Timpano retratto e cronicita otiti e calo udito.

Buongiorni Ai Signori medici.vi spiego il mio caso.sono un ragazzo di 21 anni che da sempre e afflitto da problemi all orecchio sinistro.Dall' infanzia sono soggetto a otiti medie(risolte con operazione chirurgica alle tonsille e adenoidi) e successivamente a tale operazioni da otiti catarrali,che mi hanno causato negli anni la perdere la meta dell' udito(e timpanogramma piatto)nell' orecchio sinistro.Ho deciso di andare da uno specialista della mia citta,il quale ha riscontrato una tasca di retrazione,timpano non bello e setto nasiale deviato(dalla parte sinistra)che ha detta sua ha causato cio,in quanto una non corretta ventilazione ha provocato una disfunzione della tuba di eustachio e successivi problemi.la sua cura momentanea si basa su un ciclo da 15 di insluffazioni timpaniche e otovent.successivamente si passera alla rimozione tasca di retrazione,drenaggio del timpano sinistro e rimozione deviazione setto nasale,per finire con cigli di insufflazioni atti a pulire tuba.e una cura giusta?otterro di nuovo qualcosa in udito?grazie,spero in un vostro aiuto.
[#1]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,8k 1,1k
Comprenda che, senza un esame clinico, fondamentale, mi è impossibile dare un parere specifico sul suo caso. Comunque, utile una tac senza mezzo di contrasto dell'orecchio medio e del cranio. In base al referto, potro' esserle piu' di aiuto su cio' che converrà fare per la risoluzione del problema. Un cordiale saluto

Dr. Raffaello Brunori

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie per la risposta.eseguiro la tac settimana prossima.a breve ricevera mie notizie.grazie
[#3]
dopo
Utente
Utente
Rieccomi.allora ho eseguito tac come da lei suggerito.il risultato e:
si documenta ridotta pneumatizzazione della mastroide di sinistra.membrana omolaterlae ispessita e nel contesto della cassa timpanica si osserva la presenza di tessuto a densita intermedia ed omogenea che circonda la catena ossiculare ,in apparenza non riassorbita.normale aspetto della coclea,dei canali semicircolari e del condotto acustico interno.orecchi destro nella norma.

sono cosi andato dal mio specialista che mi ha dato la seguente diagnosi:

si evidenzia quadro OMC sin con tessuto iperplastico occupante meso ed epitimpanico di sin(colest??(ha scritto cosi)) ed opacamento della mastoide omolaterale.

si valuta intervento chirurgico.

questa e la diagnosi.

chi ha voglia di chiarirmi il mio quadro clinico?il mio specialista ha detto che fara intervento pulizia e ripristino ma non ha detto altro.

cercando sulla rete ho letto che per colesteatoma si pratica la timpanoplastica..la mia domanda e la forma dell orecchio rimane cosi?recupero qualcosa di udito?grazie e scusate la prolissita.
[#4]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,8k 1,1k
Purtroppo, nel suo caso, non è effettuabile altra terapia se non quella chirurgica. Poichè dovrà sottoporsi sicuramente all'intervento di timpanoplastica ma non per l'udito, ma per il processo infiammatorio cronico che, se trascurato, potrà procurare evntuali complicanze, le consiglio di mettersi nelle mani di uno Specialista che abbia una buona esperienza sull'orecchio. L'intervento non comporta alcuna modifica della forma del padiglione auricolare e si dovrebbe anche ottenere un miglioramento considerevole dell'udito. Il condizionale è dovuto alla sua soglia uditiva attuale.
[#5]
dopo
Utente
Utente
grazie della risposta dottore.seguiro il suo consiglio.la mia perdita uditiva dall' orecchio sinistro e sulla soglia di 40 db..quanto posso recuperare secondo lei??l' intervento presenta rischi o controindicazione?grazie.
[#6]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,8k 1,1k
Con l'intervento dovrebbe recuperare la percezione uditiva persa; non ci sono controindicazioni all'intervento; come per ogni intervento anche di routine i rischi ci sono sempre, a cominciare dall'anestesia, per esempio. Comunque, il consiglio che posso darle, è prendere informazioni su un Chirurgo che abbia una buona casisistica operatoria. In bocca al lupo!
[#7]
dopo
Utente
Utente
buonasera dottori.
allora ho effettuato la timpanoplastica.
questo e cio che mi e stato riferito:

TIMPANOPLASTICA APERTA OBLIETRATIVA SINISTRA CON RICOSTRUZIONE DELLA PARETE DEL CONDOTTO UDITIVO CON CARTILAGINE E CRISTALLI DI BIOVETRO.CONSERVAZIONE DEL MARTELLO,STAFFA INTEGRA E MOBILE.

