Utente
Buonasera,
da due mesi ho fastidi alla gola identificati subito dall'otorino come laringite da reflusso. Mi ha prescritto lansoprazolo30 mg da prendere la mattina mezz'ora prima di colazione per 3 mesi e uno spray, pepsino. Un mese dopo non vedendo alcun miglioramento sono tornata dall'otorino che mi ha detto che si vedeva bene l'edema laringeo dovuto al reflusso e di continuare la cura per 2 mesi cambiando lo spray con Karos dicendomi che tutti sentono più fastidio a dx o a sx in base a come si dorme.
Ho provato a cambiare il lato su cui dormo ma il problema è rimasto a dx, tra l'altro la mattina quando mi sveglio il 90% delle volte il fastidio alla gola non l'ho, si presenta poi nel corso della giornata, nel pomeriggio e verso sera. Soffro anche di cervicale c5c6 da parecchi anni, il fastidio anche lì si presenta a dx.
Non so se può centrare ma mi è stato fatto un byte circa un mese fa per far rientrare il condilo della mandibola che mi dicono essere bloccata a destra ma l'osteopata che mi ha visto per una contrattura c2c3 ha detto di non portarlo perchè la contrattura c2c3 era provocata da quello e mi ha fatto delle manipolazioni per sbloccare, da li il fastidio alla cervicale è molto migliorato.
Mentre la gola qualche giorno va meglio e sento solo una sensazione diffusa come di gola bassa molto secca ma poi il fastidio a dx torna.
Il mio medico di base mi ha detto se voglio all'occorrenza di prendere gaviscon, maloox plus o exxos one dopo i pasti e prima di andare a dormire ma non noto grande beneficio.
Inoltre di mia iniziativa ho fatto una scatola di Yabro aerosol e delle caramelle Voxyl per aiutare l'idratazione della gola.
Ho effettuato tampone faringeo (ritirato oggi) negativo, ecografia al collo (prima della seconda visita dall'otorino) dove venivano segnalati linfonodi reattivi, esami del sangue (ritirati oggi) per toxo negativo con valore 3, mononucleosi negativo e antitransglutaminasi <0.5. Non mi sembra di aver gran mal di stomaco e non ho rigurgiti ma frequenti eruttazioni gassose, all'inizio anche problemi a dormire e in quel caso tachicardia, ora ci ho fatto un pò l'abitudine. La mia domanda, dopo aver letto vari consulti sul Vostro sito, è se posso provare per una 15 di giorni a prendere il lansoprazolo anche prima di cena facendo un 30mg mattina+30mg sera?
Cosa posso fare per aiutare l'edema a riassorbirsi?
Grazie e buon lavoro.

[#1]  
Dr. Alfonso Gianluca Gucciardo

32% attività
16% attualità
16% socialità
PALERMO (PA)
AGRIGENTO (AG)
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Buonasera e grazie per il messaggio. Non so se sia molto "furbo" aumentare la dose del lansoprazolo. Anzi, sarei proprio dell'idea di non farlo. Piuttosto trovo molto convincente il dubbio che lei stessa si pone circa il ruolo che possa avere il bite e/o la situazione gnatologica nel determinismo del dolore. Io, parlando prima con il medico di famiglia, approfondirei questo aspetto del problema.
Ci aggiorni. Saluti. AGG
Alfonso Gianluca Gucciardo
Medicina Voce artistica - Medicina per gli Artisti
www.gianlucagucciardo.it

