Iporeflessia bilaterale vestibolare

Buongiorno dopo un esame vestibolare mi è stato diagnosticato una iporeflessia vestibolare bilaterale mi hanno prescritto ecumens e delicit e riabilitazione vestibolare dicendomi che non ci sono farmaci curativi.
avendo disturbi dell' equilibrio e giramenti di testa da ormai 3 mesi mi chiedo se è possibile che non vi siano farmaci.
grazie per la risposta
[#1]
Dr. Giuseppe Castellana Otorinolaringoiatra 61 8
Salve,
la funzionalità vestibolare è una funzione dell'orecchio interno che una volta persa non è possibile recuperare, poichè le cellule ciliate dell'orecchio interno non hanno capacità rigenerativa. La riabilitazione vestibolare permette di far si che il suo cervello si adatti a questo deficit cercando di compensarlo, quindi attualmente è il trattamento di prima scelta.
Una buona riabilitazione vestibolare consente di tornare ad avere un buon equilibrio nel giro di qualche mese, soprattutto nei pazienti giovani, che si adattano più facilmente e più velocemente.
Sarebbe bene, se non l'ha già fatto, indagare sulla causa che le ha dato questo deficit vestibolare.

Cordiali saluti,

Dr. Giuseppe Castellana

[#2]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno grazie del riscontro.
Sto eseguendo a casa in autonomia esercizi vestibolari e sto facendo delle grandi camminate per stare in movimento il più possibile.
Che esami posso fare x scoprire cosa mi ha causato questo problema? La ringrazio
[#3]
Dr. Giuseppe Castellana Otorinolaringoiatra 61 8
Le patologie che possono portare ad un deficit vestibolare sono diverse e vanno da patologie dell'orecchio interno a patologie neurologiche. A volte possono associarsi ad un calo uditivo. Nel suo caso, visto che il deficit è bilaterale, penserei ad una causa sistemica, ovvero che può coinvolgere più distretti corporei. Innanzitutto una visita otorino e un esame audiometrico sono il primo step per inquadrare il disturbo, successivamente, se ritenuto necessario è possibile indagare ulteriormente con esami di diagnostica per immagini (es. risonanza magnetica), e con prelievi ematici per valutare la presenza di autoanticorpi (rari, ma possibili). Un'altra causa potrebbe essere una sindrome Menieriforme, ovvero un accumulo di liquido nell'orecchio interno, che a lungo andare causa danni sul sistema vestibolare in associazione a volte a danno uditivo.

Dr. Giuseppe Castellana

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio