Utente 976XXX
Salve, ho una figlia che frequenta la scuola dell'infanzia.
La maestra mi ha fatto notare che quando corre usa parecchio i talloni.
Mi ha consigliato di farla visitare perchè dice che probabilmente a lungo andare potrà avere dei problemi, dicendomi che probabilmente ha un problema di piedi piatti (anche se non mi risulta, però magari mi sbaglio). Ora interpelleremo il nostro pediatra di famiglia per verificare e procedere con le visite del caso.
Quello che volevo sapere è se il fatto di correre usando molto i talloni (di solito alla partenza della corsa) sia sintomo di piedi piatti o qualche altro problema, o magari è solo un suo modo di correre.
Grazie della cortesia. Saluti.

[#1] dopo  
Dr. Gaetano Pinto

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
0% attualità
20% socialità
NOCERA INFERIORE (SA)
TORRE ANNUNZIATA (NA)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2011
Gentile signore
il piede piatto nei bambini dai 3 ai 6 anni è presente nel 50% dei bambini,nella maggioranza dei casi è causato da problemi di dismaturità dei meccanismi antigravitari e quindi con il tempo tenderà ad una evoluzione alla normalità in modo spontaneo.Di solito al piede piatto è associato un valgismo del calcagno,cioè il piede ha la base deviata dall'interno verso l'esterno.L'alterazione dell'appoggio del piede a terra può portare a stancabilità dei piedi durante il gioco e la corsa, a volte associata a dolore mediale tra due ossa del piede :l'astragalo e lo scafoide.Questa sintomatologia potrebbe spiegare la deambulazione sui talloni ,attuata per diminuire la dolorabilita'.In realtà il piede piatto deve essere controllato con un esame podoscopico ,anche per valutare i vari gradi (1° ,2° e 3° grado).L'esame podoscopico quindi è dirimente per la diagnosi e consente di escludere il piede piatto,infatti se la larghezza della parte centrale del piede è circa 1/3 della larghezza del tallone anteriore si può considerare un piede normale.Tutte queste valutazioni devono essere effettuate da un ortopedico pediatra
cordiali saluti
Dr. Gaetano Pinto