Utente 270XXX
Buongiorno,
spiego brevemente.
Ho un bimbo di 3 anni (compiuti a luglio) che ha cominciato a frequentare la scuola materna. Ad inizio novembre dovrebbe nascere la mia bimba, e per questo motivo la pediatra di famiglia mi ha cosigliato di far vaccinare il "grande" contro l'influenza perchè dice che altrimenti se si ammala attaccherebbe sicuramente l'influenza anche alla piccolina la quale, essendo appunto troppo piccola (1-2 mesi nel picco influenzale) potrebbe avere problemi o comunque una bimba così piccina con la febbre alta (39-40) rischia quasi sicuramente il ricovero. Per lo stesso motivo ha consigliato lo stesso vaccino anche a mio marito. Quindi diciamo che ha consigliato il vaccino non tanto per il grande ma più che altro come forma di tutela per la piccola.
Io sono tendenzialmente scettica perchè nessuno in famiglia si è mai vaccinato contro l'influenza, o quantomeno non mi sono mai posta il problema, ho sempre ritenuto che così come viene passa senza grossi problemi, per noi almeno, ora per i bimbi così piccoli non saprei.
Per lo stesso motivo mi ha consigliato di aspettare per vedere se allattto (il primo figlio l'ho allattatto pochissimo praticamente niente perchè di latte non me ne veniva) e se non allattassi di far vaccinare il bimbo anche contro la varicella.
Qual è il Vs. pensiero al riguardo.

Grazie mille

[#1] dopo  
Dr. Lorenzo Giacchetti

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
0% attualità
20% socialità
SVIZZERA (CH)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2012
Gentile mamma ,
A meno che il suo futuro neonato non abbia dei fattori di rischio come per esempio la prematurita' , nessuna raccomandazione dice di vaccinare il figlio più grande come prevenzione per il fratello minore.
La vaccinazione per la varicell la consiglio solo negli adolescenti, xche' nei bambini più piccoli ha in genere un decorso benigno così come l' influenza a meno che non siA un bambino con dei fattori di rischio.
Cordiali saluti
Dr. Lorenzo Giacchetti
Specialista in Pediatria - Neonatologia e Patologia Neonatale, Varese.
Capoclinica Pediatria Ospedale di Lugano (Svizzera)

[#2] dopo  
Utente 270XXX

Grazie per la cortese risposta.
Lei quindi ritiene che un'eventuale influenza con febbre alta o varicella, presa da una bimba neonata, ad esempio a 20 o 40 gg (trasmessa dal fratello più grande che va all'asilo) non sia pericolosa?

[#3] dopo  
Dr. Lorenzo Giacchetti

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
0% attualità
20% socialità
SVIZZERA (CH)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2012
Nessuma linea guida o associazione di pediatri internazionale consiglia una tale cosa.
Non c'è utilita' dimostrata.
Tra l'altro nel primo mese c'è la protezione dei suoi anticorpi placentari.
Cordiali saluti
Dr. Lorenzo Giacchetti
Specialista in Pediatria - Neonatologia e Patologia Neonatale, Varese.
Capoclinica Pediatria Ospedale di Lugano (Svizzera)