Utente 243XXX
Buongiorno,
mio figlio di 23 mesi ha contratto la stomatite erpetica.
febbre a 38/39 per circa 3 gg., pustole sulle labbra e sul mento e puntine bianche sulla lingua con gengive gonfie e molto arrossate (sanguinano).
ho avuto un episodio di herpes da sole circa 10 gg. fa. Potrei essere stata io a contagiarlo?
circa un mese fa il bambino ha avuto un altro episodio di stomatite (ma non erpetica), erano afte solo all'interno della bocca e febbre sui 38, durata per un paio di giorni.
come si spiegano due fenomeni di stomatite così ravvicinati? potrebbe essere necessario un controllo ematico? potrei dare qualcosa per le difese immunitarie? il bambino dovrebbe cominciare il nido a settembre, ma se è così cagionevole non rischierei un continuo ammalamento?
altre due considerazioni: primo il bambino non mangia molto; pesa kg. 11,5 ed è alto circa 90 cm; ho sempre fatto fatica a farlo mangiare. forse per questo ha carenze vitaminiche che lo rendono più sensibile?
secondo: il bambino ha frequentato, durante i mesi estivi, una piscina per bambini molto affollata. potrebbe essere questo vettore di infezioni e degli episodi di stomatite.
Grazie mille per il tempo dedicatomi.
Michela

[#1] dopo  
Dr. Gaetano Pinto

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
0% attualità
20% socialità
NOCERA INFERIORE (SA)
TORRE ANNUNZIATA (NA)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2011
gentile signora
questi episodi infettivi ravvicinati potrebbero giustificare l'esecuzione di un controllo di esami generali,comprendendo le immunoglobuline sieriche e le sottopopolazioni linfocitarie .Preferibile eseguirle una volta risolta la stomatite erpetica,dopo una quindicina di giorni.La frequenza in piscina può favorire l'insorgenza di forme virali.La migliore terapia immunostimolante è un adeguato riposo notturno,una dieta ricca e completa,stare spesso all'aria aperta
un cordiale saluto
Dr. Gaetano Pinto