Utente 157XXX
Sono mamma di una bimba nata prematura alla 29 settimana, da quando ho iniziato a darle come aggiunta al mio latte due tipi di latte artificiale (prima il blemi plus ar adesso humana digest), non riesce più a fare la cacca da sola, e anche quando prende 1 giorno intero solo dal mio seno non evacua, il pediatra mi ha detto che devo stimolarla ogni due giorni con il cotton fioc. Volevo sapere se dovrò andare avanti così per molto tempo o prima o poi si abitua a queesto latte e la farà da sola? Inoltre volevo chiedere se ci sono metodi per tenere sveglia la bimba quando la attacco al seno, perchè succhia e dopo 5 minuti si addormenta e non prende abbastanza latte.

[#1] dopo  
Dr. Agnesina Pozzi

48% attività
4% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Gentile Signora
capitano moltissimi consulti come il suo ed è un evento comune non solo nei pretermine. Diciamo che una certa "stitichezza" è fisiologica ma i genitori si preoccupano della "sofferenza" che tendono a ravvisare nel comportamento dei piccoli al momento della cacca.

E' necessario imparare ad aspettare perché la maturazione dei processi che portano alla defecazione comporta un vero apprendimento per il bambino, una progressiva "consapevolezza" del suo corpo, fino ad arrivare all'utilizzo dei muscoli addominali per spingere e infine alla defecazione volontaria col completo controllo degli sfinteri, che si raggiunge dopo... l'anno di età.

Per i neonati il processo è reso più difficile anche dalla scarsa massa fecale e dalla viscosità della stessa, il che rende più difficoltosa la progressione.

Bisogna avere quindi molta pazienza e possibilmente, se la piccola è tranquilla, evitare anche la stimolazione.

la faccia bere tra una poppata e l'altra in modo da idratarla bene; nella sua alimentazione (quota di latte materno che comunque assume) aumenti la quantità di frutta e verdura cotta, brodi vegetali, passati, succhi di frutta.

Chieda al suo pediatra, poi eventualmente, di provare a cambiare latte. Sebbene siano simili grazie alle direttive europee ESPGAN, hanno delle sottilissime diferenze che potrebbero essere risolutive.

Infine,se la piccola si addormenta vuol dire che forse non ha sufficiente fame, oppure che c'è bisogno di poppate più piccole e frequenti.

tenga presente che l"abbastanza" che lei dice, è solo in relazione al peso della sua bambina. In merito legga il miominforma sull'allattamento

https://www.medicitalia.it/minforma/pediatria/461-allattamento.html

Cordiali saluti
Dott.Agnesina Pozzi

[#2] dopo  
Utente 157XXX

per quanto riguarda il numero di poppate il pediatra insiste per farne 7 ma la bambina non ne vuole sapere perchè dorme e se la sveglio dal seno non mangia e si addormenta dopo neanche 5 minuti, già faccio fatica a farne 6! invece farla bere tra una poppata e l'altra il pediatra assolutamente dice che deve prendere solo latte almeno fino a 6 mesi (ha fatto così anche mia nipote che ha lo stesso pediatra e ancora adesso che ha 1 anno fa fatica a bere). Di latti ne ho già cambiati 4, prima il mellin o post e zero, poi humana 0-b entrambi non tollerati (rigurgiti frequenti con latte cagliato anche dopo 2 ore dal pasto, mal di pancia e poca voglia di mangiare) poi blemil plus 1ar che sembrava funzionare ma anche quello dopo poco non andava più bene, adesso con l'humana digest va meglio.
Le chiedo un'altra cosa che non c'entra con quello sopra, è possibile che i neonati prendano il mal di gola? ce l'ha avuto mio marito e da qualche giorno ho notato un abbassamento di voce della bambina quando piange, inoltre da ieri sera ha il naso chiuso e sembra che ogni tanto faccia fatica a respirare e ha fatto da ieri sera 3 scariche di cacca, devo sentire il pediatra?

[#3] dopo  
Dr. Agnesina Pozzi

48% attività
4% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Certo che i piccoli possono prendere "il mal di gola"...
Si meglio sentire la pediatra. E' necessario che il nasino sia libero perché per loro non è come per noi: il naso chiuso va a ripercuotersi sulla funzione dei polmoni. Le scariche di cacca potrebbero avvalorare la sua giusta ipotesi.

Cordialmente
Dott.Agnesina Pozzi