Utente 995XXX
Buongiorno dottori,
mio figlio di 8 mesi da qualche giorno,durante il sonno,principalmente,tossisce fino a ieri la tosse era secca ora è diventata grassa sembra che finito di tossire deglutisca anche,penso il catarro...la pediatra mi ha detto di fargli l'aerosol ma lui ha paura e pulirgli il nasino da qualche tempo a questa parte è diventato difficile perchè si dimena,io comunque tutte le mattine lo faccio;mi hanno anche consigliato lo spray,ma ho paura che gli faccia male.cosa devo fare?

[#1] dopo  
Dr. Enrico Polito

24% attività
4% attualità
12% socialità
PAVIA (PV)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2011
gentile Signora,
la tosse notturna va sempre tenuta sotto controllo, per cui se la sintomatologia è ancora in corso la porti dal pediatra, avendo eseguito i lavaggi nasali (anche la sera) e l'areosol prescritto. Attualmente ci sono spray specifici per l'età, ma il lavaggio con fisiologica è uno dei mezzi più efficaci.
con cordialità
Dr. Enrico Polito

[#2] dopo  
Utente 995XXX

buonasera dottore,
grazie mille della sua risposta.
Volevo aggiornarla;ora la tosse è principalmente durante il giorno e si è trasformata da secca a grassa e per di più ora rifiuta di mangiare ed ha sempre sonno;mi sto preoccupando perché è un bimbo magrolino e non vorrei si debilitasse.come mi devo comportare, la pediatra l'ha visitato qualche giorno fa e ha detto che non ha infiammazioni quindi di continuare con i lavaggi nasali;ma non vedo miglioramenti

saluti

[#3] dopo  
Dr. Enrico Polito

24% attività
4% attualità
12% socialità
PAVIA (PV)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2011
L'evoluzione della tosse secca a produttiva (grassa) è positiva: (tenga presente che lo stimolo della tosse è un mezzo di difesa dell'organismo, aiuta a espellere il muco quindi non va combattuta ma agevolata (e se grassa più facilmente viene eliminato il muco e il bimbo,alla sua età, lo ingoia). Inoltre la tosse adesso è solo diurno: un ulteriore passo avanti. Veda come si comporta adesso e vedrà che riprenderà anche a mangiare normalmente.
Con cordiali saluti
Dr. Enrico Polito