Utente
Buongiorno, cercherò di esser sintetico.

Innanzitutto non mi è mai successa una una simile.
Martedì notte all improvviso mi sveglio inzuppato di sudore con la stanza che girava da un lato all altro.
Ogni minimo movimento faceva ripartire i giramenti, al mattino in piedi c era solo senso di stordimento e instabilità.
Nel coricarmi i giramenti iniziavano molto violenti, idem nel guardar verso il basso e verso l alto.

Mi precipito dall otorino il quale dopo ina serie di prove, rotazioni e movimenti diagnostica vertigini posizionali.
Durante tutti i suoi movimenti non ho avuto nessun episodio violento, solo stordimento.
L episodio più violento di tutti lo avuto qualche ora prima della visita girandomi nel letto, un giramento tremendo che non terminava più.
A oggi dopo 4-5 gg dal primo evento non ho più avuto grossi giramenti.
Ho solo senso di instabilità all aperto.
In casa tutto sommato vado bene, idem nel letto, un leggero giramento o meglio un senso di dondolio appena coricato ma che poi passa e mi fa dormir tutta la notte senza problemi.

A oggi mi sento l orecchio sinistro un po diverso dal destro.
Tipo una leggera pressione, una sensazione strana, tipo come se ci fosse qualcosa dentro e sento dei leggeri fastidi tipo impercettibili fitte e un fischio leggero leggero.

Attualmente sto prendendo arlevertan 1 al matt e 1 sera, sono a metà scatola.

La mia paura è che a scatola finita il problema si ripresenti e ri inizino le vertigini.


Per quanto si possa far virtualmente credete che sia meglio ri contattar il dottore, oppure questa problematica deve far il suo corso e ci vuole tempo?


Grazie per il prezioso supporto che fornite

[#1]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Continuerei ancora con la cura che sta facendo per almeno una decina di giorni e, se dovessero persistere le vertigini, allora sarà necessaria una nuova manovra del capo da parte dello Specialista. Si ricordi di bere piu' acqua con poco calcio.
Un cordiale saluto
Dr. Raffaello Brunori

[#2] dopo  
Utente
Ok grazie, seguirò i suoi consigli. A oggi va molto meglio in ambienti chiusi e posizione eretta riesco a far le cose della vita quotidiana in tranquillità. All aperto un leggero senso di stordimento. A letto appena messo giù leggero giramento di testa. La notte mi sveglio sovente con improvvisi scrolloni, come la sensazione di cader dal letto, di una spinta. L orecchio sx ha ancora quella sensazione di peso, leggera pressione e sento piccolissimi scricchiolii....
Speriam si risolva.

[#3]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Deve avere ancora un po' di pazienza e, vedrà, il tutto si risolverà
Dr. Raffaello Brunori

[#4] dopo  
Utente
AGGIORNAMENTO :
Finito ieri dopo 15 gg il arlevertan per 2 volte al gg, da oggi per altri 5 gg una sola volta al giorno.

SINTOMI :
Nella vita quotidiana è tornato tutto nella norma, riesco a far tutto senza problemi, compreso l andare in bicicletta.
Unica cosa e il mettersi a letto, nella posizione sdraiata c e ancora un senso strano, non lo definirei giramento di testa, ma il non sentirsi completamente a proprio agio. L 'orecchio sinistro mi da ancora leggermente fastidio e per esser pignoli, forse, sento un leggerissimo sibilo/fischio.

Questo è quanto.

Fa parte del normale processo di guarigione?

Otorino da ricontattar a fine terapia, quindi tra una settimana.

L andar in alta montagna potebbre causare problemi?

Grazie

[#5]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Dovremmo essere vicini alla guarigione e, forse, occorrerà una nuova manovra da parte dello Specialista a fine cura. Puo' andare in montagna, purchè non si metta in condizioni di pericolo, considerata ancora la sua instabilità.
Buona giornata
Dr. Raffaello Brunori

[#6] dopo  
Utente
I giorni passano e le vertigini avvengo, pare, in modo sempre leggero. Praticamente le ho solo più quando passo da seduto a coricato per mai più di 4/5 secondi e meno violente. All inizio duravano dai 20ai 40 secondi.
Questi tipi di problemi quanto possono durare? Il primo episodio si é manifestato nella notte a cavillo del 2/3 giugno.
La pressione fastidio all orecchio sinistro pare diminuire idem i rumorini, scricchiolii all interno

[#7]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Penso che occorra una nuova manovra liberatoria da parte dello Specialista, augurandoci che sia l'ultima
Dr. Raffaello Brunori

