Utente 272XXX
Buongiorno,
è da un pò di giorni che il bambino ha sul corpo uno sfogo cutaneo, sotto forma di "papule". Non causano prurito e sono presenti su viso, collo, braccia e gambe (escluso dorso e schiena).
La pediatra gli ha prescritto un antistaminico (formistin) che sta prendendo regolarmente da martedi (10 gocce la sera).
Ieri il bimbo, tornando da scuola, ha iniziato ad accusare mal di stomaco, ha mangiato a pranzo solo un pò di riso con olio, dopodicchè ha iniziato a rigettare tutto (fortissimo odore di acido).
Il panico è arrivato nel momento in cui alzando la testa dopo aver vomitato aveva il viso letteralmente "scoppiato" di puntini rossi! in particolare i puntini corrispondevano proprio alle zone in cui sono presenti le papule.
Siamo andati immediatamente all'ospedale, dove hanno fatto il prelievo di sangue (risultati valori nei parametri) e la pediatra sostiene che il bimbo presenta in concomitanza due cose separate: una forma virale con conseguente vomito (i puntini comparsi li ha chiamati petecchie da sforzo) e una forma allergica (di cui si dovrà stabilire la causa). Non ha somministrato nulla ed ha confermato le gocce di antistaminico la sera.
Ieri sera il bambino ha continuato ad avere mal di stomaco e questa mattina i puntini rossi sono comparsi sulle braccia e qualche papula è comparsa sul pancino!
Sinceramente siamo un pò preoccupati... le cose nuove che il bambino ha fatto in questo periodo sono:
- andare in una nuova scuola (1° elementare) dove pranza quasi tutti i giorni
- iniziare la scuola calcio (in un campo dove effettivamente c'è erba secca, non molto curato insomma)
- avere un nuovo cane dai nonni, un beagle di 2 anni che ci è stato regalato e che al momento del bagnetto ha perso un sacco di pulci! Il bambino ha assistito (ma non partecipato attivamente al bagnetto).

Faccio presente che il bimbo sta sempre all'aria aperta e ha sempre avuto cani e gatti senza mai manifestare alcune reazione allergica.
Inoltre, purtroppo o per fortuna, ha la passione per tutto quello che è il "regno animale" per cui va a caccia di vermi, coccinelle, farfalline, lumache e chi più ne ha più ne metta! Qualche giorno prima che comparisse lo sfogo, ha raccolto dei vermi in giardino e li ha chiusi in un vasetto per poterli osservare al meglio!

Abbiamo chiesto appuntamento con un altro pediatra, ma ci vorrà martedi pomeriggio, ma fino ad allora sarà una totale ansia!!!

Qualche dottore può, nel frattempo, dare un parere su quanto descritto?
Grazie mille...

[#1] dopo  
Dr. Gaetano Pinto

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
0% attualità
20% socialità
NOCERA INFERIORE (SA)
TORRE ANNUNZIATA (NA)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2011
gentile signora
purtroppo la diagnosi precisa di ogni forma di dermatite o esantema è visiva.Le cause possono essere varie e molteplici,da forme allergiche,da immunocomplessi,micotiche,virali,etc.Bisogna solo stabilire di urgenza se trattasi si una forma ematologica,cioè se di petecchie o ecchimosi,in questo caso vanno effettuati esami urgenti :emocromo,studio della coagulazione.Penso che il contatto con animali c'entri poco.Lo faccia ricontrollare quanto prima
cordiali saluti
Dr. Gaetano Pinto

[#2] dopo  
Utente 272XXX

Gent.le Dr. Pinto, grazie per la risposta.
Per quanto riguarda l'emocromo è stato fatto ieri in ospedale e i valori sono risultati nella norma.
La pediatra ha definito tutti quei puntini "petecchie da sforzo"... tra l'altro ieri ha fatto la "prova del laccio" prima di effettuare il prelievo del sangue ed in effetti con il laccio stretto sono usciti subito dei puntini rossi in corrispondenza delle papule!
Ci tengo a precisare che il bimbo non ha mai sofferto di fragilità capillare in questo modo evidente, ma a pensarci bene qualche volta ha avuto episodi di epistassi, in particolar modo quando è raffreddato.

Secondo Lei, quindi, dovremmo rifare l'emocromo? O quello di ieri può tranquillizzarci?
Ci sono valori particolari da controllare?
Lo studio della coagulazione come si esegue?
Lei è daccordo sul fatto che si tratti di due cose separate (allergia e petecchie da sforzo)?
O potrebbero essere assolutamente correlate?

Mi dice, a parer Suo, come dovremmo proseguire da questo momento in avanti?

La ringrazio.


[#3] dopo  
Utente 272XXX

Secondo Lei è consigliabile la visita di un dermatologo?

[#4] dopo  
Dr. Luigi Mocci

40% attività
4% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VALENZA (AL)
TORTONA (AL)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Direi che la visita da un dermatologo pediatra è assolutamente indispensabile!!
Luigi Mocci MD

[#5] dopo  
Utente 272XXX

Dr Mocci, buongiorno e grazie per l'intervento.
Il "tono" della Sua risposta (conciso e con punti esclamativi) mi porta a chiederLe se si è fatto qualche idea su cosa possa essere successo al bimbo...
Valuteremo presso quale dermatologo rivolgerci ma, nel frattempo, in base a ciò che ho descritto, può dirmi a cosa potrebbero corrispondere questi sintomi?

[#6] dopo  
Dr. Luigi Mocci

40% attività
4% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VALENZA (AL)
TORTONA (AL)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
No, non posso fare nessun tipo di ipotesi, ma direi che la prima scelta di consultazione è sempre quella del dermatologo pediatra, che porrà un sospetto diagnostico e chiederà eventuali accertamenti ulteriori.
La concisione poi, era dovuta al fatto che non c'era niente da aggiungere, i punti esclamativi per dare forza alla mia affermazione, non per sottolinearne l'urgenza.

saluti
Luigi Mocci MD