[#2] dopo  
Utente
Buonasera e grazie per la sua risposta. La settimana scorsa sono stata dal mio medico di base, gli ho detto che il problema alla gola l'avevo ancora e fatto vedere che a deglutire si vede come una corda che si tira sul collo proprio a dx dove sento il fastidio. Mi ha detto che l'irritazione alla gola per il reflusso può portare una contrazione muscolare che si riflette sul tendine. Mi ha cambiato cura per 2 settimane, prima settimana pantopan 40 mg mattina e sera e alla mattina dopo colazione bentelan 1 mg e la seconda settimana pantopan 40 mg solo mattino e mezza di bentelan 1 mg. Per due giorni mi pareva di andare meglio ma poi il fastidio è tornato uguale. Se schiaccio alla base del collo a dx nell'incavo della clavicola il dolore si irradia anche dietro la spalla. Mi ha detto che se non risolvo in queste due settimane posso provare a prendere sirdalud per la contrattura. Il Sirdalud l'avevo preso per circa 3 giorni 3 mesi fa quando ho fatto la tac da cui si è rilevata necessità del bite ma mi faceva venire solo un gran sonno. La tac bean è stata fatta a seguito di episodio in cui sentivo la parte destra del viso intorpidita come dopo anestesia del dentista. Ora mentre l'osteopata mi ha detto di non portare il bite perchè mi provocava la contrattura c2c3 e che servivano delle manipolazioni per sbloccare la mandibola il dentista mi dice di portarlo per far rientrare il condilo in sede. Sinceramente il bite è enorme e la scomodità è quasi improponibile tant'è che le notti che ho provato a portarlo (facendo davvero uno sforzo per riuscire a tenere chiusa la bocca) non ho praticamente chiuso occhio e per di più i fastidi cervicali erano quasi insopportabili tanto da dover utilizzare cerotti brexidol tutti i giorni.
Guardando nei Vostri consulti mi pare che la dose di bentelan che mi ha prescritto sia bassina, secondo lei posso trovare beneficio col sirdalud?
Finite queste 2 settimane di prova con questa cura di pantopan e bentelan vedrò di fissare il controllo dall'otorino ma vorrei davvero risolvere questa sensazione di sassolino in gola xchè a volta diventa tanto fastidioso da farmi svegliare di notte e mi crea questa contrattura a destra per la quale mi ritrovo spesso a massaggiarmi il collo davanti senza alcun miglioramento.
Grazie mille per la sua attenzione.

[#3] dopo  
Utente
Dimenticavo di menzionare che prima di cominciare ad avere questo fastidio alla gola, a gennaio, soffrendo da tempo di cervicale ho fatto un Rx Colonna Cervicale con esito:
Inversione della fisiologica lordosi.
Modeste manifestazioni spondilo-artrosiche.
Ridotto in ampiezza lo spazio discale c5-c6.

A seguito di questa RX il mio medico di base mi aveva consigliato di provare le infiltrazioni di ozono ma ho preferito prima fare una visita da un ortopedico che mi ha consigliato: - di acquistare una sedia ergonomica per l'ufficio (che per il primo mese e mezzo ho utilizzato molto,..ora molto meno)
- 20 giorni di bustine di amedial bf.
- di dormire a pancia in su senza cuscino (non riesco proprio a farlo.

Da quando ho iniziato ad andare dall'osteopata il dolore cervicale che mi portava un forte mal di testa con nausea tanto da dover prendere aulin anche 3/4 volte al mese e portare spesso cerotti flector, brexidol o riscaldanti è molto molto migliorato tanto che nell'ultimo mese il fastidio cervicale non mi ha portato mal di testa se non in concomitanza col ciclo.

Secondo lei può esserci un'attinenza tra il fastidio alla gola, la contrattura del collo e la cervicale o devo continuare a puntare sulla sicurezza dell'otorino che ha visto edema da reflusso insistendo sulla cura dello stomaco?
Grazie ancora

[#4]  
Dr. Alfonso Gianluca Gucciardo

32% attività
16% attualità
16% socialità
PALERMO (PA)
AGRIGENTO (AG)
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Buonasera. Grazie per gli aggiornamenti. Penso che potrebbero in teoria avere ragione entrambi (sia reflusso sia problematica osteopatica). io propenderei per la seconda quasi del tutto ma non conoscendola non posso che dire che si tratta di un mio modesto parere. Un caro saluto. agg
Alfonso Gianluca Gucciardo
Medicina Voce artistica - Medicina per gli Artisti
www.gianlucagucciardo.it

[#5] dopo  
Utente
Grazie per la celerissima risposta. Domani a distanza da un mese dall'ultima visita osteopata farò la 4a seduta e farò presente questa cosa di cui mi sono accorta del tendine del collo alla deglutizione. Lei ha qualche consiglio da darmi o qualche indicazione per altri accertamenti? Col cortisone in dose più elevata potrei avere benefici?
Buona serata e buon lavoro

[#6]  
Dr. Alfonso Gianluca Gucciardo

32% attività
16% attualità
16% socialità
PALERMO (PA)
AGRIGENTO (AG)
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
grazie a lei. io non aumenterei il cortisone se non dietro prescrizione medica derivante da una attenta rivalutazione della sua situazione.
circa il tendine, se necessario e se il suo medico di famiglia è d'accordo, si potrebbe approfondire con una ecografia con sonda almeno a 18-32 MHz.
saluti. agg
Alfonso Gianluca Gucciardo
Medicina Voce artistica - Medicina per gli Artisti
www.gianlucagucciardo.it