Utente 391XXX
Gentili dottori,
vi chiedo cortesemente qualche indicazione per poter seguire al meglio il mio piccolo di 2 anni che in questo preciso momento sto adottando in Polonia.
Dalla sua scheda riguardante i suoi primi due anni trascorsi serenamente sempre in una famiglia sostitutiva che lo seguiva amorevolmente riporto i punti salienti.

Decorso del parto: Il bambino è nato con parto naturale. Il suo punteggio Apgar era 5.
2) Stato di salute del neonato:
a) peso: 2100 g
b) lunghezza: 48 cm
c) circonferenza della testa: 34 cm
d) scala Apgar: 5 punti
e) periodo post-parto: senza complicazioni, l`ecografia transfontanellare risultava nella norma.
La madre naturale abusava dell'alcol.

Lo stato di salute generale del bambino risulta buono. Malnutrizione, il minore è di corporatura esile ma armoniosa. Presenta
caratteristiche della Sindrome Alcolica Fetale (FAS).
Consulenza neurologica del 30.04.2010: aumentato tono muscolare (particolarmente della parte sinistra del corpo), lievi caratteristiche disgenetiche, riabilitazione con il metodo NDT-Bobath (una volta alla settimana).
La valutazione del pediatra riguardante lo stato di salute e lo sviluppo del
bambino: Il bambino è vivace, ma malnutrito; di corporatura esile. Sviluppo psicomotorio attualmente nella norma. Corre, comprende ed esegue semplici istruzioni. Mangia poco.

Valutazione psicologica del minore
Data di nascita: 07.02.2010
Età al momento dell`esame: 18 mesi: (...) La motricità globale si è sviluppata in maniera corretta, il bambino
non ha più bisogno di una cura riabilitativa. Lo sviluppo cognitivo del minore risulta leggermente ritardato rispetto all`età cronologica: bisogna stimolare il bambino in maniera più efficace.
2. Lo sviluppo emotivo del minore rientra nella norma.

Premetto che noi genitori sappiamo bene cosa sia la Fas e che problemi può causare. Inoltre abbiamo già adottato un bambino con lo stesso problema che ora ha quattro anni e mezzo e che sta crescendo bene e normalmente.

Noi attualmente siamo ancora all'estero per il periodo di convivenza. Il bimbo è con noi da 20 giorni. Si è già ben legato ad entrambi. Si relaziona positivamente con il fratello. Capisce le situazioni ed esegue già degli ordini semplici anche senza che noi gli si debba indicarere gli oggetti con le dita es. chiudi la porta, vai a prendere le tue scarpe nell' androne, mettilo sul tavolo ecc. Nel complesso ci pare però un pò in ritardo con il linguaggio. Sa pronunciare tutti i nostri nomi ma solo se richiestogli con degli stimoli. Per il resto pronuncia sillabe in modo disordinato.
Appena rientrati in Italia, che serie di controlli di routine e specialistici, ci consigliate? Grazie per l'aiuto.

[#1] dopo  
Dr. Agnesina Pozzi

48% attività
4% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Gentile Signora
innanzitutto auguri vivissimi e davvero complimenti di cuore per le vostre coraggiose e civili scelte di adozione.
Dagli esami che lei riporta non sembra ci possano essere motivi di preoccupazione. Il piccolo ha avuto già due abbandoni e mi sembra un fardello enorme che voi avrete il compito di alleviare fino ad eliminare colmandolo di amore, sicurezza e fiducia in se stesso. LO sviluppo psicomotorio, emozionale e sociale è buono quindi non avete nulla da temere. Per le sillabe...Dio mio, dategli il tempo di "ordinarsi" le idee in merito ai linguaggi differenti che deve gestire...e del nuovo che deve apprendere. Dovrete avere molta pazienza, stimolarlo adeguatamente quando sarà finalmente nella sua casa definitiva e in Italia.
Aspettate prima di sottoporlo a controlli su controlli. Fatelo tranquillizzare, abbiate pazienza. Portatelo solo a controlli periodici e generici per la crescita e lo sviluppo. Sarà il vostro Pediatra a rendersi conto se ha bisogno di ulteriori figure specialistiche come ad esempio un neuropsichiatra infantile, un logopedista, uno psicologo.

Al momento ha solo bisogno di arrivare quanto prima a casa sua, la sua casa per sempre. appena capirà che potrà stare tranquillo per il resto della sua vita, comincerà ad esprimersi correttamente. Ne sono sicura.

Con immensa stima
Dott.Agnesina Pozzi

[#2] dopo  
Utente 391XXX

Gentile dott.ssa Pozzi,
la ringraziamo per la rapidtà e il buon senso della sua risposta. In questi momenti emotivamente intensi per noi ed il nostro piccolo il suo giudizio ed i suoi consigli sono certamente d'aiuto. Seguiremo le sue indicazioni e vedremo di non farci prendere la mano nel "soffocare" il bimbo con eccessive indagini. Ci affideremo quindi in prima istanza alla nostra pediatra, nella quale riponiamo fiducia. Qualora ci consigliasse qualche intervento o indagine specialistica le faremo sapere.

Grazie di cuore

I genitori

[#3] dopo  
Dr. Agnesina Pozzi

48% attività
4% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Sarà un piacere apprendere dei suoi sicurissimi progressi!
Prego, non c'è di che.

Dott.Agnesina Pozzi

[#4] dopo  
Utente 391XXX

***ATTENZIONE!***
Questo consulto risulta aggiornato a più di DUE MESI fa:
valuta attentamente se la tua risposta può ancora essere utile all'utente!

Se ritieni opportuno inviare comunque il tuo consulto all'utente allora CANCELLA TUTTO QUESTO AVVISO e scrivi qui di seguito, grazie.