[#8] dopo  
Utente
Ho prenotato nuovamente una visita nella seconda metà del mese per un controllo. È da due gg che nella notte si presentano le vertigini brevissime e di lieve entità. Nella vita di ttt i giorni non compaiono mai.
Ma questi otoliti che si distaccano si sciolgono? Cioè, la problematica potrebbe risolversi anche da sé?
Un altra cosa.... Il fastidio all orecchio è sempre al sinistro, la problematica quindi dovrebbe essere solo li?
Senso di pressione, orecchio ovattato con leggero sibilo udibile in ambiente privo di rumore

[#9] dopo  
Utente
AGGIORNAMENTO.
Oggi ho eseguito una visita di controllo, lo specialista esegue nuovamente una manovra liberatoria, avendo ancora leggeri sintomi nel coricarmi. Mi posiziona seduto sul lettino con i piedi a penzoloni e mi rovescia dal lato destro, compaiono le vertigini e successivamente mi sposta velocemente nella posizione di partenza e senza fermarsi mi rovescia a sinistra. Qui compaiono delle violente vertigini. Lui dice che sono gli otoliti che sono tornati apposto. Per due notti non devo dormire di lato. Mi prescrive x 20 gg 2 pastiglie al giorno di Vertiserc 16 mg.... Speriam veramente di averla risolta.

Non mi sa dar spiegazioni sulla causa del problema e neanche su una prevenzione......

[#10]  
Dr. Vincenzo Marcelli

40% attività
20% attualità
16% socialità
AGROPOLI (SA)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Se, come sembra, si tratta di una vertigine parossistica da posizinamento, le possibili cause, quando riscontrabili, sono da attribuire a trauma cranica anche minimi o ad interventi odontoiatrici. Ma nella maggior parte dei casi non c'è una causa riconoscibile. Nelle forme ricorrenti, e non è il suo caso, in genera si eseguono delle indagini (deficit di vitamina D, tiroidite autoimmune, aumento dell'acido urico). La prevenzione non esiste, a meno che non si tratti di cause precedentemente riportate
Vincenzo Marcelli

[#11] dopo  
Utente
La prima e unica crisi c e stata il 4 giugno in piena notte.... Da li in poi sempre miglioramenti. A oggi anche nel mettermi giù a letto non sempre mi viene la vertigine. Dopo l ultima manovra liberatoria va molto meglio. Unica cosa è il fischio che continuo a sentir, maggiormente nelle ore notturne (secondo me xke non c e rumore esterno)....., questo problema può esser collegato alle vertigini? Non riesco a capir se proviene da un solo orecchio o da entrambi.
Se il problema dovesse persistere mi han detto che dovrò far un esame dell udito e una risonanza cerebrale con gadolinio....

Opinioni?

[#12]  
Dr. Vincenzo Marcelli

40% attività
20% attualità
16% socialità
AGROPOLI (SA)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
In presenza di un acufene vanno sempre eseguiti almeno un esame audiometrico tonale ed un esame impedenzometrico. In presenza di un deficit uditivo, si procede in genere con i potenziali uditivi evocati al tronco (ABR) o direttamente con una Risonanza magnetica con gadolinio.
Vincenzo Marcelli

[#13] dopo  
Utente
Grazie per le risposte..... L esame audiometrico credo di riuscirlo andar a far a breve, per la risonanza meglio aspettare o farla comunque? Anche perché a oggi è un pò un problema prenotarla...... Vedrò nei prossimi giorni come evolve la situazione e poi decido

[#14]  
Dr. Vincenzo Marcelli

40% attività
20% attualità
16% socialità
AGROPOLI (SA)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Faccia l'esame audiometrico che potrà darci indicazioni e poi valutiamo
Vincenzo Marcelli

[#15] dopo  
Utente
La risonza purtroppo è prenotazione a 5 mesi, dovrò attender. Mentre l esame udito è prenotabile a 1 mese a pagamento e non prenotabile col ssn. Andrò a pagamento e pazienza.

Ritornando ai sintoni i giramenti sono ovviamente posizionali in quanto mi avvengono esclusivamente nel momento che da seduto mi corico a pancia in su. Se scendo a coricarmi nel lato sinistro non mi capita nulla, ma appaiono x un attimo quando mi metto a pancia in su..... Quindi che siano posizionali nn c e dubbio.

Da capire, e voi in base alla vostra esperienza potete aiutarmi, quanto possono durare nel tempo? Ora sono dal 4 giugno, esattamente 2 mesi..... È possibile che durino, anche se ridotte, tanto così?

Grazie

[#16]  
Dr. Vincenzo Marcelli

40% attività
20% attualità
16% socialità
AGROPOLI (SA)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Si, è possibile che una vertigine parossistica fa posizionamento duri anche mesi. Purtroppo l’unica soluzione è ripetere un esame vestibolare con manovra Liberatoria.
Vincenzo Marcelli