x

x

Ghiandola mandibolare gonfia

Buonasera
volevo avere delle informazioni riguardo le ghiandole mandibolari. Mi è capitato, circa due settimane fa, di trovarmi un afta in bocca abbastanza dolorosa. Ho anche notato in seguito che la ghiandola della mandibola destra (lato in cui si trovava l'afta) era abbastanza gonfia e "tirava" in alcuni momenti in cui sforzavo la bocca (mangiando, cantando, ecc.). Ora l'afta è passata ma la ghiandola è ancora li ,stabile ,ma ancora piuttosto gonfia. Può essere causata anche da reflusso di cui purtroppo soffro?o magari c'entra qualcosa il fatto di avere il setto nasale deviato con conseguenti difficoltà?
Grazie anticipatamente per la risposta.
[#1]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 33,3k 1,2k
L'aumento di volume di una ghiandola salivare non dipende, certamente, dalla deviazione del setto nasale. Dobbiamo capire il perchè dell'aumento di volume di detta ghiandola e, pertanto, le consiglio di sottoporsi ad una semplice ecografia della stessa. Una volta in possesso della risposta, potro' esserle utile per un consiglio sul da farsi. Cordiali saluti

Dr. Raffaello Brunori

[#2]
Dr. Cataldo Palomba Dentista 3,1k 92 2
Gentile Signore,
il quadro è compatibile con una sialolitiasi, cioè la presenza di calcoli salivari a livello dell'albero duttale della gh salivare: la sensazione di tensione è dovuta all'accumulo di saliva che non viene drenata dai dotti all'esterno, soprattutto durante i pasti o la masticazione di gomme, situazioni in cui viene stimolata una maggiore produzione di saliva.
Come ha riferito il collega, dirimente in questi casi è un'esame ecografico del collo.


Risposta ad esclusivo scopo informativo, non costituisce diagnosi, non sostituisce la visita medica.

Soffri di allergia? Partecipa al nostro sondaggio