Utente 887XXX
salve
sono una mamma disperata, ho un bambino di quasi quattro mesi che due settimane fa mi ha fatto la bronchiolite . curata con amoxicillina, macladin e aerosol con clenil e broncovaleas.Ieri ha finito con l'antibiotico e sta continuando l'aerosol, la pediatra ha detto che aesso è pulito.
il vero problema è che mangia pochissimo .
Nato 3,250, allattato al seno, a tre mesi era 6,250, fin qui tutto bene ma da quando si è ammalato in 15 giorni non solo non è cresciuto ma è calato 200g. la dott ha consigliato un pò di aggiunta abbiamo provato ma lui non ne vuole sapere. non accetta niente che non sia il mio seno , ma ciuccia molto poco.
le sue scariche sono piene anzi pienissime di muchi.
lui è tranquillo gioca e dorme sereno .
la dott mi ha allarmata dicendomi di togliere il mio latte affamarlo e darle il biberon, secondo lei io non ho abbastanza latte.
da precisare che ho un'altra bambina sempre allattata al mio seno e cresceva benissimo (allattata fino a due anni).
io lo sento ancora pieno di catarro in gola che non riesce a gestire, si attacca con voglia inizia a ciucciare e dopo poco inizia a piangere e molla .
aiutatemi non so cosa fare, devo portarlo da chi?
è cosi pericoloso come mia ha detto la dott. lei parla addirittura di una malattia legata alla crescita.

[#1] dopo  
Dr.ssa Stefania Paesani

24% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Buongiorno,
io non mi allarmerei , ma farei fare un altra visita al suo bambino.
Se il suo bimbo è cresciuto bene senza problemi fino ad ora, un problema congenito non sia da ipotizzare,

Bisogna capire da dove viene questo catarro e muco che lei sente e che non permette al bimbo di mangiare come prima.

Non sospenda l'allattamento! Se lei pensa di avere meno latte magari lo integri con del latte artificiale, ma non smetta di allattarlo.L'ipotesi della sua pediatra che magari lei non ha piu latte potrebbe essere in parte veritiera se lei durante la malattia del bimbo ha diminuito la frequenza delle poppate.

In ogni modo la prima cosa che farei è verificare che la bronchiolite sia completamente risolta: a volte la tosse puo' persistere per qualche tempo. Puo' farlo vedere da un altro pediatra o rivolgersi ad un pneumologo pediatra.
Dott. Stefania Paesani
Specialista in Pediatria
Diplomata American Board of Pediatrics
https://www.facebook.com/stefaniapaesani.md/

[#2] dopo  
Utente 887XXX

la ringrazio
abito a castiglione (mantova) può indicarmi qualche pneomologo nei paraggi.
anche perchè vorrei far visitare l'altra bambina di tre anni che ogni anno mi fa la polmonite.
il bambino di tre mesi comunque continua a mangiare poco e rifiuta il biberon

[#3] dopo  
Dr.ssa Stefania Paesani

24% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2003
Mi spiace , ma a Mantova e paraggi non ho conoscenze.
A Milano si puo' rivolgere alla Clinica De marchi o all'ospedale Buzzi, entrambi ospedali solo pediatrici
Dott. Stefania Paesani
Specialista in Pediatria
Diplomata American Board of Pediatrics
https://www.facebook.com/stefaniapaesani.md/