Utente 570XXX
Salve,
ormai è da più di un anno che da entrambe le orecchie mi esce del liquido trasparente, inodore, leggermente oleoso e a volte un po' appiccicoso. La quantità non è eccessiva (la sensazione di umidità è come dopo la doccia), ma il fatto che lo sento da un leggero fastidio.
Il fastidio più grande è che sulla pelle verso l'apertura dell'orecchio si formano come delle croste, dolorose al tatto.
A volte la cartilagine sotto le croste si infiamma e a volte sento prurito.
L'udito non cambia, è tutto regolare.
Non ho notato nessun legame con il tempo, stile di vita, abitudini e non utilizzo cuffie di nessun tipo.

Il medico di base mi ha detto che il canale è pulito, non c'è cerume, il timpano è ok. Mi ha dato il Clavulin da prendere per via orale.
Dopo la terapia non ci sono stati cambiamenti e sono tornata dal medico, ma questa volta mi ha prescritto Tobradex (sempre senza fare nessun’altro tipo di esame). Le gocce mi hanno aiutato, l’orecchio si è sfiammato, ma dopo un po’ di tempo ricomincia tutto. Il medico sostiene di mettere le gocce quando serve, ma dato che il fastidio ritorna spesso, cioè non passa mai definitivamente, mi sono rivolta ad un’altro medico.
Il secondo medico mi ha detto che le croste sono in realtà pelle secca e che bisogna aspettare che l’orecchio si infiammi per fare il tampone e nel frattempo di usare uno spray all'olio d’oliva.

Dato che è passata più di una settimana e l’orecchio non si è infiammato, ma il fastidio è aumentato (l’olio a volte mi tappa l’orecchio), vorrei sapere se posso fare il tampone già adesso (chiaramente non utilizzando l’olio) e dove farlo (vado direttamente in ospedale, dall’otorino, medico di base, dermatologo.. . ) ?
E' corretto quello che i medici di base mi hanno fatto fare?

Grazie infinite!!

[#1]  
Dr.ssa Federica Zanetti

16% attività
8% attualità
0% socialità
VENEZIA (VE)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2010
Sembrerebbe un eczema Auris.
In generale risponde a cortisonici topici in lozione.
Il problema è cronico, si affidi ad uno specialista o al suo curante per capire con che periodicità sia più efficace il trattamento nel suo caso.
Dr.ssa Federica Zanetti

[#2] dopo  
Utente 570XXX

Grazie per la risposta! Sarebbe così gentile da leggere tutto il testo e rispondere alle mie domande?