allora e andata bene l operazione vero?
come udito allora ora sento poco(ma non a zero come avevo letto)il chirurgo mi ha detto che rimosso tutto il componente interno sentiro gia meglio di prima in quanto ha sistemato staffa e martello...confermate?
inoltre ha sostunetoi che con ossiculoplastica fra 6 mesi avremo un buon risultato..voi che mi dite?
grazie,cordiali saluti
[#8]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,8k 1,1k
Da cio' che descrive, l'intervento chirurgico è riuscito perfettamente e ne sono veramente contento per lei. Per quanto riguarda l'udito, sicuramente noterà un recupero entro breve tempo, come giustamente le è stato detto dal Chirurgo. Poi, con il secondo intervento, il tutto si risoverà per il meglio. Auguroni!
[#9]
dopo
Utente
Utente
grazie della risposta...sa mica dirmi piu o meno quanto dovrei migliorare come decibel?prima dell intervento ne avevo 45-50 di perdita uditiva..qunado dovrei recuperare secondo lei?grazie,cordiali saluti!
[#10]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,8k 1,1k
Penso un 15- 20%
[#11]
dopo
Utente
Utente
si grazie,che poco quindi speriamo di arrivare a 70 decibel mi apsettavo un 80-90 decibel...ma immagino che cio non possa avvenire.grazie per tutte le risposte
[#12]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,8k 1,1k
Grazie a lei. Mi farà piacere avere notizie dopo il secondo intervento.
[#13]
dopo
Utente
Utente
Ne approffitto ancora per un suo consulto.

sento un leggero acufene correlato a fischi momentanei(cosa che non mi era nuova nel pre-operatorio) anche adesso , e dovuta all' operazione, ed e quindi normale ?

quando avro tolto il tampone interno ed il timpano si sara attaccato servira ancora fare delle insufflazioni endotimpaniche per migliorare la tuba e le condizioni generali dell orecchio come facevo in precedenza?

sono rimasto un po male dalla sua risposta 15-20%(come mai cosi poco?),e volevo chiederle se si possono mettere degli apparecchi o ci sono tecnologie (a livello orecchio medio ed invisibili dall esterno) da applicare con l ossiculoplastica per un miglioramento buono dell udito(30-40%)?!

grazie cordiali saluti
[#14]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,8k 1,1k
Credo e spero che l'acufene da lei avvertito sia dovuto al tampone posizionato all'interno dell'orecchio e, quindi, una volta rimosso, anche il sintomo scomparirà. Sicuramente non si dovrà sottoporre alle insufflazioni. Per quanto riguarda, invece, la percentuale di udito recuperabile con gli interventi chirurgici, questa è strettamente personale. Il 15-20% da me descritto, è solo una indicazione di recupoero dopo il proimo intervento ma, ripeto, è puramente una ipotesi. Non ci sono interventi chirurgici di protesizzazione come nel suo caso. E' inutile, pertanto, pensare al peggio, ovvero ala non riuscita dell'intervento: cerchiamo di essere fiduciosi!
[#15]
dopo
Utente
Utente
grazie dottore.

mi scusi ma ho problemino tecnico.
oggi ho fatto visita controlla medicazione punti,tutto bene.

arrivo a casa e noto che perdo sangue e ho batuffolo di cotone insanguinato.noto che non ce piu l asticella(non so cosa fosse ma era rigida e situazata nel condotto uditivo)..l ha tolta il medico o l ho persa?pensandoci pero il cotone era messo bene se l' avessi persa non ci sarebeb stato nemmeno cotone.
il fatto che e che sto perdendo della gelatina 1 dall' orecchio.vado in ospedale o attendo prossima visita fine settimana?grazie,cordiali saluti.

P.s:l' udito va abbatanza bene,sono soddisfatto.
[#16]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,8k 1,1k
Immagino che lo Specialista abbia rimosso il tampone auricolare esterno e, pertanto, ormai il suo orecchio è libero. Puo' tranquillamente attendere la prossima visita programmata di controllo post-operatorio. Sono contento che già noti un recupero d'udito che, certamente, dovrà ancora migliorare. Un cordiale saluto
[#17]
dopo
Utente
Utente
perfetto.

ultimissima domanda...tolto il tampone esterno vi e ancora quello interno sul timpano(per farlo attaccare)giusto?il quale se non ricordo male viene rimosso dopo 20ina di giorni dopo l' intervento.e corretto?

la ringrazio ci risentiamo dopo l ossiculoplatica.
buone cose.
[#18]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,8k 1,1k
Il tampone interno è riassorbibile e, quindi, non necessita di asportazione. Mi farà piacere avere sue notizie dopo il secondo intervento. Buon Natale.
[#19]
dopo
Utente
Utente
buonasera dottore.

le porto qualche notizia.

