Utente 307XXX
Salve il mio bimbo ha 11 mesi tra poco più di due settimana compirà 12 mesi, pesa 11.200 kg è alto 74 cm. Avrei bisogno di alcuni consigli.
Ho smesso di allattare ormai da un mese e quindi dò da bere il latte di proseguimento per colazione. La quantità è di circa 200/230 ml. A merenda dò in genere uno yougurt, talvolta anche due al bisogno del bambino, e per cena preparo in genere una pappa a base di formaggi sempre diversi (ricottina, formaggini, stracchino, certosa ect).
La quantità di latte somministrata è sufficiente? oppure rispetto alla tazza (non beve dal biberon) è necessario aggiungere un'altra dose?
Dopo la colazione e la cena laviamo i dentini e le gengive con acqua e bicarbonato. Per quanto tempo dovrò usare il bicarbonato?
Il fluoro per quanto tempo è necessario somministrarlo?
Ringrazio fin da ora.
Cordialo saluti

[#1] dopo  
Dr. Lorenzo Giacchetti

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
0% attualità
20% socialità
SVIZZERA (CH)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2012
Gentile mamma,
La quantità di latte mi sembra adeguata.
Non è necessario lavare i denti con il bicarbonato.
Può continuare la profilassi per tutto il secondo anno di vita.
Cordiali saluti
Dr. Lorenzo Giacchetti
Specialista in Pediatria - Neonatologia e Patologia Neonatale, Varese.
Capoclinica Pediatria Ospedale di Lugano (Svizzera)

[#2] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Lavare i dentini dopo colazione e dopo cena non è sufficiente.
Vanno lavati dopo ogni pasto.
E sopratutto, se c'è l'abitudine di una poppata di latte o di succo di frutta prima di assormentarsi, occorre lavare i denti dopo.
Non è necessario il bicarbonato e neppure il dentifricio, è sufficiente la sola azione meccanica dello spazzolino.

Riguardo al fluoro i pareri sono discordanti.
Da una parte la letteratura di dice, con evidenza, che l'assunzione orale di fluoro rappresenta una forma di protezione.
Ci dice anche che una forma di protezione maggiore è rappresnetata dal dentifricio al fluoro (attenzione alle concentrazioni: devono essere calibrarte per bambini).
D'altra parte una minoranza di professionisti (in cui mi riconosco) sostengono, e non senza ragioni, una inutilità dell'assunzione di fluoro orale in presenza di buona igiene orale, o pongono l'accento su eventuali rischi.

Lei è sarda, immagino che viva in Sardegna.
Anche se ritenesse di voler effettuare questo tipo di profilassi, occorrerebbe controllare l'acqua della sua zona, e verificare che non contenga una quantità di fluoro già sufficiente e protettiva, per non incorrere in possibili fenomeni di sovradosaggio.

www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#3] dopo  
Utente 307XXX

Ringrazio entrambi per i preziosi pareri.
Dr Formentelli posso porle un altro quesito? ho notato con conferma poi della pediatra che il bimbo ha il frenulo del labbro superiore corto. Risulta quasi aderente alla gengiva. La pediatra mi ha indicato di attendere al 12 mese per verificare l'evolversi della situazione per procedere eventualmente ad una incisione.
Cosa mi può dire al riguardo? è importante intervenire oppure è qualcosa che si evolverà naturalmente?

[#4] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Non guardi più il frenulo per i prossimi 24 mesi.
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)