Utente 185XXX
Buonasera, sono madre di un bimbo nato il 13 agosto di quest'anno che dopo alcuni giorni di pianti e irritabilità ho portato in ospedale, lì ne hanno disposto il ricovero per la presenza di Proteina C reattiva 7,12, oltre ad altri dati delle analisi un pò fuori norma come globuli rossi più bassi e piastrine più elevate. Dopo 2 giorni di antibiotico endovena e la risposta del tampone faringeo positivo allo pneumococco ci hanno dimesso con cura da seguire a casa di 5 gg di augmentin più fermenti dicoflor. Oggi hanno ripetuto l'esame e la proteina C reattiva è attestata a 0.07 quindi tutto bene per il medico, ma a destare le mie preoccupazioni sono gli altri valori, quelli cioè ancora "fuori norma" che sono: eritrociti 3.57, ematocrito 32.6, indice distribuzione eritrocitaria 15.5, piastrine 610 ai quali aggiungo nella formiula leucocitaria strumentale: neutrofili 21.2, linfociti 68.3, eosinofili 3.4, linfociti (v.a.) 10.30. Gli altri valori risultano nella norma. Mi scusi se sono un pò preoccupata ma questi valori denotano cosa? Sono normali dopo quello che ha avuto e la terapia seguita o devono preoccupare? Devo ripetere le analisi, interpellare uno specialista? Il bimbo è piccolo, è la mia vita, vi prego aiutatemi!

[#1] dopo  
Dr. Agnesina Pozzi

48% attività
4% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Calma...calma cara Signora, non vada in panico che trasmette ansia al bambino!

A parte lo pneumococco che potrebbe essere subentrato dopo, è probabile che il piccolo abbia avuto un'infezione virale, visto l'aumento relativo dei linfociti rispetto ai neutrofili.

Che ci sia stata un'infezione è attestato anche dall'aumento delle piastrine; il cui aumento potrebbe anche essere in relazione alla carenza di ferro...ma non ci sono valori sufficienti per dirlo.

Il numero dei globuli rossi, da 10 giorni a tre mesi tende a calare per poi risalire e il valore del suo bambino è un po' più basso ma non in maniera preoccupante; non sappiamo il volume dei GR né la concentrazione di emoglobina al loro interno; l'ematocrito però è buono per la sua età.
Tanti valori che sembrano "sballati" in realtà hanno tutt'altri parametri per i bambini...
http://www.ssped.it/axon_000003.htm

La PCR è vero è alta ma aumenta per ogni infiammazione dell'organismo (comprese le cistiti) ma adesso è calata; ciò vuol dire che tutto è rientrato.

Stia quindi tranquilla, controlli la crescita, l'alimentazione, l'evacuazione e l'emissione di urina, il suo stato generale e lo porti periodicamente a controllo: sarà il suo medico a decidere se sia il caso o meno di ripetere le analisi.

Cordiali saluti
Dott.Agnesina Pozzi


[#2] dopo  
Dr. Bruno Gianoglio

24% attività
0% attualità
12% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2000
Buongiorno signora.
E' molto probabile che suo figlio abbia avuto un infezione batterica e non virale e quindi giustamente è stata prescritta una terapia antibiotica che in effetti ha normalizzato la proteina C reattiva mentre la piastrinosi - cioè l'aumento di piastrine - si normalizzerà nel tempo.
L'anemia relativa riconosce verosimilmente due cause:1. l'età del bimbo (e quindi in qualche misura è fisiologia- cioè normale - 2. la stessa pregressa infezione.

Quello su cui però riterrei opportuno indagare sono le cause di questa infezione: in particolare sono stati effettuati esame orine ed urocoltura? I medici che l'hanno avuto in cura le hanno ipotizzato la causa dell'infezione?
Dr. Bruno Gianoglio -
Direttore
Nefrologia - Dialisi - Trapianto Pediatrico
Torino

[#3] dopo  
Utente 185XXX

Inanzitutto vi ringrazio per le risposte così chiare ed esaurienti che mi hanno tranquillizzata. Al Dr. Gianoglio preciso che sono state effettuate esame urine, urinocoltura, raggi al torace tutti con esito negativo, mentre dalla ricerca DNA batterico e virale tramite PCR effettuato mediante l'ospedale Meyer è emerso dal materiale del tampone faringeo positività allo streptococco pneumoniae e niente è emerso dall'esame del sangue periferico. Il bambino dimesso martedì 27/09 aveva un peso di 4,9Kg. dopo una settimana attestato sui 5,3 Kg. abbondanti, difatti ha ripreso a mangiare abbondantemente tanto che neppure il latte materno è risultato soddisfare il suo appetito. Del resto, visto che sono nella giusta sede, è nuovamente emerso il suo temperamento che definirei vivace e impaziente di sempre al posto di quello che pareva "sedato" del periodo della degenza ospedaliera, in più adesso sta emergendo, insieme al problema delle colichette serali, quello dei rigurgiti che sono più copiosi rispetto a prima e, ovviamente, puntuali sia al termine delle poppate ma anche dopo un ora o due da queste, mentre rimangono regolari le evacuazioni. Come latte di aggiunta ho introdotto Mellin 1 liquido poichè quello consigliato dal pediatra Aptamil Conformil Plus indicato per le sue coliche, non trovava il suo gradimento, anzi... A questo punto vi chiedo consiglio per quest'ultimo problema dei rigurgiti, ringraziandovi infinitamente per la vostra disponiblità e scusandomi per il disturbo.

[#4] dopo  
Dr. Francesco Niglio

24% attività
0% attualità
8% socialità
FOGGIA (FG)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2006
Cara Sig.ra
forse ripetendomi rispetto ai pareri espressi dai colleghi precedentemente e giustamente come loro hanno fatto notare all'inizio è stata posta diagnosi di una infezione suffragata dall'aumento della PCR ma ritengo da cio' che descrive che tutto stia seguendo un decorso assolutamente di normalita' nonostante alcuni valori che sembrerebbero fuori norma ma tali non sono...
Cordiali saluti
Dr Francesco Niglio