Utente 911XXX
Buongiorno,sabato il mio bambino di 2 anni è caduto dal divano battendo la testa,si è alzato subito ed ha iniziato a piangere,è venuto in braccio e mentre mi stavo sedendo con lui sul divano ho notato che era diventato pallido,le labbra erano bianche e stava per perdere i sensi.Ho cercato di tenerlo sveglio,gli ho alzato le gambe pensando ad un calo di pressione,e dopo avergli bagnato il viso si è ripreso.Dopo neanche un minuto è tornato a giocare.Ieri gli è comparsa la febbre a 39,gli ho dato la tachipirina e si è abbassata,ma stanotte è salita dinuovo e gli ho dato dinuovo la tachipirina.Stamattina la febbre è bassa,ma ha tosse molto grassa,la notte lo sento che fa fatica a respirare,è come se avesse l'affanno e pochi minuti fa ha vomitato.Ora sta dinuovo giocando.La caduta di ieri puo' aver a che fare con il vomito e la febbre?Volevo aggiungere che durante la notte lamentava dolore alla testa vicino l'orecchio,e anche in mattinata ma saltuariamente.
Piu' tardi lo porto dal pediatra di famiglia ma sono molto preoccupata.Attendo cortese risposta,grazie

[#1] dopo  
Dr. Serafino Ciancio

24% attività
0% attualità
12% socialità
COPERTINO (LE)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2009
Credo che il suo pediatra abbia già avuto il fondato motivo di rassicurarla.
Le segnalo che la febbre non impedisce di uscire di casa.
Questa febbre è ormai passata.
Si ricordi,però, che la diagnosi precoce (entro 30 minuti -7 ore) fa guadagnare la perfetta guarigione di meningiti (30') polmoniti comunitarie (7 h).
C'è poi la possibilità che il suo pediatra non abbia nessun paziente nello studio.
Abbiamo bisogno di abbandonare antiquati tabù,coltivati da ricchi borghesi, clienti non numerosi nel tempo che fu.
Dr. Serafino Ciancio