poi tutto si estende anche alla tempia sinistra dal naso fino alla tempia e un po anche sulla sopracciglia con mal di testa a metta! Tutto questo sento solo sulla parte sinistra, sono momenti quando mi fa di piu male e giorni magari in cui non sento nessun dolore! E il mucco dal naso mi esce pocco piu va in gola, e ogni tanto solo qualche pezzi piccoli gialli, ma di solito e transparente! Ho fatto aerosol con clenil, ho presso anche antibiotico, ho presso anche Deflogo integratore e anche il spray nasale Dymista! Nulla ha funzionato i dolori sono tornati subito o anche durante il tratamento, e il gonfiore dalla faccia di!sotto il occhio e al fianco del naso sono!ancora presenti da 2 anni prima del granuloma, dopo la esportazione del granuloma, e la terapia canalare rifatta e anche dopo il Fess. Sempre uguale! A togliermi il mollare? Ma male non mi fa e il dentista lo sconsiglia perche ha detto!che che puo arrivare a una comunicazione tra il cavo orale e il seno mascellare! Quindi secondo Lei, cosa posso avere e quale sara la soluzione! Vi ringrazio di cuore e scusate che ho scritto tanto pero magari cosi raccontando la mia storia sara piu facile a capire il mio problema!

[#3]  
Dr. Giancarlo Cassani

40% attività
20% attualità
12% socialità
CASALPUSTERLENGO (LO)
SAN COLOMBANO AL LAMBRO (MI)
MILANO (MI)
PIACENZA (PC)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2013
Buonasera,
è difficile risolvere il caso a distanza, anzi non si deve fare, si rischiano consigli campati in aria.
Bisognerebbe valutare e trattare direttamente il caso, anche se ha già avuto pareri sicuramente autorevoli.
Valgono quelle poche indicazioni date prima, valutare per esempio con un esame tipo fistolografia.
buona serata
Dr. GIANCARLO CASSANI

[#4] dopo  
Utente
Capisco che e difficile risolvere il caso a distanza, e che nessuno sa quale sia il problema definitiva, non lo so chiedo a Lei dove posso fare questa fistolografia , e chi me la deve prescrivere? E magari facendo un altro TAC pero con contrasto per tutta la faccia secondo lei si potrebbe vedere quale e il problema? Non lo so se mi devo ancora preoccupare visto che sono cosi gia da 2 anni, dolore e gonfiore sotto il occhio sinistro che a momenti si gonfia di piu? Sto rischiando cosi qualcosa o no?
Vi ringrazio per il suo consiglio !