Orecchio ovattato

Buongiorno, sono una ragazza di 31 anni e circa 4 anni fa ho iniziato ad avere un ovattamento dell’orecchio dx, spesso associato a dolore al collo a dx.
Raramente l’ovattamento si verificava anche a sx.
Ho fatto diverse visite otorinolaringoiatriche, impedenzometria ed esame audiometrico, che hanno rilevato solo una deviazione del setto nasale.
L’hanno scorso ho fatto un trattamento ortodontico, a seguito del quale ho sviluppato cefalea muscolotensiva.
Cefalea, orecchio ovattato e dolore al collo si presentano spesso insieme (la cefalea come ultimo sintomo dopo gli altri due).
Un anno fa ho fatto rm encefalo (negativa) e iniziato una cura con uno gnatologo portando un bite per allargare lo spazio tra condilo mandibolare e orecchio slittando la mandibola in avanti.
Ho fatto anche visita neurologica e ho iniziato una cura con aminotriptilina e ho fatto due cicli di alprazolam a scalare.
Il mal di testa (durato tre mesi di seguito) è passato, ricompare solo in periodi di stress (cosa che prima del trattamento ortodontico non mi succedeva).
Attualmente sono in cura con aminotriptilina a dosaggio miorilassante da un anno e mezzo e da 1 mese metto un bite inferiore per il bruxismo notturno.
L’altro bite lo tengo poche ore al giorno.
Rispetto allo scorso anno sto molto meglio ma continuo ad avere i sintomi sopra descritti quando sono stanca o stressata.
Da qualche giorno ho di nuovo l’orecchio destro ovattato e non capisco il motivo, essendo a casa rilassata.
Ho ricominciato a prendere L’alprazolam la sera nella speranza che mi rilassi e migliori la situazione.

Quando corro compare un acufene.
Quando mi corico scompare tutto.
A volte peggiora e mi si chiude anche la narice destra (se tappo la sx non passa aria nella sx e non ho muco) e sento la faccia indolenzita a destra (come da trigemino).
Altra cosa bizzarra, muovendo gli occhi a dx e sx sento un cric solo a dx (la sensazione è di un muscolo contratto vicino l’orecchio).

Sto facendo anche un trattamento con un osteopata per le contratture cervicali e la situazione del mio collo non è male.

La mia domanda è, cosa può comportare un ovattamento dell’orecchio, peggiore forse quando dormo di più?

Grazie in anticipo.
[#1]
Dr. Giovanni Altomonte Otorinolaringoiatra 44 2
Buongiorno,dai sintomi che Lei descrive le possibilità diagnosthe sono multiple.
Le consiglio effettuare un esame audiometrico ed impedenzometrico con prove di funzionalità tubarica.
Una insufficienza tubarica provoca senso di orecchio tappato,autofonia(rimbombo) e acufeni (ronzio e rumori nell’ orecchio).
Utile effettuare una Tac della Rocca petrosa senza mezzo di contrasto.
Altra causa potrebbe essere una contrattura antalgica del rachide cervicale. Faccia una Rx del rachide cervicale ed eventualmente una RMN del rachide cervicale.
Controlli che il cuscino sia adatto,meglio il memory.
La terapia è subordinata alla diagnosi.
Nel caso di contrattura antalgica del rachide cervicale è utile
acido alfa lipoico con le vitamine del gruppo B associando i sali di magnesio con il triptofano( precursore della serotonina)per rilassare la muscolatura cervicale.Sono prodotti naturali senza effetti collaterali.

Dr. giovanni altomonte

[#2]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno dott. Altomonte, grazie mille per la risposta.

Avevo già fatto l’esame audiometrico e l’impedenzometria che sono risultati nella norma, a parer suo dovrei ripeterli?

La tac della rocca petrosa cosa cerca? Ho fatto una cone beam a bocca aperta e chiusa delle articolazioni temporomandibolari non so se è sovrapponibile a ciò che mi consiglia lei.

Ho già fatto rx di tutto il corpo, compreso il collo, che risultano nella norma.

Non ho fatto una rm cervicale ma solo encefalo (è compresa nel campo di vista l’atm).

Ho preso integratori di magnesio senza miglioramento, ho provato anche la gabapentina senza risultati.
I fans non mi danno alcun beneficio.
Cure omeopatiche idem.
Ho usato un cuscino in memory ma non mi ha dato giovamento, mi sono trovata meglio con un cuscino molto molto basso (adesso piego una coperta morbida e la metto dentro la federa).

La sensazione che ho è che il problema peggiori con lo stress e quindi la tensione muscolare e quando dormo di più (a volte, nonostante il bite, mi rendo conto di digrignare i denti).

Le mie domande sono:

1.Può un problema di rigidità muscolare dare ovattamento? Se sì può spiegarmi come? Forse un muscolo dell’orecchio si contrae causando l’ovattamento?
2.Un problema cervicale lateralizzato (es.ernia) può dare una rigidità muscolare estesa fino alla faccia/orecchio?

Se così fosse, mi preoccupano queste recidive nonostante L’aminotriptilina e l’alprazolam.

In attesa di riscontro.
Grazie ancora.
[#3]
Dr. Giovanni Altomonte Otorinolaringoiatra 44 2
Buongiorno.Le consiglio ripetere l’esame audiometrico.
La Tac della Rocca petrosa può evidenziare uno stato infiammatorio delle cellule mastoidee.
Può fare prima la radiografia del rachide cervicale per valutare lo stato della rigidità del rachide e successivamente approfondire con la RMN del rachide cervicale.
La contrazione della muscolatura può essere la causa del suo disturbo.Poi,mi faccia sapere.

Dr. giovanni altomonte

[#4]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille dottore.
Sperando di ottenere una diagnosi, le darò notizia.
Cordialmente

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test