Utente 238XXX
Buongiorno!
Ho una bimba di 2 anni che, dai sei mesi di vita, giornalmente e più volte al giorno, si mette col pancino in giù e con le manine si preme all'altezza dei genitali, sudando e lamentandosi.
Vivo (purtroppo) in Romania, dico purtroppo in quanto qui la sanità lascia molto a desiderare... Ho portato la bimba dal pediatra a circa 7 mesi e, dopo la visita il medico ha detto che la piccola non ha nulla e che si è abituata a fare questo per dormire.
Vedendo che questa "abitudine" continuava sono tornato dal pediatra che, stavolta, mi ha detto di effettuare delle analisi di urina. Queste hanno dato esito negativo ad infezioni interne. Premetto che nella piccola cittadina in cui vivo, i laboratori di analisi non sono ritenuti attendibili (giuro che è vero!)...
Adesso, a 2 anni e un mese, la bimba continua a fare così. Mia mamma, che sta con lei, mi dice che spesso è arrossata nei genitali e quando le applica una crema (NIDOFLOR) il rossore sparisce (ma non vuole abusare di questo unguento perchè dovrebbe trattarsi di antibiotico, così credo).
Un ultima cosa. Nonostante ad un anno e 8 mesi abbia iniziato a fare pipì nel vasetto, da un mese circa spesso e volentieri fa la pipì addosso. Potrebbero questi 2 fatti essere correlati?
Vi chiedo aiuto perchè, non avendo molta fiducia nei medici romeni, posso farmi un'idea e tentare anche di dare al pediatra romeno un indizio.
Vi ringrazio anticipatamente per una risposta.

[#1] dopo  
Dr. Agnesina Pozzi

48% attività
4% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Gentile Signora
a parte l'infiammazione della vulva che nelle bambine è piuttosto frequente, specialmente se non si usano accortezze igieniche quando fanno la cacca, nel lavarle...portando germi fecali, credo sia il caso di far visitare la sua piccola e fare magari una ecografia per controllare i reni, la vescica e utero-ovaio; per prudenza.
L'intestino funziona bene suppongo, altrimenti lei lo avrebbe segnalato.
La porti magari in un reparto pediatrico, credo e spero che almeno lì...ci sia da fidarsi!

Cordiali saluti
Dott.Agnesina Pozzi