Utente
Salve,
circa tre settimane fa, mi sono svegliato al mattino con un forte suono alle orecchie, come un ultrasuono. Quando mi sono alzato, avevo le orecchie tappate e tutti i suoni mi rimbombavano. Ho consultato il mio medico di famiglia e mi ha detto che si trattava di un colpo d'aria alle orecchie, con un aumento di pressione alle orecchie. A tal punto, mi ha dato OKI mattina e sera per quattro giorni. Al secondo giorno, le orecchie non erano più tappate, e i suoni li sentivo bene. L'unico problema è che mi era rimasto "l'ultrasuono" la notte.
Dopo circa una settimana, sono andato da un otorino, che mi ha trovato una tubarite. L'otorino mi ha dato spray Brusonex per 10 giorni, mattina e sera, e Bentelan da 1mg mattina e sera per 3 giorni, e una volta al giorno il quarto e quinto giorno. Ho terminato la cura, ma l'ultrasuono è rimasto, e forse è anche più forte.
L'otorino mi ha detto di non aver trovato catarro nelle orecchie. Io soffro di rinite, sinusite, sono allergico all'erba di vento e alla polvere, e sono anche asmatico.
Ho provato a fare qualche fiala di fluimucil con l'aerosol, ma non è successo nulla. Cosa potrei fare per eliminare questo suono continuo e fastidioso? Potrei provare con clenil per aerosol, come faccio di solito per l'asma?
Come posso fare per aprire la tuba di Eustachio, che l'otorino ha trovato completamente chiusa?
resto in attesa di una vostra gentile risposta.
Grazie mille!

[#1]  
Dr. Alfonso Gianluca Gucciardo

32% attività
16% attualità
16% socialità
PALERMO (PA)
AGRIGENTO (AG)
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Buonasera e grazie per il suo messaggio. Previa consultazione del suo Medico di Famiglia, forse potrebbe essere molto proficuo effettuare cure termali con acque sulfuree per insufflazioni endotimpaniche. Questo può essere associato a monovre di sblocco indiretto delle tube (spesso bastano due-tre sedute) effettuate da un bravo osteopata. in bocca al lupo. cordialità, agg
Alfonso Gianluca Gucciardo
Medicina Voce artistica - Medicina per gli Artisti
www.gianlucagucciardo.it

[#2] dopo  
Utente
gentile Dr. Gucciardo, la ringrazio per la sua risposta.
Ho telefonato all'otorino che mi sta seguendo, e mi ha detto di continuare per altri 10 gg il brusonex, perché quel suono vuol dire che le tube non si sono ancora stappate. Mi ha anche detto che, eventualmente, il metodo più rapido è il drenaggio.
Al momento, sto continuando la cura con lo spray, ma dal primo giorno non ho riscontrato alcun miglioramento. Le orecchie non le sento più tanto tappate, ma il suono è rimasto. Tappandomi un orecchio alla volta con le mani, mi sono accorto che questo fischio continuo è solo nell'orecchio destro. Adesso, ho iniziato dei suffumigi con fiale di eucalipto, per provare ad aprire le tube.
Eventualmente, il drenaggio sarebbe una buona soluzione?
Questo fischio non mi fa dormire, quindi mi infastidisce parecchio.
Grazie ancora per il consulto.

[#3]  
Dr. Alfonso Gianluca Gucciardo

32% attività
16% attualità
16% socialità
PALERMO (PA)
AGRIGENTO (AG)
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
buonasera. se il dottore ritiene che serva, serve certamente. non è doloroso e spesso è efficace. valuti con lui rischi e benefici ma provi eventualmente anche a seguire - con il suo consenso - i consigli che le avevo dato. un caro saluto. agg
Alfonso Gianluca Gucciardo
Medicina Voce artistica - Medicina per gli Artisti
www.gianlucagucciardo.it

[#4] dopo  
Utente
Salve!
Ritorno a scrivere perché il problema non è stato ancora risolto. Il ronzio all'orecchio (che io definisco "ultrasuono") non è diminuito assolutamente.
Ho fatto altre due visite da due otorini diversi, e tutti gli esami fatti, sono risultati negativi.
Le tube sono libere e funzionano benissimo. Mi hanno fatto un esame per controllare il nervo uditivo, e questo risponde perfettamente agli stimoli. Inoltre, mi hanno fatto un esame uditivo per capire se ci fosse il sospetto di un neurinoma, ma anche quello è risultato negativo.
L'ultimo otorino mi ha dato "Acufen plus" per 15 giorni. Due pillole la sera, prima di coricarmi. Non ho notato alcun miglioramento.
Cercando di capire la causa (che a quanto sembra non coinvolge le orecchie), ho notato che se giro la testa tutta a destra (lato dell'acufene), il ronzio aumenta. Lo stesso succede se porto la mandibola avanti. In questo caso, il fischio è fortissimo in tutte e due le orecchie. Il ronzio aumenta anche se piego il collo sul petto.
C'è da dire che la mola del giudizio (sempre lato destro) è da togliere, perché è completamente inclinata, perpendicolare al resto dei denti.
Questo acufene, potrebbe essere causato dalla mola del giudizio, dalla sua posizione? Può essere che la mola faccia pressione su qualche nervo?
Quando sono a letto, sembra che il ronzio venga da dietro la testa, dalla nuca.
Mi scuso se mi sto dilungando troppo, ma questo acufene mi sta infastidendo parecchio, e nessuno sembra capirne la causa. Sarebbe il caso di andare dal mio dentista?
Grazie per il vostro riscontro.

[#5]  
Dr. Alfonso Gianluca Gucciardo

32% attività
16% attualità
16% socialità
PALERMO (PA)
AGRIGENTO (AG)
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Buonasera. nesssun disturbo. Sì, la causa può risiedere sia nel 3° molare sia nella mandibola. consulti un bravo dentista ortognatodontista e un bravo osteopata. saluti cordiali. agg
Alfonso Gianluca Gucciardo
Medicina Voce artistica - Medicina per gli Artisti
www.gianlucagucciardo.it