l' intervento e perfettamente riuscito.
il recupero uditivo e stato di una decina di decibel...
fra poco piu di 1 mesetto affrontero l ossiculoplastica.
la mia domanda era se esistono apparecchi acustici(a pagamento ovviamente) a livello di catena degli ossicini quindi situati nel orecchio medio(invisibili dall esterno e dall interno fino al timpano) per un recupero considerevole dell udito.da quanto leggo su internet esistono.

le chiedo in cio in quanto il mio udito influscie sull' esito concorsuale legato a miei progetti.
sa consigliarmi qualcosa?

nel caso dell ossiculoplastica classica il recupero uditivo di quanto sarebbe circa?(ora sono a 55 db,perdita di 54 db)

grazie,cordiali saluti
[#20]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,8k 1,1k
Poichè gli apparecchi acustici hanno un costo non indifferente, tutto sommato attenderei il prossimo intervento chirurgico. Per quando è stato programmato il secondo tempo dell'intervento?
[#21]
dopo
Utente
Utente
e programamto per aprile...

secondo lei con l ossiculoplastica quanto posso andare ancora a recuperare sull' attuale soglia di 55 db?

il costo di un eventuale apparecchio non mi spaventa,importante se esista una specie di chip a livello di catena pssiculare cioe non presente nel condotto interno pre-timpano.

esiste?

errata corrige:perdita e di 45 db nn 54,scusi.
[#22]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,8k 1,1k
Immagino e spero che consegua, con il prossimo intervento, un recupero quasi totale dell'udito. Non mi sembra il caso di ricorrere alla protesizzazione, visto i tempi brevi per l'intervento. Tutti gli apparecchi acustici hanno una chiocciolina che si inserisce nel condotto uditivo esterno.
[#23]
dopo
Utente
Utente
buongiorno dottore...mi scusi per l' assenza ma ho avuto problemi lavorativi e personali risolti.

volevo aggiornarla.

ho eseguito l' ossiculoplastica,avvenuta a poco meno dei 6 mesi del 1 intervento.
tale celerità e stata chiesta da me per motivi concorsuali.
il chirurgo una volta riaperto e constatata la riuscita del 1 stadio,ha detto che era ancora troppo presto per l' ossiculoplastica,in quanto vi erano fasi di cicatrizzazioni in corso.mi ha detto di riaspettare 1 anno e poi si riproverà.

prima di natale verro sottoposto a correzzione setto nasale deviato.
l esito della rinoscopia e stato:rinite ipertrofica,deviazione setto nasale sinistroconvessa.

si consiglia chirurgia nasale per migliorare ventilazione a sinistra.

come intervento presenta difficoltà dottore?
resispirero meglio dopo?

e per finire la cosa che mi sta più cuore,con l' ossiculoplastica fra 6 mesi riuscirò a recuperare qualcosa?

grazie come sempre per la sua cordialita e disponibilità.
[#24]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,8k 1,1k
A questo punto, possiamo essere piu' che soddisfatti dell'esito degli interventi subiti e me ne rallegro! Sono perfettamente d'accordo con il Collega sull'attesa di un anno prima della ossiculoplastica: con questo dovremmo recuperare di molto l'udito, probabilmente in modo totale!. Circa la settoplastica, questa è necessaria oltre che per guarire dalla sindrome da ostruzione nasale sofferta, anche per garantire un ottimo risultato sull'orecchio medio, garantendo una buona ventilazione sullo stesso. In bocca al lupo!
[#25]
dopo
Utente
Utente
buongiorno dottore.

torno dopo mesi per aggiornarla.

1 mesetto fa ho effettuato settoplastica,tutto e andato bene.
il mio chirurgo,prima di effetturare ossiculoplastica fra qualche mese,mi chiede una tac di controllo,con il seguente esito:

da entrambi i lati estesa osteoclerosi delle celle mastoidee che appaiano pneumatizzate.
a destra osteosclerosi degli elementi della catena ossiculare,che appaiano correttamente articolati.
a sinistra,esiti di intervento di svuotamento della cavita dell roecchio medio,senza attualmente che siano percettibili residui di elementi della catena ossiculare.
continue le membrane timpaniche
non aree di osteolisi.
regolare ampienzza dei meati acustici interni ed esterni.

mi devo preoccupare?ricordo che mi disse che la settoplastica era da fare per migliorare la ventilazione..ma e grave??
si puo fare un ossiculoplastica o no?

grazie attendo suo aiuto come sempre!!
cordiali saluti
[#26]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,8k 1,1k
Non vedo motivi per cui ci si debba preoccupare: tranquilamente, fra qualche mese, per via della recente anestesia cui ti sei sottoposto, puoi affrontare l'intervento di ossiculoplastica che, di certo, consentira un buon recupero dell'udito. In bocca al lupo!

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test