Utente
Salve, da 5 giorni accuso un forte dolore alla gola che mi rende faticosa la deglutizione specialmente al mattino. Pensando che non si trattasse di nulla di grave sono stato a vedere e il dolore è degenerato facendomi gonfiare i linfonodi del collo e facendo sbucare un fastidioso rigonfiamento al centro del palato.
Ho assunto 600mg di brufen che ha sgonfiato i linfonodi, ma il dolore alla gola persiste. Due notti fa mi sono svegliato con un forte dolore all'interno dell'orecchio destro che è diminuito dopo aver preso 1000mg di paracetamolo. Al tutto si è poi aggiunta una fastidiosa tosse secca che non sembra voler passare.
Ho sentito il parere della guardia medica e a detta sua la mia gola non si presenta particolarmente rossa (nonostante in certi momenti il dolore sia insopportabile).
Durante il giorno mi capita di trovarmi con le orecchie leggermente tappate e con mal di testa, specialmente la sera e il catarro presenta spesso delle striature di sangue.
La febbre non ha mai superato i 37 e generalmente è stabile tra i 36 e i 36,5.
Aggiungo che non sono fumatore e non abuso di alcool o simili.

Grazie del vostro tempo

[#1]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
E' difficile, a distanza, come ben comprendi fare una diagnosi. Inizierei, pertanto, con un tampone faringeo per la ricerca di germi patogeni e, magari, con un prelievo per capire se hai contratto la mononucleosi: ebv, citomegalovirus.
Una volta in possesso delle relative risposte, cerchero' di esserti di aiuto.
Un cordiale saluto
Dr. Raffaello Brunori